Manifestazioni in tutta l’Italia contro il Governo Draghi che vuole privatizzare l’acqua e altri servizi

13 maggio 2022
  • Il comunicato del Forum siciliano Acqua e Beni Comuni – Attac Palermo
  • I punti salienti della protesta popolare 
  • L’elenco delle iniziative in programma in tante città d’Italia
  • La manifestazione di Siracusa

Il comunicato del Forum siciliano Acqua e Beni Comuni – Attac Palermo

Non tutti battono le mani a Mario Draghi. Così finalmente si materializza la battaglia per provare a bloccare la privatizzazione dell’acqua prevista da un disegno di legge sulla Concorrenza a cura del citato capo del Governo Draghi e dei partiti che lo sostengono: Movimento 5 Stelle, PD, Lega, Forza Italia, Italia Viva e Liberi e Uguali. Scrive in un comunicato il Forum siciliano Acqua e Beni Comuni – Attac Palermo: “La Campagna ‘Fermare il DDL Concorrenza, difendere acqua, beni comuni, diritti e democrazia’ ha lanciato per Sabato 14 Maggio – cioè per domani – una giornata di mobilitazione nazionale nei territori per ribadire con forza la contrarietà al DDL Concorrenza attualmente all’esame del Senato. Sono decine le iniziative in programma, da Milano a Catania, da Torino, Udine a Pescara passando per Bologna, Roma e Napoli. Di seguito e al seguente link l’elenco completo e in continuo aggiornamento. Il governo Draghi ha presentato il disegno di legge sulla concorrenza e il mercato, riforma “abilitante” per l’accesso ai fondi europei del PNRR. Il DDL Concorrenza: è un manifesto ideologico che, dietro la riproposizione del mantra ‘crescita, competitività, concorrenza’, si prefigge una nuova ondata di privatizzazioni di beni comuni fondamentali, dall’acqua all’energia, dai rifiuti al trasporto pubblico locale, dalla sanità ai servizi sociali e culturali, fino ai porti e alle telecomunicazioni”.

I punti salienti della protesta popolare 

Il comunicato illustra i punti salienti  della nuova porcata liberista-europeista: “All’art. 6 individua nel privato la modalità ordinaria di gestione dei servizi pubblici rendendo residuale la loro gestione pubblica, per cui gli Enti Locali che opteranno per tale scelta dovranno ‘giustificare’ il mancato ricorso al mercato; espropria le comunità locali dei beni comuni (spingendole comunque a gestioni in forma mercantili, come le società per azioni), dei diritti e della democrazia azzerando la storica funzione pubblica e sociale dei Comuni; è un attacco complementare a quello già portato avanti con il disegno di legge sull’autonomia regionale differenziata; contraddice la volontà popolare espressa con i referendum del 2011 contro la privatizzazione dell’acqua e dei beni comuni. Diciamo basta alle privatizzazioni, perché: portano al sovrasfruttamento delle risorse naturali, peggiorano i servizi, aumentano le tariffe, annullano il controllo democratico; riducono i diritti del lavoro, l’occupazione e i salari, aumentando la profittabilità e la precarietà. Veniamo da un periodo di emergenza sanitaria, siamo immersi dentro una drammatica crisi eco-climatica e dentro un drastico peggioramento delle condizioni di vita delle persone, ed ora anche dentro una nuova guerra all’interno dell’Europa. Affrontare queste sfide richiede un radicale stop a un modello sociale basato sui profitti, per costruire un’altra società fondata sul prendersi cura, sulla riappropriazione sociale dell’acqua e dei beni comuni, sulla gestione partecipativa di tutti i servizi pubblici. Per questo respingiamo il DDL Concorrenza a partire dall’art. 6 e dai provvedimenti su sanità, servizi sociali, trasporti, rifiuti, energia, porti e telecomunicazioni e invitiamo alla più ampia e partecipata mobilitazione per impedire un esito di diffuse privatizzazioni”.

