Riuscirà il fabbricato pericolante a restare in piedi?/ PALERMO-CITTA’ 70

Riuscirà il fabbricato pericolante a restare in piedi?/ PALERMO-CITTA’ 70
12 gennaio 2021
  • Consueto appuntamento con l’Associazione Comitati Civici di Palermo
  • Fabbricato pericolante: cadrà o non cadrà?
  • Le discariche a cielo aperto
  • Via Crispi: sottopasso abbandonato e al buio
  • I dissuasori che non dissuadono

Fabbricato pericolante: cadrà o non cadrà?

Segnaliamo un potenziale pericolo di crollo in via Chiappara, all’altezza del civico 55. Un residente ha inviato le foto che alleghiamo, al fine di potere effettuare accertamenti sulla stabilità del fabbricato a salvaguardia della pubblica incolumità.

Le discariche a cielo aperto

Segnaliamo qualcuna fra le numerose discariche a cielo aperto presenti a Palermo. Davanti alla Chiesa del Gesù ed in via Ponticello, in piazza Baronio Manfredi, in via Vittorio Emanuele, in via Pola, in via Livorno enormi distese di ingombranti e sacchi di spazzatura rendono queste strade veramente squallide. Chiediamo ancora una volta sia la bonifica che l’istituzione di videocontrolli per stroncare illeciti abbandoni.

 

Via Crispi: sottopasso abbandonato e al buio

Il sottopasso di via Francesco Crispi. Reiteriamo la richiesta inoltrata in ultimo con e mail dell’8/11/2020, rimasta, come le precedenti richieste, priva di qualsiasi riscontro. Desideriamo conoscere, ai sensi della vigente normativa in materia di lavori pubblici, quando saranno eseguiti i lavori nel cantiere in argomento e quando saranno rimossi i pericoli per la cittadinanza, visto che il cantiere restringe la carreggiata in un sottopasso ad alto tasso di traffico, e non è adeguatamente segnalato né illuminato.
Restiamo in attesa di riscontro.

I dissuasori che non dissuadono

Segnaliamo che i dissuasori posti a margine della zona pedonale in via dei benedettini risultano danneggiati e abbattuti per terra, come mostrano le foto allegate.

Gli scavi “attuppa comu veni veni”

Riteniamo opportuno portare alla Vostra conoscenza, per gli urgenti interventi di Vostra competenza che vorrete adottare, le segnalazioni che quotidianamente ci pervengono da parte dei cittadini residenti nei diversi quartieri della città. Questi lamentano il mancato ripristino, a regola d’arte, degli scavi eseguiti per la posa della fibra ottica. Tali scavi, non ripristinati nei tempi dovuti, sono pericolosi per la sicurezza stradale per la presenza di profonde buche specialmente a ridosso ai tombini. Altri scavi eseguiti da diversi mesi sono ancora in attesa di essere ripristinati. Di seguito vi elenchiamo alcune delle strade segnalate: via Mater Dolorosa, via Duca degli Abruzzi, via Pallavicino, Via A. Cagni, Via R. Paolucci, via dei Quartieri, via S. Lorenzo, piazza Niscemi, via del Fante, via Stazione S. Lorenzo, via Resuttana. (Ne aggiungiamo una noi: un tratto di via Messina Marine, all’altezza, grosso modo, per lo svincolo che porta a Brancaccio). Per ultimo si chiede, Vostro tramite, che l’azienda esegua un monitoraggio, con estremo scrupolo, di tutti i ripristini effettuati in questi mesi e di realizzare nuovamente e totalmente quei ripristini che non appaiono eseguiti a regola d’arte.

AVVISO AI NOSTRI LETTORI

Se ti è piaciuto questo articolo e ritieni il sito d'informazione InuoviVespri.it interessante, se vuoi puoi anche sostenerlo con una donazione. I InuoviVespri.it è un sito d'informazione indipendente che risponde soltato ai giornalisti che lo gestiscono. La nostra unica forza sta nei lettori che ci seguono e, possibilmente, che ci sostengono con il loro libero contributo.
-La redazione
Effettua una donazione con paypal


Commenti