L’inchiesta sul Comune di Palermo e il ‘mistero’ dei verbali scomparsi: la denuncia di Giulia Argiroffi e Ugo Forello

L’inchiesta sul Comune di Palermo e il ‘mistero’ dei verbali scomparsi: la denuncia di Giulia Argiroffi e Ugo Forello
2 marzo 2020

Si apre un altro squarcio sull’attività urbanistica del Comune di Palermo finita qualche giorno fa nell’occhio del ciclone con gli arresti disposti dalla Magistratura. Questa mattina la consigliera comunale Giulia Argiroffi ha presentato una dettagliata denuncia alla Procura della Repubblica e ad altre autorità. Tema: verbali che mancano, verbali che compaiono e scompaiono e… AGGIORNAMENTO: la denuncia è firmata anche dal consigliere comunale Ugo Forello

Incredibile! Sì, incredibile. Eppure nella denuncia che i consiglieri comunali Giulia Argiroffi e Ugo Forello hanno presentato stamattina alla Magistratura c’è scritto che nel sito internet ufficiale del Comune di Palermo mancano “numerosi verbali”. Tutto questo mentre è esplosa la vicenda giudiziaria che coinvolge lo stesso Comune.

Giulia Argiroffi e Ugo Forello hanno inoltrato la denuncia alle seguenti autorità:

Alla Procura della Repubblica
Tribunale di Palermo

Al Signor Salvatore Orlando
Presidente del Consiglio Comunale
Comune di Palermo

Al Professore Leoluca Orlando
Sindaco del Comune di Palermo

Al Dr. Antonino Le Donne
Segretario Generale
Comune di Palermo

Al Dirigente Servizio 3
Coordinamento dell’Attività di Vigilanza e Controllo
sugli Enti Locali Uffici Ispettivo
Assessorato Autonomie Locali

All’ANAC Autorità Nazionale Anticorruzione

All’Organismo Indipendente di valutazione
Provincia Regionale di Palermo

Oggetto:

“Denuncia mancato riscontro alla denuncia inoltrata in data 04/11/2019 relativa alla mancata pubblicazione di numerosi verbali relativi alle sedute della II Commissione Consiliare sul sito internet ufficiale del Comune di Palermo come da obbligo di legge (ex art. 4 L.R. 27/2015) e richiesta di provvedimenti e immediata pubblicazione e reiterata denuncia mancata pubblicazione di numerosi verbali relativi alle sedute della II Commissione Consiliare sul sito internet ufficiale del Comune di Palermo come da obbligo di legge (ex art. 4 L.R. 27/2015) e richiesta di provvedimenti e immediata pubblicazione e richiesta immediata rimozione in via cautelativa dei componenti della segreteria della II Commissione Consiliare del Comune di Palermo”..

Insomma, mancano “numerosi” verbali della commissione Urbanistica del Comune di Palermo, finita nell’occhio del ciclone con l’inchiesta della magistratura. Commissione presieduta dal consigliere comunale Giovanni Lo Cascio, PD, finito agli arresti domiciliari.

Giulia Argiroffi e Ugo Forello fanno riferimento alla “gravità che sembra emergere dagli arresti effettuati nella giornata di ieri 29/02/2020 come riportata da numerosi articoli di stampa”. E ricordano che “La dottoressa Cettina Como, nella qualità di Responsabile dell’Ufficio Autonomo al Consiglio Comunale, inoltrava ufficiale e-mail in cui scriveva: ‘Com’è noto la legge regionale n. 27/2015 disposizioni in materia di composizione dei consigli e delle giunte comunali, di status degli amministratori locali e dei consigli circoscrizionali, in particolare all’articolo 4 recita: i Comuni predispongono nei propri siti internet una sezione dedicata ai Consigli Comunali alle singole commissioni dove sono inseriti gli ordini del giorno, i verbali delle commissioni e dei consigli, l’orario di inizio e di fine delle commissioni e dei consigli. Il Segretario generale nomina con proprio atto i segretari di commissione e agli stessi delega le funzioni di cui all ‘art 12 del regolamento del Consiglio Comunale, pertanto degli adempimenti connessi a tale delega i segretari di commissione devono darne contezza al Segretario Generale”.

A questo punto arriva la notizia:

“Risulta che non sia stata ricevuto ulteriore riscontro alla suddetta denuncia e che da verifica effettuata in data odierna sul sito internet ufficiale del Comune di Palermo… ed in particolare alla pagina dove vengono pubblicati i verbali delle sedute delle 7 Commissioni Consiliari Permanenti, come da obbligo di legge ex art. 4 Legge Regionale n. 27/2015, continua a risultare mancante la pubblicazione di numerosi verbali relativi a sedute regolarmente convocate e svoltesi in II Commissione Consiliare (Urbanistica – Lavori Pubblici – Edilizia Privata e residenziale pubblica – Edilizia scolastica ed edilizia pericolante – Città Storica – Traffico), considerato nel totale della consiliatura corrente, sin dall’insediamento dell’agosto del 2017“.

Giulia Argiroffi e Ugo Forello riportano le tabelle con i dati delle sedute e degli atti che non sono stati pubblicati.

