Mascherine pericolose sequestrate nel Palermitano dalla Finanza

16 novembre 2021

I Finanzieri del Gruppo di Termini Imerese, in provincia di Palermo, hanno sequestrato 1.659 dispositivi di protezione individuale non a norma presso il locale mercato settimanale che si tiene nel Comune di Trabia, in violazione del Codice del Consumo.

Il sequestro a un ambulante

In particolare, le Fiamme Gialle, durante un controllo a un commerciante ambulante hanno accertato che le mascherine, non presidi medici, né dispositivi di protezione individuale, erano comunque prive delle indicazioni minime previste dalla normativa in materia di etichettatura e sicurezza dei prodotti (art. 6, 7, 9 e 11 del richiamato Codice del Consumo), nonché di quelle relative alla denominazione merceologica del prodotto, ai dati identificativi del produttore e/o distributore, ai materiali impiegati ed ai metodi di lavorazione della merce.

L’uomo nei guai

Pertanto, i militari hanno segnalato il commerciante ambulante alla competente Camera di Commercio ai sensi del Codice del Consumo che prevede, oltre al sequestro amministrativo della merce non a norma, l’irrogazione di una sanzione amministrativa che varia da un minimo di 516 a un massimo di 25.823 euro.

AVVISO AI NOSTRI LETTORI

Se ti è piaciuto questo articolo e ritieni il sito d'informazione InuoviVespri.it interessante, se vuoi puoi anche sostenerlo con una donazione. I InuoviVespri.it è un sito d'informazione indipendente che risponde soltato ai giornalisti che lo gestiscono. La nostra unica forza sta nei lettori che ci seguono e, possibilmente, che ci sostengono con il loro libero contributo.
-La redazione
Effettua una donazione con paypal


Commenti


Sicilia greca: le colonie più famose


di I Nuovi Vespri

La Sicilia, come larga parte delle regioni del Mezzogiorno italiano, vanta una grande tradizione turistica: si trova costantemente ai primi […]