Manifestazione di Roma sul 5G. Enrico Montesano: “Hanno messo le antenne mentre eravamo tutti confinati” (VIDEO)

Manifestazione di Roma sul 5G. Enrico Montesano: “Hanno messo le antenne mentre eravamo tutti confinati” (VIDEO)
14 settembre 2020

Manifestazione a Roma, Sabato scorso 12 Settembre, per portare l’attenzione dei cittadini sulla tecnologia 5G. Si chiede di applicare il Principio di precauzione, bloccando le antenne del 5G fino a quando non si conosceranno gli effetti sulla salute delle persone e sull’ambiente. E visto che tra qualche giorno si voterà per le elezioni e regionali e comunali, ricordatevi che PD, Movimento 5 Stelle e Italia Viva di Renzi sostengono il 5G: se siete contro i pericoli del 5G non votateli    

Per fortuna che in Italia, sulla rete, c’è un’informazione alternativa alla cosiddetta informazione pubblica italiana. Senza la rete nulla o quasi avremmo saputo della manifestazione di ieri, a Roma, in Piazza del Popolo, per chiedere l’applicazione del Principio di precauzione prima di mettere in funzione le antenne del 5G.

Tante le presenze tra comitati civici, medici, scienziati, giuristi, politici e personaggi dello spettacolo: da Sara Cunial (deputata Gruppo Misto) a Paolo Maddalena (presidente emerito della Corte Costituzionale), da Ugo Mattei (presidente Comitato per la Difesa dei Beni Pubblici e Comuni Stefano Rodotà) a Mauro Scardovelli (presidente emerito UniAleph), dall’attore Enrico Montesano al senatore Saverio De Bonis.

In particolare, un grande Enrico Montesano ha arricchito, Sabato scorso, la manifestazione sul 5G di Roma. Non contro le nuove tecnologie, ha detto il noto attore, ma per applicare il Principio di precauzione.

Cosa sia il 5G i lettori de I Nuovi Vespri lo sanno bene, perché noi torniamo spesso su questa vergogna planetaria. Lo sanno bene soprattutto se hanno seguito l’informazione che il grande Giulietto Chiesa, di recente scomparso, ci ha lasciato in eredità.

E sanno anche che il 5G ha una funzione militare, come è stato ricordato nella manifestazione di Sabato 12 Settembre.

C’erano anche siciliani alla manifestazione di Roma, Con in testa l’avvocato Giuseppe Cannizzo, il legale che difende tanti cittadini della nostra Isola in procedimenti che puntano a fare chiarezza sul 5G. A partire da Palermo dove – per tornare alla denuncia di Enrico Montesano – le antenne del 5G, oltre 50, sono state installate durante la chiusura imposta dall’emergenza Coronavirus.

E non possiamo notare che, anche a Palermo, chissà perché, non abbiamo notato la protesta del Movimento 5 Stelle: dei militanti (ammesso che ce ne siano ancora) e dei consiglieri comunali!

Unanime il coro: tutti uniti nel chiedere ai parlamentari di ogni schieramento politico di emendare ed eventualmente bocciare in Aula con voto contrario il cosiddetto Decreto Legge Semplificazioni. In questo modo si eviterebbe la conversione in legge di una norma che, per quel che concerne la tecnologia 5G, secondo il parere di molti giuristi, sembra palesare profili di incostituzionalità.

Colpisce, in particolare, la forte limitazione che viene imposta i sindaci con il citato Decreto Legge Semplificazioni. I sindaci, nonostante rappresentino la massima autorità sanitaria locale, non potrebbero più impedire l’installazione di antenne 5G nel territorio dei propri Comuni. Questo – e qui è l’aspetto incredibile e inquietante di questa storia – mentre i rischi per la salute connessa a questa nuova tecnologia rimangono tutti da valutare e mettono in allarme la popolazione.

Questa legge illiberale e antidemocratica è stata proposta da PD, Italia Viva di Renzi Liberi e Uguali e Movimento 5 Stelle. Questo è un motivo in più per non votare questi quattro partiti politici alle imminenti elezioni regionali e comunali e a tutte le altre elezioni successive.

Ricordatevi che, nel mondo, hanno abbattuto migliaia di alberi in tante città per fare posto alle antenne del 5G per fare business. Per questa gente – e per i partiti politici e per i Governi che stanno agevolando il 5G – il denaro viene prima delle persone. Lo ribadiamo: non votate più per questi partiti.

Un messaggio particolare a chi pensa di votare ancora Movimento 5 Stelle: l’avete capito o no che anche i grillini che sostengono l’attuale Governo Conte bis stanno avallando il 5G? Se siete contrari al 5G, non votatele più!

QUI IL VIDEO DI BYOBLU SULLA MANIFESTAZIONE DI ROMA SUL 5G

AVVISO AI NOSTRI LETTORI

Se ti è piaciuto questo articolo e ritieni il sito d'informazione InuoviVespri.it interessante, se vuoi puoi anche sostenerlo con una donazione. I InuoviVespri.it è un sito d'informazione indipendente che risponde soltato ai giornalisti che lo gestiscono. La nostra unica forza sta nei lettori che ci seguono e, possibilmente, che ci sostengono con il loro libero contributo.
-La redazione
Effettua una donazione con paypal


Commenti