Altri 11 migranti positivi al Coronavirus sbarcati in Sicilia. Dove li hanno portati?

Altri 11 migranti positivi al Coronavirus sbarcati in Sicilia. Dove li hanno portati?
14 luglio 2020

La domanda è d’obbligo perché nel comunicato della presidenza della Regione siciliana non si dice dove sono stati portati. Sono ancora in Sicilia e cioè a Pozzallo, dove sono sbarcati? Sono fuori dalla Sicilia? Il Governo della nostra Isola non dovrebbe informare i cittadini? Il presidente Musumeci annuncia un’ordinanza

In Sicilia continuano ad arrivare migranti positivi al Coronavirus. Lo leggiamo in un comunicato della presidenza della Regione siciliana:

“Sono 11 i migranti risultati positivi al Coronavirus dopo il test del tampone condotto dal personale sanitario dell’Asp di Ragusa. Si tratta del gruppo di oltre 60 asiatici approdato ieri a Pozzallo. Gli immigrati risultati positivi, tutti asintomatici, sono stati già isolati presso una struttura individuata dalla prefettura di Ragusa”.

E’ molto singolare leggere in un comunicato ufficiale del Governo siciliano di “una struttura individuata dalla prefettura di Ragusa” senza precisare quale sia questo luogo dove hanno trovato posto i migranti positivi al Coronavirus. E’ in Sicilia? E’ fuori dalla Sicilia?

Ce lo chiediamo perché, ad Amantea, in Calabria, un gruppo di migranti positivi al Coronavirus è finito nel centro della città, fra le proteste dei cittadini.

Visto che il Governo siciliano non informa su un particolare tutt’altro che secondario, ci siamo fatti un ‘giro’ per vari giornali on line. L’unica notizia interessante l’abbiamo letto su ragusa news.com di ieri:

“Sono terminate le operazioni di sbarco dei 64 migranti – giunti al porto di Pozzallo a bordo della nave Fiorillo della Guardia Costiera – e sono stati già trasferiti in contrada Cifali a Ragusa. Il Sindaco di Pozzallo ritiene importante che siano stabilite delle linee guida, in accordo con Ministero dell’Interno, Prefettura e Comune di Pozzallo, che assicurino la massima celerità nell’effettuazione di tamponi e test sierologici agli immigrati per garantire sicurezza e tranquillità ai cittadini”.

Nell’articolo si fa riferimento a “contrada Cifali”. I migranti positivi al Coronavirus sono ancora lì? Sono ancora in Sicilia’ E se sì in che località?

Noi torniamo a ribadire che far sbarcare in Sicilia migranti positivi al Coronavirus è sbagliato e rischioso.

La Sicilia – vuoi per il clima, vuoi per i sacrifici dei cittadini, vuoi per fattori che la scienza non è ancora riuscita a chiarire – è riuscita a ridurre al minimo, se non ad azzerare la presenza del Coronavirus. Ebbene, in poche settimane di sbarchi di migranti, il numero di positivi al Coronavirus presenti in Sicilia è cresciuto: e sono quasi tutti migranti i positivi al virus.

Ci sarebbe poi il problema degli sbarchi ‘fantasma’ dei quali non si sa nulla e di cui nessuno parla.

Vedremo quello che succederà nelle prossime settimane e nei prossimi mesi.

Leggiamo di una nave con 57 migranti a bordo in pericolo di vita. Stiamo cercando di capire tra tutti i Paesi che si affacciano nel Mediterraneo quale sarà, questa volta, il “porto sicuro”…

AGGIORNAMENTO

Dichiarazione del presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci:

“Undici positivi tra i 66 sbarcati ieri a Pozzallo. Sono di nazionalità pakistana. Ovviamente la Regione dopo avere effettuato su tutti i migranti il test sierologico, ha testato con il tampone i casi di positività rilevata dalla presenza di anticorpi. Continua ad emergere un quadro sconfortante nel quale si erge il silenzio del Ministero dell’Interno. Ciò mi impone di adottare in giornata una ordinanza. Inutile dire che se a largo di Pozzallo fosse stata individuata una nave per la quarantena – come invano richiediamo da settimane – queste persone non sarebbero mai sbarcate fino alla conclamata negatività. Stanno giocando con il fuoco!”.

Non sarebbe il caso magari di annunciare cosa prevede l’ordinanza, almeno per grandi linee?

Foto tratta da Il Messaggero

 

 

AVVISO AI NOSTRI LETTORI

Se ti è piaciuto questo articolo e ritieni il sito d'informazione InuoviVespri.it interessante, se vuoi puoi anche sostenerlo con una donazione. I InuoviVespri.it è un sito d'informazione indipendente che risponde soltato ai giornalisti che lo gestiscono. La nostra unica forza sta nei lettori che ci seguono e, possibilmente, che ci sostengono con il loro libero contributo.
-La redazione
Effettua una donazione con paypal


Commenti