L’Italia ‘unita’ nell’Agosto 1861: bilancio sommario della strage di meridionali e siciliani

L’Italia ‘unita’ nell’Agosto 1861: bilancio sommario della strage di meridionali e siciliani
18 ottobre 2020

I ‘numeri’, nudi e crudi, raccontano più di tante parole. Un testimone illustra i numero delle stragi che i piemontesi hanno compiuto nel Sud e in Sicilia al 31 Agosto del 1861. Così nasci la cosiddetta ‘unità d’Italia. Ricordiamoci che il Sud e la Sicilia abbandonati di oggi sono figli di questa stagione nascosta dai libri di storia 

“Morti fucilati istantaneamente: 1.841;

morti fucilati dopo poche ore: 7.127;

feriti: 10.604;

prigionieri: 6.112;

sacerdoti fucilati: 54;

frati fucilati: 22;

case incendiate: 918;

paesi incendiati: 5;

famiglie perquisite: 2.903;

chiese saccheggiate: 12;

ragazzi uccisi: 60;

donne uccise: 48;

individui arrestati: 13.629;

Comuni insorti: 1.428“.

“Il Contemporaneo”, giornale di Firenze, agosto 1861

Tratto da Regno delle Due Sicilie.eu

Foto tratta da Pontelandolfo News

AVVISO AI NOSTRI LETTORI

Se ti è piaciuto questo articolo e ritieni il sito d'informazione InuoviVespri.it interessante, se vuoi puoi anche sostenerlo con una donazione. I InuoviVespri.it è un sito d'informazione indipendente che risponde soltato ai giornalisti che lo gestiscono. La nostra unica forza sta nei lettori che ci seguono e, possibilmente, che ci sostengono con il loro libero contributo.
-La redazione
Effettua una donazione con paypal


Commenti