Pirandello e la Sicilia trent’anni dopo il 1860: fame, ingiustizie, malgoverno. Sembra il Governo Draghi di PD, Lega, grillini e Renzi!

Pirandello e la Sicilia trent’anni dopo il 1860: fame, ingiustizie, malgoverno. Sembra il Governo Draghi di PD, Lega, grillini e Renzi!
2 maggio 2021
  • Ma cos’è cambiato in Sicilia dal 1860 ad oggi: praticamente niente!

“I vecchi e i giovani” è il romanzo in cui il grande scrittore siciliano racconta l’Italia e la Sicilia della destra storica e della sinistra storica: banditi i primi, banditi i secondi. Il parallellismo con l’Italia e Sicilia di oggi è impressionante  

“… E qual rovinio era sopravvenuto in Sicilia di tutte le illusioni, di tutta la fervida fede, con cui s’era accesa alla rivolta! Povera isola, trattata come terra di conquista! Poveri isolani, trattati come barbari che bisognava incivilire! Ed erano calati i Continentali a incivilirli… e i tribunali militari, e i furti, gli assassinii, le grassazioni, orditi ed eseguiti dalla nuova polizia in nome del Real Governo; e falsificazioni e sottrazioni di documenti e processi politici ignominiosi: tutto il primo governo della Destra parlamentare! E poi era venuta la Sinistra al potere, e aveva cominciato anch’essa con provvedimenti eccezionali per la Sicilia… – Ridere, ridere! – incalzò donna Caterina con più foga. – Lo sa bene anche lei come quegli ideali si sono tradotti in realtà per il popolo siciliano! Che n’ha avuto? Com’è stato trattato? Oppresso, vessato, abbandonato e vilipeso! Gli ideali del Quarantotto e del Sessanta? Ma tutti i vecchi qua gridano: Meglio prima! Meglio prima! La Francia che soffia nel fuoco? Lei si conforta così? Sono tutte calunnie, le solite, quelle che ripetono i ministri, facendo eco ai prefetti e ai tirannelli locali capielettori; per mascherare trenta e più anni di malgoverno! Qua c’è la fame, caro signore, nelle campagne e nelle zolfare; i latifondi, la tirannia feudale dei cosiddetti cappelli, le tasse comunali che succhiano l’ultimo sangue a gente che non ha neanche da comperarsi il pane! Si stia zitto! Si stia zitto! Perché voi lo vedrete – concluse. Faccio una facile profezia: non passerà un anno, assisteremo a scene di sangue”.

Luigi Pirandello I vecchi e i giovani

Fonte: https://le-citazioni.it/frasi/326981-luigi-pirandello-e-qual-rovinio-era-sopravvenuto-in-sicilia-di-tutt/

La transizione ecologica del Governo Draghi, tra il mega campo eolico delle Egadi e l’assalto delle trivelle alla Sicilia

AVVISO AI NOSTRI LETTORI

Se ti è piaciuto questo articolo e ritieni il sito d'informazione InuoviVespri.it interessante, se vuoi puoi anche sostenerlo con una donazione. I InuoviVespri.it è un sito d'informazione indipendente che risponde soltato ai giornalisti che lo gestiscono. La nostra unica forza sta nei lettori che ci seguono e, possibilmente, che ci sostengono con il loro libero contributo.
-La redazione
Effettua una donazione con paypal


Commenti