Tre casi di Coronavirus a Marsala: tutt’e tre sono arrivati dalla Lombardia

Tre casi di Coronavirus a Marsala: tutt’e tre sono arrivati dalla Lombardia
6 giugno 2020

Si tratta di tre giovani arrivati dalla Lombardia che, dopo la quarantena, sono stati sottoposti a tampone. E sono risultati asintomatici. I dubbi del sindaco di Marsala sul fatto che, dal 3 Giugno, non si effettuano più controlli. I lombardi arrivati nel Sud e in Sicilia da Marzo ad oggi sono tantissimi. Sono stati controllati tutti? 

Leggiamo sul quotidiano La Sicilia:

“MARSALA C’è un terzo caso di positività asintomatica al Covid-19 a Marsala. A dare la notizia, sulla sua pagina Facebook, è stato il sindaco Alberto Di Girolamo.

«Anche questa volta – scrive il primo cittadino – si tratta di un soggetto proveniente dal Nord Italia, nello specifico dalla Lombardia, che giunto a Marsala è stato messo in quarantena, al termine della quale sottoposto a tampone, il cui esito è positivo. È una trentenne. Quindi tutti i tre casi sono persone giovani, provenienti dal Nord, asintomatici e sono stati scoperti perché hanno fatto il tampone dopo la quarantena. Come sappiamo, dal 3 Giugno tutto ciò non viene più fatto, come stabilito dal Governo e dalle Regioni. Io complessivamente non sono d’accordo, per cui insieme ad altri sindaci sto insistendo affinché il governatore Nello Musumeci provveda a far registrare, e sottoporre a tampone, chi arriva in Sicilia”.

“Di Girolamo, infine, comunica che, l’Asp ha messo in quarantena i familiari e le persone con cui sono venuti a contatto i tre giovani positivi e asintomatici e sta eseguendo loro il tampone”.

Stamattina abbiamo scritto quanto segue:

“Che in Lombardia ci possano essere condizioni particolari che rendono il virus più aggressivo (per esempio l’inquinamento), questo può essere possibile. Quello che a noi non sembra molto credibile è che, dalla Lombardia, siano tornati nel Sud e in Sicilia solo persone sane. Siccome parliamo di migliaia e migliaia di persone che, dalla Lombardia, hanno raggiunto il Sud e la Sicilia in nave, in treno, in aereo e con le automobili – e si tratta di centinaia di migliaia di persone – in questa storia ci sono troppi elementi poco chiari” (qui per esteso il nostro articolo).

Ecco un elemento di chiarezza lo fornisce il sindaco di Marsala, che comunica “tre casi sono persone giovani, provenienti dal Nord, asintomatici e sono stati scoperti perché hanno fatto il tampone dopo la quarantena”.

Il sindaco Di Girolamo ricorda anche che, dal 3 Giugno, non ci sono più controlli.

Proprio la mancanza di questi controlli che il primo cittadino di marsala dice di non condividere – rafforza il nostro dubbio: tutte le persone che, da Marzo ad oggi, sono arrivate nel Sud e in Sicilia dal Nord Italia e, in particolare, dalla Lombardia, sono state controllate? Siamo sicuri che tutte le persone arrivate dalle nostre parti soprattutto dalla Lombardia non presentino problemi?

 

AVVISO AI NOSTRI LETTORI

Se ti è piaciuto questo articolo e ritieni il sito d'informazione InuoviVespri.it interessante, se vuoi puoi anche sostenerlo con una donazione. I InuoviVespri.it è un sito d'informazione indipendente che risponde soltato ai giornalisti che lo gestiscono. La nostra unica forza sta nei lettori che ci seguono e, possibilmente, che ci sostengono con il loro libero contributo.
-La redazione
Effettua una donazione con paypal


Commenti