Ars eloquendi, Vinciullo a Figuccia: “Lei è un cane rognoso”

Ars eloquendi, Vinciullo a Figuccia: “Lei è un cane rognoso”
29 giugno 2016

Linguaggio raffinato per il Presidente della Commissione Bilancio che si rivolge malamente a Vincenzo Figuccia. Oggetto del contendere: la legge sulle variazioni di bilancio da cui sarebbero spariti 50 milioni…Si temono nuovi tagli per i Comuni e precari

Secondo giorno di clima infuocato all’Ars. Dopo la seduta di ieri in cui si è discusso molto animatamente dell’accordo truffa Stato-Regione, oggi l’atmosfera è degenerata pesantemente.

Si discute delle variazioni di Bilancio. La polemica nasce dalla scoperta che i soldi attesi da Comuni, Forestali, Pip, annessi e connesi, non sono 550 milioni come previsto dalla legge di Bilancio, ‘per magia’ sono diventati 500.

Da qui le proteste, soprattutto di Forza Italia, che con Marco Falcone e Vincenzo Figuccia, hanno fatto notare che 50 milioni di euro in meno, significa ulteriori tagli: “10% in meno per i Comuni che sono già stremati così come per le altre categorie”. Chiedono dunque che il testo torni nelle Commissioni di merito per trovare soluzioni.

L’assessore- commissario, Alessandro Baccei, nega che si stratta di tagli: “Per ora abbiamo scongelato 500 milioni, gli altri 50 milioni arriveranno dal saldo positivo relativo al Fondo sanitario nazionale. Non serve una legge, li avremo con un atto amministrativo”.

Il solito rimando al futuro, ha surriscaldato l’Aula. Urla dagli scranni e continui rimproveri di Antonio Venturino, che sta presiedendo l’Aula, nei confronti dei deputati Milazzo e Lentini, che di tacere, non ne vogliono sapere.

Ma il massimo della dialettica politica lo raggiunge il presidente della Commissione Bilancio, Vincenzo Vinciullo, che attacca con veemenza i colleghi dando loro dei bugiardi: “Voi mentite!! Ma questi soldi ai Comuni li volete dare o no”? Mostra così la sua contrarietà al rinvio in Commissione che allungherebbe i termini.

Forza Italia insiste: cosa è meglio allungare un po’ i termini o tagliare risorse? A questo punto, Vincenzo Figuccia si avvicina sbraitando allo scranno di Vinciullo che diventa paonazzo e sfoggia tutta la sua ars oratoria: “Lei è un cane rognoso” dice al collega. Complimenti vivissimi.

L’Aula comunque vota la proposta di rinviare il testo in Commissione: 53 votanti su 53 presenti, 26 contrari, 26 favorevoli e un astenuto. La proposta non passa. Martedì il termine ultimo per gli emendamenti e la discussione generale in Aula.

La seduta è ancora in corso. Si dovrebbe tornare a parlare dell’accordo-truffa. Si prevedono nuove scintille e, probabilmente, si chiederà ufficialmente in prestito il dizionario degli scaricatori portuali. Vinciullo ne dovrebbe già avere una copia….

Intanto, arriva la nota di Figuccia: “Scopriamo ora che i fondi che lo Stato trasferirà alla Sicilia sono 500 milioni e non 550. Visto che il governo Crocetta e la sua maggioranza non hanno voluto rimandare in commissione la legge di variazione del bilancio, si dia priorità nella spesa e nella dotazione dei capitoli di bilancio per il pagamento degli stipendi dei precari, dei Pip, del personale Esa e di tutte quelle categorie che aspettano da mesi gli emolumenti che gli sono dovuti. Non è pensabile- continua Vincenzo Figuccia-  che stante la riduzione del trasferimento statale si facciano tagli orizzontali penalizzando ancora una volta quei lavoratori che a vario titolo finora hanno pagato le conseguenze di un bilancio regionale con un buco enorme. Del resto gli effetti di questo accordo pessimo tra Stato e Regione sono sotto gli occhi di tutti”.
Sul tema:

Costa: “Un ricorso al TAR contro l’accordo Stato-Regione”

Gli scippi alla Sicilia ‘benedetti’ da Panepinto, comunista-transformer di Agrigento

Regione/ Il nuovo ‘Patto’ Renzi-Crocetta è frutto di circonvenzione di incapace

Sicilia ‘incaprettata’: i veri responsabili sono i parlamentari e i dirigenti del PD siciliano

Lady Ascar colpisce ancora: “Al fianco del prode Baccei”

Micciché: “Con Baccei la Sicilia è fottuta”. Sfiducia in vista?

Sorpresa: i 500 milioni di Euro del Governo Renzi arriveranno nel 2017!

AVVISO AI NOSTRI LETTORI

Se ti è piaciuto questo articolo e ritieni il sito d'informazione InuoviVespri.it interessante, se vuoi puoi anche sostenerlo con una donazione. I InuoviVespri.it è un sito d'informazione indipendente che risponde soltato ai giornalisti che lo gestiscono. La nostra unica forza sta nei lettori che ci seguono e, possibilmente, che ci sostengono con il loro libero contributo.
-La redazione
Effettua una donazione con paypal


Commenti