Arenella e l’immondizia senza tempo. Igienizziamoci che c’è il Covid…/ PALERMO-CITTA’ 75

Arenella e l’immondizia senza tempo. Igienizziamoci che c’è il Covid…/ PALERMO-CITTA’ 75
19 febbraio 2021
  • L’Associazione Comitati Civici di Palermo racconta l’immondizia dell’Arenella
  • Ei fu. Marciapiede immobile. E i bus…
  • Il ‘fascino’ del buio in via Praga…
  • Il palo del Foro Italico che pende e mai cadrà? Si spera…
  • Fatti più in là disse la munnizza al materasso…
  • Piazza Vittorio Emanuele Orlando, 0 punti lice spenti e degrado a mai finire

L’Associazione Comitati Civici racconta l’immondizia dell’Arenella

Alcuni residenti hanno chiesto aiuto alla nostra Associazione, sconcertati per la situazione igienico sanitaria della borgata Arenella. Neanche nei tempi bui del Medioevo, quando la mancanza di pulizia era la normalità, riteniamo che potesse esserci una situazione come quella che abbiamo documentato oggi, in piena emergenza sanitaria a causa della pandemia. A cosa servono gli inviti ad igienizzare mani e oggetti, se poi i residenti sono costretti a convivere con le discariche a cielo aperto? Chiediamo l’immediata bonifica, con sanificazione delle strade insozzate dal percolato.

Ei fu. Marciapiede immobile. E i bus…

Alcuni residenti segnalano quanto accaduto in via Alloro: “Da quando un camion di lavori edilizi privati è salito sul marciapiedi della Piazzetta dei Cocchieri, la situazione è quella che vedete nelle foto. La strada è stretta e il marciapiede serve per i pedoni. Il fatto grave è che, nonostante le segnalazioni ancora non si è provveduto al ripristino del bordo e poiché i bus sono obbligati a fermarsi davanti all’indicazione della fermata Amat, gli autisti non possono per legge fermarsi prima o dopo la suddetta tabella. E se dovesse cadere un passeggero perché l’autista è tenuto a rispettare la legge?”. Chiediamo un intervento urgente per il ripristino delle condizioni di sicurezza nella strada in questione, al fine di salvaguardare la pubblica incolumità. I residenti chiedono che venga ripristinato immediatamente il marciapiede.

Il ‘fascino’ del buio in via Praga…

E’ buio pesto nella villetta di via Praga. L’oscurità rende pericoloso il transito dei pedoni per il potenziale rischio di aggressioni a cui vanno incontro per l’assenza di illuminazione. Chiediamo un urgente ripristino dell’impianto a salvaguardia della pubblica incolumità.

Il palo del Foro Italico che pende e mai cadrà? Si spera…

All’interno dell’area verde del Foro Italico abbiamo notato la presenza di un palo dell’illuminazione pubblica vistosamente inclinato, tanto da sembrare in procinto di cadere. Richiediamo un tempestivo intervento al fine di ripristinare le condizioni di sicurezza del sito.

Fatti più in là disse la munnizza ‘sminuzzata’ al materasso…

Dopo l’incrocio con la via Lo Jacono la campana per il vetro, prima posizionata all’altezza del quadrivio, adesso è diventata luogo di discarica poco più in là. Infatti, in assenza di controlli e sanzioni, i “distinti” residenti piazzano i loro sacchi, come sempre, ai piedi del contenitore per il vetro. Proponiamo la rimozione definitiva dell’inutile campana. In compenso adesso l’incrocio viene occupato tranquillamente dalle auto in sosta, senza il disturbo di campana e munnizza. Proseguendo troviamo un materasso abbandonato da prima di Natale all’altezza di via Mattarella. I residenti riferiscono di averlo già segnalato inutilmente. Lungo il muro di cinta di Villa Trabia, che ospita un sito istituzionale, si vedono tante erbacce e spazzatura, in assenza di spazzamento e diserbo. Chiediamo che vengano adottati gli opportuni provvedimenti per ridare pulizia e decoro a questa strada.

Piazza Vittorio Emanuele Orlando, 0 punti lice spenti e degrado a mai finire

Segnaliamo lo stato di abbandono in cui versa piazza Vittorio Emanuele Orlando, ai piedi del Palazzo di Giustizia di Palermo. I vetri delle ringhiere dono rotti e sparsi per terra; la spazzatura nei canali di scolo; i faretti a livello asfalto non sono funzionanti ed uno in particolare è rotto e pericoloso per i pedoni, visto che la zona è al buio. Si formano pozzanghere a causa delle caditoie otturate, che non consentono il deflusso acque piovane. Inoltre il passaggio pedonale è allagato e strettissimo, tale da non consentire il passaggio dei disabili né di bimbi in carrozzina. Segnaliamo nuovamente che la piazza è al buio, con circa 50 punti luce spenti. Chiediamo che nel sito, di vitale importanza per la nostra città e frequentatissimo, vengano ripristinate le condizioni di sicurezza e di igiene.

Altro buio all’Albergheria

Nonostante le reiterate segnalazioni le vie indicate in oggetto, nel quartiere Albergheria, continuano a rimanere al buio, con prevedibili pericoli per i residenti sia per l’asfalto ed i marciapiedi fortemente danneggiati, sia per il pericolo di aggressioni favorite dal buio.

AVVISO AI NOSTRI LETTORI

Se ti è piaciuto questo articolo e ritieni il sito d'informazione InuoviVespri.it interessante, se vuoi puoi anche sostenerlo con una donazione. I InuoviVespri.it è un sito d'informazione indipendente che risponde soltato ai giornalisti che lo gestiscono. La nostra unica forza sta nei lettori che ci seguono e, possibilmente, che ci sostengono con il loro libero contributo.
-La redazione
Effettua una donazione con paypal


Commenti