Per capire: è una mutazione o magari ‘qualcosa’ di nuovo? SERALE

Per capire: è una mutazione o magari ‘qualcosa’ di nuovo? SERALE
21 dicembre 2020

Il Sars Cov 2 rientra tra i Coronavirus. Che sono virus che mutano spesso. Da quando questa infezione si è diffusa nel mondo ci sono state tante mutazioni. Come mai questa mutazione preoccupa tanto? Produce effetti più gravi rispetto ad altre mutazioni o ci potrebbe essere dell’altro?  

Confessiamo che, nel leggere le notizie che arrivano dal Regno Unito sul virus mutato, siamo rimasti un po’ perplessi. Il Sar Cov 2, è noto, rientra tra i Coronavirus, virus ad alta deriva antigenica: in parole semplici, sono virus che mutano in continuazione.

Quindi la mutazione del Sars Cov 2 non è un fenomeno né raro, né unico.

Di questo argomento ci siamo occupati alla fine dello scorso Luglio, quando a Catania ha creato un po’ di paura la presenza di ceppi differenti di Coronavirus. Ecco cosa scrivevamo lo scorso Luglio:

“Due pazienti ricoverati in terapia intensiva, diversi focolai in provincia e 7 nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore. I numeri non sono quelli del periodo di emergenza, ma bastano per creare allerta tra gli specialisti, perché il trend rischia di peggiorare e soprattutto perché sembra confermarsi l’analisi degli infettivologi che hanno documentato la presenza di ceppi più resistenti di Coronavirus”.

Ricordiamo di aver ripreso un articolo di Live Sicilia:

“Il dato che emerge negli ultimi giorni – scrive Live Sicilia – è che due pazienti si sono aggravati. Erano risultati positivi al Covid, ma apparentemente asintomatici. Il primo, contagiato nel focolaio di Misterbianco, con ausilio di ossigeno è stato trasferito in terapia intensiva. Il secondo, in isolamento domiciliare, ottantenne, è stato trasferito in condizioni gravi, dopo un periodo in cui sembrava stesse tollerando il virus. Gli esperti ritengono che siano in circolazione ceppi più aggressivi del Covid, ceppi di ‘importazione’, che stanno contagiando sempre più cittadini, allertando medici e reparti”.

Da qui la nostra domanda: se le mutazioni del Sars Cov 2 ci sono sempre state – e alcune hanno già suscitato preoccupazione – perché questa grande preoccupazione per questa nuova mutazione definita per la prima volta dagli scienziati del Regno Unito?

Tale mutazione produce effetti più gravi rispetto ad altre?

Dobbiamo essere rasserenati perché è una mutazione tra le tante con le quali dovremo fare i conti?

E’ una mutazione che sta generando un Sars Cov 2 che potrebbe essere più pericoloso?

Non è che, tra qualche giorno, ci verranno a dire che è un Sars Cov 3, 4, 5…?

AVVISO AI NOSTRI LETTORI

Se ti è piaciuto questo articolo e ritieni il sito d'informazione InuoviVespri.it interessante, se vuoi puoi anche sostenerlo con una donazione. I InuoviVespri.it è un sito d'informazione indipendente che risponde soltato ai giornalisti che lo gestiscono. La nostra unica forza sta nei lettori che ci seguono e, possibilmente, che ci sostengono con il loro libero contributo.
-La redazione
Effettua una donazione con paypal


Commenti