Giallo di Caronia: chi ha ucciso Viviana Parisi e il piccolo Gioele? Il post del criminologo Carmelo Lavorino

Giallo di Caronia: chi ha ucciso Viviana Parisi e il piccolo Gioele? Il post del criminologo Carmelo Lavorino
4 aprile 2021
  • Tra cambio di versione e combinazione criminale
  • La “contraddizione schopenhaueriana”
  • “Non escludiamo la presenza di cani o di altri animali”

Tra cambio di versione e combinazione criminale

Una cosa va detta: il criminologo Carmelo Lavorino, chiamato dalla famiglia Mondello (insieme con l’antropologo forense e medico legale, Antonio Della Valle, e con Enrico Delli Compagni, psicologo forense) a fare luce sulle morti di Viviana Parisi e del piccolo Gioele, si sta dedicando anima e corpo a questa vicenda. Anche nel giorno di Pasqua ha scritto un post sulla propria pagina Facebook per tornare a sottolineare alcuni punti fermi e per ribadire di avere tutta l’intenzione di collaborare con gli inquirenti della Procura della Repubblica di Patti. Il post di Lavorino ha un titolo: “A PROPOSITO DI CAMBIO DI VERSIONE, DI “COMBINAZIONE CRIMINALE” E DI CANI… PENSIERINO CHE PRECEDE IL PRANZO PASQUALE”. Seguono alcune precisazioni: “La differenza fra i Pubblici ministeri e gli Avvocati della Difesa delle Persone offese è che i Pm CONOSCONO TUTTO SIN DALL’INIZIO, MENTRE GLI AVVOCATI NO. Basti considerare che a oggi, giorno di Pasqua, gli Avvocati non sono stati messi al corrente di TUTTO quello che è stato repertato nel bosco di Caronia, sui luoghi del rinvenimento dei cadaveri, sull’autopsia ecc. ecc. e nemmeno delle dichiarazioni delle persone informate dei fatti (famiglia del Nord, lavoranti del bosco, ecc. ecc.). Cambiare idea è da persone intelligenti e solo i cretini, gli incompetenti e le persone in mala fede – laddove mutano i presupposti e gli elementi oggettivi – non cambiano idea/opinione”.

La “contraddizione schopenhaueriana”

“Faccio due esempi molto forti e calzanti – prosegue il criminologo -: 1) il Proc. Capo affermò poco prima che venisse trovato il corpo di Viviana che madre e figlio al 99% erano vivi, ovviamente cambiò idea in seguito ai dati oggettivi del rinvenimento del corpo di Viviana; 2) prima gli Inquirenti affermarono che Viviana non poteva essere salita sul famoso traliccio, poi hanno cambiato opinione, ora, grazie anche alla nostra collaborazione ed alla nostra relazione, potranno affermare che Viviana MAI si è arrampicata sul traliccio e che la sua presenza sotto lo stesso è opera di ‘abile depistaggio’. Non credo che cadranno nella trappola descrittaci mirabilmente da Schopenhauer: ‘Un’ipotesi svolge nella testa, una volta che vi si è insediata o, addirittura, vi è nata, una vita che somiglia a quella di un organismo, in quanto dal mondo esterno assimila soltanto ciò che le è giovevole e omogeneo, mentre respinge ciò che le è eterogeneo e nocivo, oppure, se non può assolutamente fare a meno di accoglierlo, lo espelle poi tale e quale’. Li ritengo troppo intelligenti e con un fortissimo senso dello Stato per cadere nella contraddizione schopenhaueriana…”.

“Non escludiamo la presenza di cani o di altri animali”

Dopo di che Lavorino torna sulle tesi che ha già espresso insieme con gli altri due consulenti: “Noi non sappiamo ‘cosa e chi’ abbia fatto precipitare Gioele e Viviana nell’invaso con circa 50 cm d’acqua nel fondo. Sappiamo però che Viviana ha subito, causa la precipitazione, l’esplosione di due vertebre, il tranciamento del midollo spinale e immediata asfissia. Sappiamo che una ‘combinazione criminale’ ha tirato su i due corpi (tempi, modi e opportunità da individuare) per poi effettuare il depistaggio col tentativo di fare credere ‘La donna si è buttata dal traliccio, il bambino è stato sbranato’. Ora tutti insieme dobbiamo dare la caccia alla ‘COMBINAZIONE CRIMINALE‘ che ha traslato i due corpi, sicuramente il Procuratore Capo, i due Sostituti Procuratori, gli Investigatori di PG e gli Esperti della Polizia Scientifica potranno farlo egregiamente: e noi siamo con loro e siamo pronti a collaborare! Sicuramente non escludiamo la presenza e il ruolo di cani e/o di altri animali per quello che riguarda le fasi criminogenetiche, criminodinamiche, criminoesecutive di “after crime”. BUONA PASQUA A TUTTI!”.

AVVISO AI NOSTRI LETTORI

Se ti è piaciuto questo articolo e ritieni il sito d'informazione InuoviVespri.it interessante, se vuoi puoi anche sostenerlo con una donazione. I InuoviVespri.it è un sito d'informazione indipendente che risponde soltato ai giornalisti che lo gestiscono. La nostra unica forza sta nei lettori che ci seguono e, possibilmente, che ci sostengono con il loro libero contributo.
-La redazione
Effettua una donazione con paypal


Commenti