Ryanair taglia voli e abbandona 11 aeroporti fino al 31 Gennaio. C’è anche Comiso

Ryanair taglia voli e abbandona 11 aeroporti fino al 31 Gennaio. C’è anche Comiso
11 gennaio 2021
  • La pandemia mette in crisi anche la low cost irlandese 
  • Taglio dei voli fino al 31 Gennaio 
  • Tra gli aeroporti abbandonati fino al 31 Gennaio c’è anche Comiso

La pandemia mette in crisi anche la low cost irlandese

Ryanair taglia voli e abbandona 11 aeroporti italiani fino al 31 Gennaio. E tra gli scali che la low cost irlandese si accinge ad abbandonare c’è anche l’aeroporto di Comiso, in Sicilia. E’ noto che – a parte Amazon che anzi in questi giorni ha acquistato 11 aerei per migliorare il proprio servizio – tutto il mondo dei trasporti nei cieli è in profonda crisi. Con la pandemia il turismo è praticamente alle corde e, di conseguenza, ne risente tutto il mondo dei trasporti, a cominciare dal trasporto aereo.

Taglio dei voli fino al 31 Gennaio

Il trasporto aereo, il settore viaggi e, in generale, tutte le attività legate al turismo sono in grande sofferenza. Le perdite economiche, in tutto il mondo, sono incalcolabili. Per le compagnie aeree si tratta di milioni e milioni di passeggeri in meno. Con grandi problemi per i lavoratori  che operano negli aeroporti, con riferimento anche all’indotto. Tantissimi hotel del mondo sono vuoti. Tantissime agenzia di viaggio sono ferme. Insomma, turismo e trasporti sono alle prese con una crisi epocale. “Ryanair, che già da tempo aveva deciso di tagliare dei collegamenti – leggiamo su INVESTIRE OGGI – ha comunicato che fino al 31 gennaio ridurrà il proprio operativo fino a che le misure restrittive e i vari lockdown dei governi non saranno revocati. Solo per il mese di gennaio, la previsione per la low cost irlandese non è rosea: si parla di 1,3 milioni di passeggeri in meno rispetto a gennaio 2020, quando ancora la pandemia non era arrivata in Europa”.

Tra gli aeroporti abbandonati fino al 31 Gennaio c’è anche Comiso

“Oltre al taglio dei voli – prosegue l’articolo – per la compagnia low cost, in previsione c’è anche l’abbandono di 11 scali dal 19 al 31 gennaio. Questo significa che in questo lasso di tempo nessun volo Ryanair partirà o atterrerà negli aeroporti colpiti dalle misure restrittive che sono: Alghero, Cuneo, Trieste, Ancona, Rimini, Genova, Parma, Pescara, Perugia, Crotone e Comiso”. Tra gli scali ce n’è anche un o in Sicilia: l’aeroporto di Comiso, in provincia di Ragusa. “La compagnia ha fatto sapere che i clienti che avevano acquistato un biglietto in partenza da questi aeroporti in queste date riceveranno una email per chiedere il rimborso del biglietto oppure cambiare gratuitamente la data del viaggio”.

AVVISO AI NOSTRI LETTORI

Se ti è piaciuto questo articolo e ritieni il sito d'informazione InuoviVespri.it interessante, se vuoi puoi anche sostenerlo con una donazione. I InuoviVespri.it è un sito d'informazione indipendente che risponde soltato ai giornalisti che lo gestiscono. La nostra unica forza sta nei lettori che ci seguono e, possibilmente, che ci sostengono con il loro libero contributo.
-La redazione
Effettua una donazione con paypal


Commenti