Elezioni in America: il riconteggio in Georgia conferma Biden, ma apre le porte a Trump…

Elezioni in America: il riconteggio in Georgia conferma Biden, ma apre le porte a Trump…
21 novembre 2020

I legali di Trump sono impegnati a dimostrare i brogli elettorali in tanti Stati. E il fatto che al primo riconteggio delle schede in Georgia a Biden sono state assegnati alcune migliaia di voti in meno significa – evidentemente – che al primo scrutinio qualcosa non ha funzionato. Un punto in favore di Trump, al di là del risultato ufficiale 

Torniamo con i nostri ormai consueti appuntamenti con le elezioni americane. Nel silenzio quasi generale in Georgia è avvenuta una cosa molto importante. Si tratta dell’unico Stato in cui è stato ammesso il riconteggio manuale delle schede. Qui Joe Biden, prima del riconteggio, ha vinto con circa 20 mila voti di differenza. Ebbene, dopo il riconteggio manuale pure e semplice (non sono state tolte le schede contestate, con riferimento a quelle arrivate per posta) il vantaggio di Biden su Trump si è molto assottigliato.

Il vincitore è sempre Biden, ma a quest’ultimo sono stati tolti alcune migliaia di voti che nel primo scrutinio gli erano stati assegnati.

Questo dimostra che sì, Biden ha vinto in Georgia, ma che il primo scrutinio non è stato regolare, perché gli erano stati attribuiti voti in più. 

In poche parole, Trump e i suoi legali hanno fatto passare la tesi che le accuse di brogli elettorali non sono infondate, perché – per l’appunto – con il riconteggio manuale in Georgia (che dovrà essere ripetuto, visto il margine molto esiguo di differenza tra i due candidati) sono state riscontrate irregolarità.

Da qui una domanda semplicissima: se queste irregolarità sono state riscontrate in Georgia, perché questo non potrebbe essere successo in altri Stati?

Questo è solo un aspetto – e non è nemmeno quello centrale – della strategia che stanno seguendo i legali di Trump che, in questa fase, debbono preparare il terreno alle accuse di brogli elettorali che formuleranno nei primi giorni di Dicembre.

E il fatto che in Georgia, dopo il primo conteggio manuale, siano emerse irregolarità nell’attribuzione dei voti di preferenza in favore di Biden è un elemento che gioca in loro favore.

AVVISO AI NOSTRI LETTORI

Se ti è piaciuto questo articolo e ritieni il sito d'informazione InuoviVespri.it interessante, se vuoi puoi anche sostenerlo con una donazione. I InuoviVespri.it è un sito d'informazione indipendente che risponde soltato ai giornalisti che lo gestiscono. La nostra unica forza sta nei lettori che ci seguono e, possibilmente, che ci sostengono con il loro libero contributo.
-La redazione
Effettua una donazione con paypal


Commenti