Elezioni europee, candidati in Forza Italia: Miccichè frena Berlusconi e Saverio Romano

Elezioni europee, candidati in Forza Italia: Miccichè frena Berlusconi e Saverio Romano
15 febbraio 2019

A noi la discussione tra Saverio Romano e Gianfranco Miccichè (con quest’ultimo che richiama all’ordine quello che dovrebbe essere il suo ‘capo’, cioè Berlusconi) fa un po’ sorridere. Ma dove sono ormai i voti che dovrebbero sostenere il candidato di Forza Italia nella Sicilia occidentale?  

Saverio Romano candidato alle elezioni europee con Silvio Berlusconi? Così abbiamo letto qua e là. Ma ieri sera è arrivata la smentita del coordinatore di Forza Italia in Sicilia, Gianfranco Miccichè:

“Mi spiace dover smentire l’amico Saverio, ma per le prossime Europee ad oggi non ci sono candidature confermate. In ogni caso, c’è ampia disponibilità da parte mia nel valutare insieme la composizione delle liste, al fine di garantire spazio a tutte quelle forze che si riconoscono nei valori liberali e moderati”.

Insomma, il ritorno elettorale dell’ex Cavaliere è un po’ sofferto. E anche costellato da ostacoli. Chi lo doveva dire che Berlusconi si sarebbe preso una bella smentita dal suo pupillo, Gianfranco Miccichè, che oltre ad essere presidente dell’Assemblea regionale siciliana, è anche, come già ricordato, il coordinatore degli azzurri siciliani.

Una smentita ‘pesante’, quella di Miccichè, perché ieri la foto con Berlusconi e Saverio Romano, una vita nell’ex DC, poi per anni sempre accanto all’ex presidente della Regione, Totò Cuffaro, negli anni della ‘diaspora’ post Tangentopoli sottosegretario e Ministro nei Governi di Berlusconi.

Dopo la secca sconfitta del centrodestra alle elezioni politiche nazionali del 4 marzo dello scorso anno, Saverio Romano è rimasto senza poltrona. Così ha pensato di candidarsi alle elezioni europee previste fra circa tre mesi. E l’ha fatto in forza dei suoi buoni rapporti con Berlusconi, che dopo essere venuto fuori dai suoi problemi giudiziari ha deciso di candidarsi alle elezioni europee, nel segno del ‘rinnovamento’ del centrodestra e della politica italiana…

L’aggiramento di Miccichè operato da Saverio Romano – mettiamola così – è riuscito solo a metà: perché per metà Romano ha acciuffato la candidatura alle europee, mentre l’altra ‘metà’ della candidatura è stata bloccata da Micciché, che ha richiamato all’ordine Berlusconi, che sembra si sia subito allineato ai voleri del suo pupillo siculo.

Dopo di che qualcuno ci dovrebbe spiegare dove gli esponenti del vecchio centrodestra della Sicilia occidentale pensano di trovare i voti per le elezioni europee. Perché questa domanda?

Perché a noi risulta che, già da un anno, ‘truppe cammellate’ un tempo di Forza Italia siciliana lavorano alla candidatura di un leghista (tra l’altro, dalle parti della Lega sono convinti che nel collegio Sicilia-Sardegna prenderanno due seggi: non ci credevamo, ma dopo i risultati elettorali d’Abruzzo – purtroppo – cominciamo a crederci anche noi).

Poi c’è una seconda defezione, proprio dalle parti degli ex democristiani di Saverio Romano, che avrebbero già ‘chiuso’ un accordo per sostenere il candidato di Più Europa.

Poi ci sono i catanesi che, con molta probabilità, punteranno su Basilio Catanoso: e questo candidato, se sostenuto da tutta la Sicilia orientale, non sarà facile da ‘smontare’.

Poi c’è l’incognita Salvatore Cicu, il sardo che cinque anni fa ‘soffiò’ il posto a Gianfranco Miccichè. Cicu sarà di nuovo in lista: è lì i voti, soprattutto dalla Sardegna (ma non solo), non dovrebbero mancare.

Ma Miccichè e Romano queste cose le sanno?

Foto tratta da Dagospia

 

 

AVVISO AI NOSTRI LETTORI

Se ti è piaciuto questo articolo e ritieni il sito d'informazione InuoviVespri.it interessante, se vuoi puoi anche sostenerlo con una donazione. I InuoviVespri.it è un sito d'informazione indipendente che risponde soltato ai giornalisti che lo gestiscono. La nostra unica forza sta nei lettori che ci seguono e, possibilmente, che ci sostengono con il loro libero contributo.
-La redazione
Effettua una donazione con paypal


Commenti