“Alla verifica realizzata in data odierna, 01/03/2020 (ieri per chi legge ndr), risultano non reperibili dal sito ufficiale del Comune di Palermo, ancora lo stesso invariato numero di verbali, per un totale di 15 verbali sui 90 corrispondenti alla 90 sedute che si sono regolarmente svolte, pari al 16,7% del totale. Si registra e denuncia inoltre l’anomalia di un verbale che risultava pubblicato in data 04/11/2019 (verbale della seduta del 21/11/2019) oggi risultante invece mancante”.

“Alla data della denuncia del 04/11/2019 – scrivono sempre i due consiglieri comunali – in totale per l’anno 2018 non erano reperibili dal sito ufficiale del Comune di Palermo, 104 verbali delle sedute della II Commissione Consiliare, sui 248 corrispondenti alla 248 sedute che si sono regolarmente svolte, pari al 41,9% del totale. Alla verifica realizzata in data odierna, 01/03/2020, risulta non reperibili dal sito ufficiale del Comune di Palermo per l’anno 2018 lo stesso invariato numero di verbali 104, sui 248
corrispondenti alla 248 sedute che si sono regolarmente svolte, come quanto rilevato e già denunciato in data 04/11/2019 104 verbali non pubblicati corrispondono al 41,9% del totale”.

“Alla data della denuncia del 04/11/2019 – scrivono ancora Giulia Argiroffi e Ugo Forello – in totale per l’anno 2019 non erano reperibili dal sito ufficiale del Comune di Palermo, 144 verbali delle sedute della II Commissione Consiliare, sui 211 corrispondenti alla 211 sedute che si sono regolarmente svolte. 144 verbali non pubblicati corrispondono al 68,2% del totale. Alla verifica realizzata in data odierna, 01/03/2020, risultano non reperibili dal sito ufficiale del Comune di Palermo, 65 verbali su 251 corrispondenti alle 211 sedute regolarmente svoltesi 64 verbali non pubblicati corrispondono al 25,5% del totale. Si precisa che per il mese di gennaio 2020 risultano pubblicati sul sito ufficiale del Comune di Palermo i verbali corrispondenti a tutte le sedute effettivamente regolarmente svoltesi”.

“Da tali tabelle schematiche si evince in sintesi – leggiamo sempre nella denuncia – che alla data del 04/11/2019 su 549 verbali che, secondo normativa, dovrebbero essere immediatamente (entro 3 giorni dalla redazione) reperibili dal sito ufficiale del Comune di Palermo, corrispondenti ad altrettante sedute convocate e regolarmente svolte della II Commissione Consiliare, risultava la mancata pubblicazione di 263 verbali, corrispondente al 49% del totale degli stessi, che dunque non erano a disposizione per la libera e trasparente consultazione, che alla data odierna (non si considera il mese di febbraio 2020 appena conclusosi), su 610 verbali che, secondo normativa, dovrebbero essere reperibili, sul sito ufficiale del Comune di Palermo, corrispondenti ad altrettante sedute convocate e regolarmente svolte della II Commissione Consiliare, risulta la mancata pubblicazione di 184 verbali, corrispondente al 30,2% del totale degli stessi, che dunque non sono a disposizione per la libera e trasparente
consultazione”.

Qui arriva un’altra ‘sventola’:

“…nonostante la denuncia effettuata in data 04/11/2019 gli enti in indirizzo, preposti al rispetto della normativa, non hanno fornito adeguato riscontro né sono intervenuti per risolvere la grave mancata trasparenza, né sono stati presi gli opportuni provvedimenti. Da quanto denunciato si potrebbe al limite anche dedurre che i 184 verbali ad oggi non pubblicati sul sito ufficiale del Comune di Palermo, non siano mai stati redatti e che nessuna verifica a riguardo risulta essere stata posta in essere dagli enti preposti e in indirizzo alla denuncia del 04/11/2019, nonostante la formale denuncia stessa”.

“Di conseguenza la mancata pubblicazione dei verbali della II Commissione Consiliare sul sito ufficiale del Comune di Palermo e il mancato richiesto intervento, fatto che, anche in considerazione delle tematiche particolarmente delicate affrontate specificatamente dalla II Commissione Consiliare e alla luce della gravità che sembra emergere dagli arresti di ieri, potrebbe configurare gravi scenari di illegalità, danneggiando gravemente così anche l’attività politica e di analisi dei componenti della II Commissione Consiliare, nonché i componenti stessi”. 

Giulia Argiroffi e Ugo Forello concludono chiedendo “in via cautelativa l’immediato allontanamento di tutti i componenti della segreteria della II Commissione Consiliare del Comune di Palermo”.

C’è anche un corsivo finale:

“Si informano tutti i destinatari della presente che ci si riserva la possibilità di procedere alla registrazione audio delle sedute della II Commissione Consiliare a tutela della propria persona e della propria attività politica”.

Foto tratta da Il Sicilia

 

AVVISO AI NOSTRI LETTORI

Se ti è piaciuto questo articolo e ritieni il sito d'informazione InuoviVespri.it interessante, se vuoi puoi anche sostenerlo con una donazione. I InuoviVespri.it è un sito d'informazione indipendente che risponde soltato ai giornalisti che lo gestiscono. La nostra unica forza sta nei lettori che ci seguono e, possibilmente, che ci sostengono con il loro libero contributo.
-La redazione
Effettua una donazione con paypal


Commenti