L’elenco delle iniziative in programma in tante città d’Italia

Milano, 6/5 ore 21.00 – Dibattito pubblico “Quando tutto sarà privato, saremo privati di tutto” presso la Casa della Cultura (Via Borgogna, 3 – Milano)
Napoli, 11/5 ore 18.15 – Incontro cittadino su DDL Concorrenza e Patto per Napoli presso il Salone Caritas (Via Trinchera, 7)
Napoli, 14/5 ore 10.30 – Sit-in presso Largo Berlinguer
Parma, 14/5 ore 10.30 – Presidio presso Piazza Garibaldi
Torino, 14/5 ore 15.30 – Iniziativa pubblica in piazza Carignano
Milano, 14/5 ore 11.30 – Presidio presso Via Mercanti
Udine, 14/5 ore 17.00 – Manifestazione pubblica in Piazza Matteotti
Udine, 16/5 ore 20.00 – Incontro di approfondimento presso il “Birrastore – Progetto La birreria sociale” (Udine – Viale Vat, 64/66)
Roma, 14/5 ore 10.00 – Iniziativa pubblica presso Piazza del Campidoglio
Savona, 14/5 ore 16.00 – Presidio presso Piazza Sisto IV
Catania, 14/5 ore 11.00 – Flash mob davanti al Municipio
Siracusa, 14/5 ore 17.30 – Flash mob in Largo XXV Luglio
Pozzuoli (NA), 14/5 ore 14.30 – Iniziativa pubblica in occasione del Giro d’Italia all’altezza della Solfatara con lo striscione “Non prendeteci in GIRO. No al DDL Concorrenza – Giù le mani dai beni comuni” e volantinaggio tra i fans del Giro
Mezzago (MB), 14/5 – Inaugurazione mostra “Acqua bene comune dell’umanità”
Ancona, 14/5, ore 10.30 – Iniziativa pubblica nella giornata di mobilitazione contro il DDL Concorrenza in Largo XXIV Maggio
Viterbo, 14/5 ore 17.00 – Presidio in Piazza del Comune nella giornata di mobilitazione contro il DDL Concorrenza
Pescara, 14/5 ore 11.00 – Conferenza stampa in Piazza Unione
Bologna, 14/5 ore 10.00 – Presidio “Per l’acqua, i beni comuni e i servizi pubblici, no al DDL concorrenza, no Autonomia differenziata” in Piazzetta Pier Paolo Pasolini
Palermo, 14/5, ore 10.30 – Flash mob contro la privatizzazione dei beni comuni fondamentali in Piazza Pretoria
Civitavecchia, 14/5 ore 10.00 – Iniziativa pubblica in Piazza Regina Margherita
Ferrara, dal 13/5 al 15/5 – Volantinaggi e distribuzione di materiale sul DDL concorrenza e contro l’autonomia differenziata, in concomitanza con i banchetti raccolta firme per le proposte di legge di iniziativa popolare sui temi ambientali promosse da RECA (Rete Emergenza Climatica e Ambientale) e Legambiente regionale. Clicca qui per sapere dove si trovano i banchetti
Forlì, dal 13/5 al 15/5 – Volantinaggi e distribuzione di materiale sul DDL concorrenza e contro l’autonomia differenziata, in concomitanza con i banchetti raccolta firme per le proposte di legge di iniziativa popolare sui temi ambientali promosse da RECA (Rete Emergenza Climatica e Ambientale) e Legambiente regionale. Clicca qui per sapere dove si trovano i banchetti

La manifestazione di Siracusa

Da Siracusa Tiziana Iocolano, della Comunità Siciliana Rinascita comunica che l’appuntamento è per Sabato 14 Maggio – cioè domani – alle 17:30 davanti il Tempio di Apollo, Largo XXV Luglio, per il Flash Mob organizzato contro la privatizzazione dell’acqua e di altri servizi pubblici. “Vi chiediamo la massima partecipazione per dire No alla privatizzazione, No alle lobb, a danno dei cittadini. La Comunità Siciliana di Rinascita ha aderito all’iniziativa della Cooperativa Generazioni Future, che sta organizzando un Flash mob a Siracusa e Catania contro la privatizzazione dell’acqua e di altri servizi pubblici alle lobby. Per la città di Siracusa l’iniziativa si terrà davanti al Tempio di Apollo. I cittadini sono invitati a partecipare vestiti di bianco e tutti i toni del blu e dell ‘azzurro. Queste sono le parole nello striscione e lo slogan sarà così come scritto, con questa cadenza: “L’acqua è come l’aria – via la concorrenza – è di tutti l’appartenenza. Ci hanno già impedito di respirare e di scegliere liberamente sul nostro corpo, non permettiamo di toglierci anche il bene più prezioso che abbiamo…l’acqua pubblica”.

AVVISO AI NOSTRI LETTORI

Se ti è piaciuto questo articolo e ritieni il sito d'informazione InuoviVespri.it interessante, se vuoi puoi anche sostenerlo con una donazione. I InuoviVespri.it è un sito d'informazione indipendente che risponde soltato ai giornalisti che lo gestiscono. La nostra unica forza sta nei lettori che ci seguono e, possibilmente, che ci sostengono con il loro libero contributo.
-La redazione
Effettua una donazione con paypal


Commenti

Sicilia greca: le colonie più famose


di I Nuovi Vespri

La Sicilia, come larga parte delle regioni del Mezzogiorno italiano, vanta una grande tradizione turistica: si trova costantemente ai primi […]