Roma, scontri davanti la Camera: la disperazione dei ristoratori con locali chiusi e ristori ridicoli

Roma, scontri davanti la Camera: la disperazione dei ristoratori con locali chiusi e ristori ridicoli
6 aprile 2021
  • Le parole dello chef  Gianfranco Vissani: “Pensavo che Draghi fosse meglio e invece è peggio degli altri. L’epidemia di spagnola è stata gestita meglio”
  • Alla protesta presente Italexit di Gianluigi Paragone

Le parole dello chef  Gianfranco Vissani: “Pensavo che Draghi fosse meglio e invece è peggio degli altri. L’epidemia di spagnola è stata gestita meglio”

A Roma, davanti la Camera dei deputati, esplode la rabbia dei ristoratori con le attività bloccate e con ristori da fame. Non si era mai vista una protesta così quando c’era il Governo di Giuseppe Conte, ma tutto sta cambiando con il Governo di Mario Draghi. Da qui gli sconti tra manifestanti e Polizia. Ma non è solo nella Capitale che oggi sono andate in scena le proteste: ci sono cortei anche a Milano e in Campania, per la precisione nel Casertano. I manifestanti hanno provato a forzare il cordone di Polizia, da qui la reazione degli stessi poliziotti. Insomma, scene drammatiche. Il quotidiano Il Mattino di Napoli riprende una dichiarazione che Gianfranco Vissani, noto chef, ha rilasciato all’Adnkronos: “I ristoratori scendono in piazza? Qui se non si danno una mossa tra poco scoppia la rivoluzione. Il governo ha sottovalutato la disperazione del settore. Non si lavora a Natale, non si lavora a Pasqua e ci danno due spicci per stare chiusi ormai da un anno. Ma la gente come fa? Ci sono le aziende, i dipendenti, le utenze, gli affitti, i leasing. Quando mai ci faranno riaprire saremo pieni di debiti! Ma la cosa che indigna di più e che mentre ci tengono chiusi, i vaccini vanno a rilento e i ristori pure. E allora quanto pensavano che la gente potesse resistere prima di darsi a gesti disperati? Qui si sta scherzando con il fuoco, con le vite della gente. La disperazione ormai è più pericolosa del Covid. In Usa hanno stanziato 5000 miliardi e in Europa ancora stiamo capendo come avere i vaccini. A me hanno detto che lo farò tra due mesi. Devono stampare gli euro! Ci siamo rotti! Pensavo che Draghi fosse meglio e invece è peggio degli altri. L’epidemia di spagnola è stata gestita meglio. L’Italia è basata sulla piccola impresa, imprese familiari che moriranno tutte se continuano così. E pensate che la gente rimarrà buona buona in casa mentre muore di fame?”.

Alla protesta presente Italexit di Gianluigi Paragone

Alla protesta partecipa Italexit, il movimento di Gianluigi Paragone che si batte per far uscire l’Italia dall’euro. Sono presenti esponenti di Casa Pound e Vittorio Sgarbi. “Siamo imprenditori, non delinquenti”: questo il grido dei manifestanti. Come già ricordato, mai si erano vista manifestazioni così rabbiose contro il Governo Conte. Ora sembra che la rabbia sia cresciuta. Con molta probabilità, non è piaciuta la storia dei ristori annunciata dal Governo Draghi come pari al 60% dei ricavi e che, invece, non supera il 5%. Insomma, i ristori, in Italia, per questa pandemia, sono sempre stati scarsi. Ma da quando c’è il Governo Draghi con Forza Italia e Lega, i ristori sono diventati veramente miseri. E sono soldi non stanziati dal Governo Draghi, ma fondi stanziati dal Governo Conte bis che lo stesso Governo Draghi ha inspiegabilmente bloccato per tre mesi! In ogni caso va detto che sia a Roma, sia a Milano non sono state manifestazioni molto partecipate. bisognerà capire se siamo all’inizio di una stagione di lotte, o se si è trattato solo di un caso. Tutto tace, invece, a Palermo, dove dopo la grande e riuscita manifestazione di Confcommercio sta per arrivare la zona rossa causa aumento dei contagi.

AVVISO AI NOSTRI LETTORI

Se ti è piaciuto questo articolo e ritieni il sito d'informazione InuoviVespri.it interessante, se vuoi puoi anche sostenerlo con una donazione. I InuoviVespri.it è un sito d'informazione indipendente che risponde soltato ai giornalisti che lo gestiscono. La nostra unica forza sta nei lettori che ci seguono e, possibilmente, che ci sostengono con il loro libero contributo.
-La redazione
Effettua una donazione con paypal


Commenti