Vertenza Formazione professionale: il SIFUS CONFALI va da solo

Vertenza Formazione professionale: il SIFUS CONFALI va da solo
9 novembre 2019

Il sindacato autonomo ha completato la piattaforma rivendicativa. E annuncia battaglia sia contro “le istituzioni ad oggi sorde”, sia contro chi è sceso in campo “per aiutare il potere costituito”, sia contro “i sindacati che hanno sottoscritto i licenziamenti (QUI,QUO, QUA, ecc)”, compresa “qualche sigla autoreferenziata”… 

Leggiamo in un comunicato di SIFUS CONFALI a firma del segretario generale, Maurizio Grosso:

Siamo lieti di comunicare che, dopo le ultime assemblee di Agrigento e Trapani, è pronta la piattaforma rivendicativa dei lavoratori della formazione. Dopo la conferenza stampa ci misureremo con le istituzioni”.

L’organizzazione sindacale annuncia che, tra qualche giorno, la piattaforma rivendicativa verrà presentata, appunto, in una conferenza stampa.

Contemporaneamente, è in programma una manifestazione di piazza.

Insomma, la linea del SIFUS CONFALI, sulla vertenza Formazione professionale della Sicilia, è diversa dalla linea tenuta da altre organizzazioni sindacali. Cosa, del resto, già nota, quando lo stesso segretario generale Grosso è stato chiarissimo:

“Siamo per l’unità dei lavoratori, non delle sigle sindacali”.

“In perfetto stile SIFUS si legge nel comunicato stampa di stasera – camminando, domandando, sbagliando, aggiustando, concretizzando, è stata costruita dal basso la piattaforma che rivendica la collocazione al lavoro per tutti gli ex dipendenti della Formazione Professionale. “Km e km, buche e scaffi a volontà, hanno condito le diverse assemblee a Catania, Palermo, Enna, Agrigento, Trapani, Siracusa con tutti gli ex lavoratori della Formazione Professionale che hanno inteso dare il loro contributo alla costruzione della piattaforma rivendicativa di SIFUS CONFALI.

“In un paio di assemblee – racconta Grosso – ho avuto il piacere di essere presente assieme a Costantino, a Laura, a Marco, a Francesco, a Tiziana, ad Annalisa, ad Alessandro, a Giuseppina e a tanti altri. Ho preso atto della passione, dell’amore, della tenacia, della determinazione, del sapere messo in campo per costruire un piano atto a rivendicare un diritto, quello al lavoro, che gli è stato barbaramente negato. Con questi ingredienti, SIFUS CONFALI ha costruito assieme alle centinaia di ex lavoratori che ha incontrato, la piattaforma che deve servire a restituirgli ciò che gli è stato illegittimamente rapinato: la ricollocazione al lavoro per tutta la platea di ex dipendenti”.

“La stragrande maggioranza dei lavoratori che ha partecipato alla costruzione della piattaforma – dice sempre Grosso – si è iscritta, come prevede lo statuto dei lavoratori, in maniera da consentire al sindacato di essere oltre che rappresentate, ‘rappresentativo’, per poter vedere, finalmente, le proprie rivendicazioni transitare dalla piazza al palazzo. Deve essere chiaro che con la definizione della piattaforma e del gruppo dirigente, ad oggi, abbiamo solo costruito la squadra che deve giocare la partita”.

A questo punto arriva la frecciata alle altre organizzazioni sindacali:

“La partita contro le istituzioni ad oggi sorde, sarà lunga e difficile anche perché sono scesi in campo per aiutare il ‘potere costituito’ sia i sindacati che hanno sottoscritto i licenziamenti (QUI,QUO, QUA, ecc) che qualche sigla autoreferenziata. Tra qualche giorno terremo la conferenza stampa di presentazione della Piattaforma ed annunceremo le azioni di lotta a partire da una manifestazione sotto un assessorato del governo siciliano, per rivendicare oltre che la stessa, soprattutto, il numero della platea”.

 

AVVISO AI NOSTRI LETTORI

Se ti è piaciuto questo articolo e ritieni il sito d'informazione InuoviVespri.it interessante, se vuoi puoi anche sostenerlo con una donazione. I InuoviVespri.it è un sito d'informazione indipendente che risponde soltato ai giornalisti che lo gestiscono. La nostra unica forza sta nei lettori che ci seguono e, possibilmente, che ci sostengono con il loro libero contributo.
-La redazione
Effettua una donazione con paypal


Commenti