Su quale nave sono arrivati a Porto Empedocle i 28 migranti positivi al COVID-19?

Su quale nave sono arrivati a Porto Empedocle i 28 migranti positivi al COVID-19?
24 giugno 2020

Ce lo chiediamo perché gira voce, sulla rete, che sarebbe stata utilizzata la Sansovino, che è la nave di linea che svolge il servizio tra Lampedusa e Porto Empedocle. Noi non ci crediamo, perché non possiamo credere che i 28 migranti positivi al Coronavirus o COVID-19 abbiano viaggiato su una nave di linea! Però una risposta, da parte dei Governi nazionale e regionale, sarebbe gradita 

Qualche ora fa, grazie a un post su Facebook del presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci, abbiamo appreso la notizia che a Porto Empedocle sono arrivati 28 migranti positivi al COVID-19. 

A questo punto qualche domanda al Presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte, alla Ministra degli Interni, Luciana Lamorgese, e allo stesso presidente Musumeci ci sembra quasi obbligata.

Di solito i migranti che vengono fatto sbarcare a Porto Empedocle arrivano da Lampedusa.

E’ da Lampedusa che sono arrivati i 28 migranti positivi al COVID-19 o Coronavirus?

Se sono arrivati da Lampedusa con quale nave sono giunti a Porto Empedocle?

Noi diamo per scontato che i 28 migranti positivi al COVID-19 non siano arrivati a Porto Empedocle con la Sansovino, che è la nave di linea utilizzata anche per i normali passeggeri. Se così fosse sarebbe un bel guaio!

Ma noi lo escludiamo a priori per almeno tre motivi.

In primo luogo, perché sarebbe veramente assurdo far viaggiare i migranti insieme con i passeggeri senza prima avere accertato le condizioni di salute degli stessi migranti. 

In secondo luogo, perché la nave Sansovino, se non ricordiamo male, è gestita dalla Caronte & Tourist con tanto di personale a bordo. Se fosse stata utilizzata questa nave – e noi ci auguriamo che non sia così – ci potrebbero essere problemi non soltanto per i passeggeri che si trovavano sulla Sansovino, ma anche per il personale che presta servizio su questa nave.

In terzo luogo, non avrebbe senso utilizzare la nave Sansovino, se è vero che un biglietto costa più di 40 euro. Ci rifiutiamo di credere che lo Stato italiano, con tutti i mezzi navali militari che ha a disposizione, utilizzi una nave di linea.

Ma se così fosse – e noi, lo ribadiamo, lo vogliano escludere – la domanda è: dopo il trasporto la nave viene sanificata?

C’è anche il personale militare, sono lavoratori anche loro. Sono i militari che accompagnano i migranti sulle navi. Questo personale viene dotato di tutti i presidi di sicurezza?

Detto questo, la domanda principale rimane  una: con quale nave sono arrivati a Porto Empedocle i 28 migranti positivi al COVID-19?

A questa domanda devono rispondere il Governo nazionale e il Governo regionale.

 

AVVISO AI NOSTRI LETTORI

Se ti è piaciuto questo articolo e ritieni il sito d'informazione InuoviVespri.it interessante, se vuoi puoi anche sostenerlo con una donazione. I InuoviVespri.it è un sito d'informazione indipendente che risponde soltato ai giornalisti che lo gestiscono. La nostra unica forza sta nei lettori che ci seguono e, possibilmente, che ci sostengono con il loro libero contributo.
-La redazione
Effettua una donazione con paypal


Commenti