Boom di contagi in Sicilia: gli assembramenti per le vaccinazioni ‘assolti’ a prescindere? I Paesi dove non si vaccina/ MATTINALE 538

Boom di contagi in Sicilia: gli assembramenti per le vaccinazioni ‘assolti’ a prescindere? I Paesi dove non si vaccina/ MATTINALE 538
29 marzo 2021
  • Da giorni, per le vaccinazioni, è caos in tutta la Sicilia. Ma, stranamente, non ci sono legami tra caos vaccinale e aumento di contagi… 
  • Quanti italiani non si sono vaccinati ‘disobbedendo’ al regime terapeutico? E’ per questo che vogliono costringere il personale sanitario alla ‘puntura’? Per dare l’esempio? 
  • I Paesi del mondo dove si si praticano le vaccinazioni. Si vive anche lì e le attività economiche non sono state bloccate. Sono tutti ‘No vax’? 
  • Vaccini e deceduti: solo una correlazione temporale

Da giorni, per le vaccinazioni, è caos in tutta la Sicilia. Ma, stranamente, non ci sono legami tra caos vaccinale e aumento di contagi… 

I dati raccontano che i contagi in Sicilia sono in aumento. Ma chissà perché non c’è molta informazione sulle ragioni di questi incrementi dei casi di Covid-19. Cominciamo con i ‘numeri’. I nuovi casi nelle ultime ore (il riferimento è a ieri) sono stati 953. Due giorni fa, il 27 Marzo, erano stati 890. I ricoveri per Covid ieri sono stati 973 (due giorni erano 940). Di questi, 129 in terapia intensiva (due giorni fa erano stati 127) e 844 in area medica (due giorni fa erano stati 813). Il tasso di positività si attesta al 3,77% (in risalita rispetto a due giorni ma molto più basso della media del Paese). Una domanda: non è che l’aumento dei positivi è dovuto al caos nella vaccinazione? Ce lo chiediamo perché il caos, a quanto pare, riguarda quasi tutte le province della nostra Isola. Su Palermo è noto il caos che si è creato alla Fiera del Mediterraneo. Ma non è il solo luogo della Sicilia dove le vaccinazioni avvengono all’insegna del caos. Catania, quattro giorni fa: “Ancora caos vaccini all’hub di Catania tra liste fai-da-te e assembramenti” (La Sicilia). Messina, cinque giorni fa: “Messina, vaccini Covid in Fiera. Code ridotte ma ancora caos prenotazioni” (Tempostretto). Siracusa, quattro giorni fa: “Siracusa, caos vaccini anti Covid: Mangiafico su Urban center” (SiracusaTimes). Agrigento, 18 Marzo: “Agrigento. Caos e assembramenti all’hub vaccinale del Palacongressi. ” Ammassati come le pecore, l’organizzazione non funziona“. Marsala, 26 febbraio: “Caos e proteste all’ospedale di Marsala durante i vaccini, intervengono i carabinieri” (Blog Sicilia). Caltanissetta, 20 Marzo: “Caos vaccini a Caltanissetta, ‘vulnerabili’ per ore in coda al freddo e sotto la pioggia“. Questi sono solo alcuni casi: ce ne sono stati altri, ce ne sono stati tanti.

Quanti italiani non si sono vaccinati ‘disobbedendo’ al regime terapeutico? E’ per questo che vogliono costringere il personale sanitario alla ‘puntura’? Per dare l’esempio? 

Ci chiediamo e chiediamo: come mai nessuno mette in relazione il caos registrato in Sicilia con le vaccinazioni con l’aumento del numero dei contagi? Eppure, in un anno di pandemia, abbiamo imparato che, all’aumento degli assembramenti, 15-20 dopo, aumentano i contagi. Siccome le vaccinazioni sono cominciate nei primi giorni di Gennaio, non solo l’aumento dei positivi e, in generale, l’aggravarsi della situazione ci sta tutto, ma continuerà nei prossimi giorni e nelle prossime settimane. Come mai di queste cose non si parla in televisione e nei giornali pronti sempre a denunciare chi dà una mezza festa e chi cerca di recuperare un po’ di normalità? Forse perché non fa ‘tendenza’ scrivere che la vaccinazione, di fatto, sta facendo aumentare i contagi per via della disorganizzazione? Insomma, non si deve parlare – con riferimento a Palermo – degli assembramenti alla Fiera del Mediterraneo e davanti gli uffici postali?  Quante sono le persone che rifiutano la vaccinazione? E’ per questo che il Governo inutile, dannoso e scadente di Mario Draghi sta provando a costringere il personale sanitario che non si è vaccinato a vaccinarsi con una palese forzatura costituzionale? Per dare l’esempio ai tanti cittadini italiani che non si vogliono vaccinare?

