Ecco quanto ruba lo Stato ai Siciliani: VIDEO

Ecco quanto ruba lo Stato ai Siciliani: VIDEO
21 luglio 2016

I conti li fa Alessio Villarosa in Aula a Montecitorio citando sentenze della Corte Costituzionale e accordi fatti nel passato. Tutto nell’immondizia grazie all’accordo Renzi-Crocetta, al voto dell’Ars e a quello che arriverà stamattina da Montecitorio…

Mentre la Valle d’Aosta (che evidentemente sa trattare e che non è macchiata da politici ascari come i nostri) si fa riconoscere una quota delle accise, oltre agli altri tributi che già incassa, dopo l’accordo con lo Stato (la rinuncia ai contenziosi) del 2014 che costò alle casse siciliane oltre 5 miliardi, Crocetta ha fatto il bis rinunciando ancora una volta ai contenziosi con lo Stato e agli altri diritti previsti dallo Statuto. Una presa in giro che costa alla Regione Siciliana svariati miliardi di euro e  che cancella quello che per Statuto toccherebbe alla nostra isola. Sei Siciliani sono senza soldi e senza lavoro e i giovani costretti ad emigrare, pazienza.

Parliamo ovviamente del recentissimo e scelleratissimo accordo Stato-Regione avallato dai 43 ascari dell’Ars- qui i nomi–  grazie al suo forzato inserimento nella legge di variazioni di Bilancio e dalla Commissione Bilancio della Camera che, come vi abbiamo detto qui, ha usato l’alibi del sì del Parlamento Siciliano. 

Questo accordo è finito dentro il ddl sugli enti locali che la Camera dei Deputati sta votando stamattina e sul quale il Governo Renzi, con i soliti modi democratici, ha posto la fiducia (questo significa che ancora più difficilmente i deputati siciliani venduti alla maggioranza si opporranno, qui i nomi) senza emendamenti.

Ma quanto costano ai Sicilani tutte queste rinunce firmate da Crocetta per mere ragioni politiche (e personali)? Non solo gli ultimi accordi,in generale, quanti sono i soldi che lo Stato ci doveva e non ci ha mai dato?

I conti li fa Alessio Villarosa – deputato M5S- in Aula a Montecitorio e quello che dice dovrebbe suscitare come minimo tantissima indignazione: sentenze della Corte Costituzionale calpestate, Corte dei Conti ignorata, continui furti: circa 30 miliardi in 11 anni secondo una tabella venuta fuori dopo una sentenza della Corte Costituzionale. Ora lo Stato, grazie a quest’ultimo accordo firmato da Crocetta, ‘riconosce’ 500 milioni per quest’anno, infischiandosene delle sentenze e, peraltro, in cambio di tagli per 500 milioni. Non ci dà nulla in sostanza (vi spieghiamo qui qui che non si tratta di restituzioni dell’Irpef, ma fondi che vanno reintegrati). 

Non solo. Se consideriamo anche gli altri tributi, non solo Iva e Irpef che già per ammissione dell’assessore Baccei, costano ai siciliani 7 miliardi di euro l’anno in meno, dal 2012 ad ora si parla di 100 miliardi di euro. Guardiamo insieme il video dove si citano documenti e sentenze precise:

AGGIORNAMENTO:

Accordo truffa/ Ecco i traditori ‘siculo-romani’ e il VERBALE dei voti

 

Sul tema:

Ecco chi potrebbe salvare la Sicilia (e non lo farà). I NOMI E LE FOTO

I ladroni di Montecitorio dicono Sì al Patto Scellerato. Grazie all’Ars VD

Ars, ecco i nomi dei Giuda che affossano la Sicilia (il verbale dei voti)

Quello che Baccei non dice: pronto un ‘buco’ di 500 milioni di Euro sul Bilancio della Regione 2017

Ars, dopo i Giuda ecco i NOMI dei ‘favoreggiatori’ (o animelle)

Dal 2000 ad oggi ogni Siciliano ha ‘regalato’ allo Stato 20 mila Euro!

Lampi di dignità nel PD: Capodicasa contro l’accordo truffa Stato-Regione

Ars: Ardizzone e il suo staff conoscono la differenza tra legge formale e norma sostanziale?

Regione/ Il nuovo ‘Patto’ Renzi-Crocetta è frutto di circonvenzione di incapace

Il ‘Patto’ Renzi-Crocetta due: vi raccontiamo come Rosario ha ‘incaprettato’ 5 milioni di Siciliani

‘Patto’ Renzi-Crocetta3/ La Sicilia saluta l’Autonomia finanziaria: a Roma a 90°

Sicilia ‘incaprettata’: i veri responsabili sono i parlamentari e i dirigenti del PD siciliano

Baccei conferma: lo Stato ruba 7 miliardi all’anno ai Siciliani

Corte dei Conti: lo Stato “stressa” i conti della Sicilia

AVVISO AI NOSTRI LETTORI

Se ti è piaciuto questo articolo e ritieni il sito d'informazione InuoviVespri.it interessante, se vuoi puoi anche sostenerlo con una donazione. I InuoviVespri.it è un sito d'informazione indipendente che risponde soltato ai giornalisti che lo gestiscono. La nostra unica forza sta nei lettori che ci seguono e, possibilmente, che ci sostengono con il loro libero contributo.
-La redazione
Effettua una donazione con paypal


Commenti