Scicli, candidato indipendentista supera il 10%. Siciliani Liberi: “Eccoci qua, siamo tornati”

Scicli, candidato indipendentista supera il 10%. Siciliani Liberi: “Eccoci qua, siamo tornati”
28 novembre 2016

Carmelo Vanasia ha superato il 10%, piazzandosi appena dopo il candidato M5S. Massimo Costa: “Si dice sempre che i sicilianisti prendono percentuali da prefisso telefonico. Abbiamo dimostrato che non è così e faremo ancora meglio alle regionali”

C’è una notizia molto particolare che arriva da Scicli, comune del Ragusano chiamato alle urne per il rinnovo dell’amministrazione locale, che come nuovo sindaco, come vi abbiamo raccontato qui nel dettaglio, ha scelto al primo turno Enzo Giannone, preside del liceo del paese espressione di liste civiche di sinistra che hanno trionfato sul PD.

Ebbene, in questo comune si registra un’ottima performance di un candidato indipendentista appoggiato dal movimento del Professor Massimo Costa, Siciliani Liberi. vanasia

Si tratta di  Carmelo Vanasia che ha raccolto il 10,66% dei voti piazzandosi quarto e ad un soffio dal candidato del M5S che si è fermato al 13%.

Un risultato a due cifre dunque che segna un passo importante per gli indipendentisti siciliani. Comprensibile la soddisfazione di Massimo Costa:
“La lista civica vicina a SICILIANI LIBERI, cui il nostro movimento ha dato sin dall’inizio pieno sostegno politico e morale, nel quadro della costituzione di un polo alternativo ai partiti italiani, ha moralmente vinto le elezioni di Scicli. Il Candidato Carmelo Vanasia- sottolinea Costa-  ha riportato il 10,66 % delle preferenze, classificandosi quarto (per poco scarto dal terzo, espressione dei 5 Stelle) e scompaginando i progetti dei partiti e liste tradizionale. Sconfitto il PD e i suoi alleati di governo, il peggiore governo della storia della Sicilia. Puniti – anche se non ancora abbastanza – dall’elettorato siciliano”.

“Non abbiamo preso subito il Comune di Scicli, per ora l’amico Carmelo sarà consigliere al Comune, facendo sentire lì la voce dei Siciliani Liberi. Ma soltanto perché durante tutta la campagna elettorale si è fatto di tutto per sminuire la portata di questa novità. Ma già è una prima bandiera puntata sulla terra libera di Sicilia”.

“Si dice sempre- osserva il leader di Siciliani Liberi- che i sicilianisti prendono percentuali da “prefisso telefonico”. Eccoci qua. Siamo tornati alla grande. Con tutto il boicottaggio dei media e le intimidazioni subite, siamo già a due cifre, sopra il 10 % (la lista, comunque, ha preso un onorevolissimo 8,33 %). Considerata la difficoltà delle amministrative il nostro vero elettorato sarà alle regionali di molto superiore a questo, che già sembra incredibile. Al prossimo – chiosa Costa- giro la Sicilia gli indipendentisti se la prendono per davvero. E finalmente la liberano da una classe di ascari, vili e corrotti, indegni di governarla. Oggi festeggiamo questa prima vittoria, e riconosciamo a Carmelo Vanasia il coraggio (non è da tutti) di essersi voluto “buttare” per primo in un’avventura elettorale che si preannunciava difficilissima”.

AVVISO AI NOSTRI LETTORI

Se ti è piaciuto questo articolo e ritieni il sito d'informazione InuoviVespri.it interessante, se vuoi puoi anche sostenerlo con una donazione. I InuoviVespri.it è un sito d'informazione indipendente che risponde soltato ai giornalisti che lo gestiscono. La nostra unica forza sta nei lettori che ci seguono e, possibilmente, che ci sostengono con il loro libero contributo.
-La redazione
Effettua una donazione con paypal


Commenti