I Paesi del mondo dove si si praticano le vaccinazioni. Si vive anche lì e le attività economiche non sono state bloccate 

Interessante un post su Facebook di Lillo Massimiliano Musso, avvocato sempre in prima fila nelle battaglie civili. Musso si sofferma sulle vaccinazioni. E, dati alla mano, ci racconta che le cose, in tanti Paesi del mondo, non stanno andando come le multinazionali avrebbero voluto. Scrive Musso: “Paesi dove la vita è tornata alla normalità senza vaccinazione:

1 TUTTO IL CONTINENTE AFRICANO
2 SVEZIA
3 DANIMARCA
4 FINLANDIA
5 ISOLE MARSHALL
6 BIELORUSSIA
7 RUSSIA
8 UNGHERIA
9 SVIZZERA
10 BRASILE
11 VENEZUELA
12 CILE
13 SLOVACCHIA
14 LETTONIA
15 PORTOGALLO
16 BULGARIA
17 ISOLE COOK (ARCIPELAGO OCEANO PACIFICO)
18 TONGA (170 ISOLE DEL SUD PACIFICO)
19 TURKMENISTAN
20 COREA DEL NORD
21 CINA
22 GIAPPONE
23 ORMAI IL 40% DEGLI STATI AMERICANI (VEDI IL CASO TEXAS O FLORIDA CON NESSUNA CAMPAGNA VAXXINALE)
24 PERU’
25 CROAZIA
26 SERBIA
27 ALBANIA
28 MOLDAVIA
29 ISLANDA
30 TAGIKISTAN
31 TAILANDIA
32 PAKISTAN
33 AFGANISTAN
34 KAZAKISTAN
35 UZBEKISTAN
36 MONGOLIA
37 YEMEN
38 ARABIA SAUDITA
39 OMAN
40 IRAN
41 SIRIA
42 L’AUSTRALIA
43 FILIPPINE
44 L’INDONESIA
45 MALAYSIA
46 L’INTERA INDIA
47 BOLIVIA
48 COLOMBIA
49 NEPAL
50 BIRMANIA
51 LITUANIA
52 LETTONIA
53 ESTONIA
54 REPUBBLICA DI SAN MARINO (HA DICHIARATO LO STATO D’EMERGENZA FINITO IL 26 OTTOBRE 2020 – RICORDO CHE LA REPUBBLICA DI SAN MARINO SI TROVA NEL TERRITORIO NAZIONALE ITALIANO E NON IN ALASKA).
55 PALAU (ARCIPELAGO FORMATO DA 500 ISOLE).
Sembra proprio che il Covid abbia una passione viscerale per alcuni Paesi europei:
Germania
Francia
Italia
Spagna (ma solo una porzione)
Polonia
Repubblica Ceca
Olanda
Belgio
Slovenia
Grecia
Austria
Inghilterra
Irlanda (per riflesso inglese)
MA SOLO IN ITALIA SI CONTINUA CON UN LOCKDOWN RIGIDO. Un Lockdown che ha affossato definitivamente l’economia nazionale e distrutto la vita di milioni di persone”. Gli abitanti di tutti questi Paesi sono stupidi e invece gli abitanti dei Paesi dove ci si vaccina sono intelligenti?

Vaccini e deceduti: solo una correlazione temporale

Insomma, c’è vita oltre i vaccini. Vita normale. Si vive anche – e si vive bene – senza i vaccini Pfizer, AstraZeneca, Moderna, Johnson & Johnson. Però è bene non farlo sapere ai cittadini dei Paesi dove sono in corso le vaccinazioni. Anche perché ogni tanto, in questi Paesi vaccino-dipendenti, c’è un “rischio”. La conoscete la storia, no? “I benefici sono maggiori dei rischi”. Ogni tanto, dopo la vaccinazione, qualcuno ci rimette la vita. Per fortuna pochi, ma ci sono. Ma, attenzione: è solo una correlazione temporale che nulla ha a che vedere con il vaccino. Si muore di solito di trombosi, ma la vaccinazione e il vaccino non c’entrano niente! C’è solo, appunto, una correlazione temporale. Poi, però,  sul Giornale di Sicilia del 26 Marzo abbiamo letto un articolo dal titolo: “AstraZeneca, trombosi ed effetti collaterali”. La parte finale dell’articolo recita: “Rispetto ad AstraZeneca, nel consenso informato sono aggiunte le informazioni relative agli ultimi eventi e si legge che ‘in seguito alla somministrazione del Vaccino COVID-19 AstraZeneca è stata osservata molto raramente una combinazione di coaguli di sangue e livelli bassi di piastrine, in alcuni casi con la presenza di sanguinamento. In alcuni casi gravi si sono manifestati coaguli di sangue in posizioni diverse o insolite come pure coagulazione o sanguinamento eccessivi in tutto il corpo. I casi più gravi segnalati sono molto rari: circa 20 milioni di persone in Europa (incluso il Regno Unito) hanno ricevuto il vaccino al 16 Marzo 2021 e l’EMA (Agenzia europea dei medicinali) ha riscontrato 7 casi di trombi in più vasi sanguigni (coagulazione intravascolare disseminata, CID) e 18 casi di trombosi cerebrale”. Ma se non ci sono correlazioni tra decessi e vaccini che bisogno c’era di scrivere queste cose?

 

AVVISO AI NOSTRI LETTORI

Se ti è piaciuto questo articolo e ritieni il sito d'informazione InuoviVespri.it interessante, se vuoi puoi anche sostenerlo con una donazione. I InuoviVespri.it è un sito d'informazione indipendente che risponde soltato ai giornalisti che lo gestiscono. La nostra unica forza sta nei lettori che ci seguono e, possibilmente, che ci sostengono con il loro libero contributo.
-La redazione
Effettua una donazione con paypal


Commenti