POLITICANDO/ Totò Lentini torna all’Ars: e il merito è tutto suo e non dei ‘capi bastone’

POLITICANDO/ Totò Lentini torna all’Ars: e il merito è tutto suo e non dei ‘capi bastone’
11 luglio 2019

Con l’elezione di Giuseppe Milazzo al Parlamento europeo, Salvatore ‘Totò’ lentini gli subentra in Assemblea regionale siciliana. Primo dei non eletti nella lista di Forza Italia alle ultime elezioni regionali siciliana, Totò Lentini, nel panorama politico attuale, rappresenta un ormai caso quasi unico di politico che gode di un consenso personale a prescindere da ‘capi’ e ‘giochi’ di partito  

di Carmelo Raffa

Dopo un anno e mezzo dall’insediamento dei parlamentari regionali è maturato un fatto nuovo nella compagine di Forza Italia. Salvatore Lentini meglio conosciuto come ‘Totò’ Lentini riprende il posto di deputato che aveva conquistato nelle precedenti due legislature prima col Movimento per le Autonomie di Raffaele Lombardo e successivamente nella lista dell’UDC.

Conosciamo da parecchio tempo Totò Lentini e, precisamente, da metà degli anni ’80 del secolo passato, quando collaborava con una persona “per bene” che era un bancario prestato alla politica. Ci riferiamo a Giuseppe Genovese, per tanti anni impegnato nel Consiglio comunale di Palermo e poi alla Provincia dove ha ricoperto per alcuni anni il ruolo di assessore, in rappresentanza dell’area politica che faceva capo all’attuale Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

Totò, seguendo le orme del suo maestro, ha continuato ad essere un uomo del popolo, tant’è che continua ad avere un forte seguito personale: cosa che in questi tempi appare non solo difficile, ma quasi impossibile.

Totò Lentini ha sorpreso tutti quando, alle ultimi elezioni comunali di Palermo, è riuscito a comporre una lista a sostegno di Leoluca Orlando Sindaco: lista che, per pochissimi voti, non ha raggiunto il quorum previsto per ottenere seggi.

Dopo alcuni mesi Totò Lentini è tornato al centrodestra, candidandosi in Forza Italia e, alle elezioni del 5 novembre 2017, ha ottenuto 4.850 preferenze, classificandosi il primo dei non eletti.

In queste ultime elezioni europee è stato determinante grazie al sostegno suo e dei suoi amici all’elezione di Giuseppe Milazzo a parlamentare europeo.

Con questa abile mossa Giuseppe Milazzo si è spostato all’europarlamento e Totò gli è subentrato all’Assemblea regionale siciliana.

Auguriamo al caro Totò di proseguire la propria attività parlamentare con l’impegno che lo contraddistingue e gli diamo atto che per la riconquista del ruolo non deve dire grazie di ciò a nessun big, ma ai propri amici che continuano a sostenerlo.

P.s.

Considerato che lo spoglio delle schede, alle elezioni comunali di Palermo del giugno 2017, è durato un mese… e che se ne sono viste di tutti i colori, il mancato raggiungimento del quorum, per la lista di Totò Lentini, è stato comunque un successo. basta dare un’occhiata all’articolo di sotto e ai suoi allegati per capire di cosa stiamo parlando… (g.a.)

 

AVVISO AI NOSTRI LETTORI

Se ti è piaciuto questo articolo e ritieni il sito d'informazione InuoviVespri.it interessante, se vuoi puoi anche sostenerlo con una donazione. I InuoviVespri.it è un sito d'informazione indipendente che risponde soltato ai giornalisti che lo gestiscono. La nostra unica forza sta nei lettori che ci seguono e, possibilmente, che ci sostengono con il loro libero contributo.
-La redazione
Effettua una donazione con paypal


Commenti