I ghiri che si mangiano le nocciole dei Nebrodi: la rabbia degli agricoltori (VIDEO)

I ghiri che si mangiano le nocciole dei Nebrodi: la rabbia degli agricoltori (VIDEO)
27 gennaio 2020

In questo video di Teresa Frusteri si racconta il dramma degli agricoltori dei Nebrodi che non riescono più a raccogliere le nocciole a causa dell’invasione dei ghiri. Ci siamo occupati più volte di questa storia, ma questo video, credeteci, è illuminante

Sui monti Nebrodi i ghiri non danno tregua agli alberi di nocciolo. Di fatto, una coltura tipica di queste contrade, lungi dal consentire agli agricoltori di andare avanti, è ormai preda di questi piccoli animali che si mangiano tutte le nocciole.

“Non ci lasciano nemmeno una nocciola intera”, raccontano gli agricoltori dei Nebrodi in questo bel video di Teresa Frusteri. 

In questo video si dà la parola agli agricoltori di queste contrade, che denunciano l’assenza della politica.

Di questa vicenda ci siamo occupati più volte.

Per esempio in questo articolo.

E in questo articolo. 

“Da dieci anni che ‘combattiamo’ con i ghiri, ma nessuno si interessa”, denunciano gli agricoltori.

“A Luglio gli alberi sono preda dei ghiri. E a Settembre non raccogliamo nulla”.

“Dobbiamo abbandonare gli alberi? Questo provocherebbe il dissesto idrogeologico”.

“Che dobbiamo fare? Abbandonare tutto e chiedere il reddito di cittadinanza?”.

In attesa di trovare una soluzione non c’è un modo di sostenere questi agricoltori?

QUI IL BEL VIDEO DI TERESA FRUSTERI
SUI DANNI PROVOCATI DAI GHIRI AI NOCCIOETI DEI NEBRODI    

Foto tratta da Wikipedia

AVVISO AI NOSTRI LETTORI

Se ti è piaciuto questo articolo e ritieni il sito d'informazione InuoviVespri.it interessante, se vuoi puoi anche sostenerlo con una donazione. I InuoviVespri.it è un sito d'informazione indipendente che risponde soltato ai giornalisti che lo gestiscono. La nostra unica forza sta nei lettori che ci seguono e, possibilmente, che ci sostengono con il loro libero contributo.
-La redazione
Effettua una donazione con paypal


Commenti