Che fine ha fatto il reparto Malattie metaboliche dei bambini di Palermo?

Che fine ha fatto il reparto Malattie metaboliche dei bambini di Palermo?
2 giugno 2020

Lo chiede in un’interrogazione al Governo regionale siciliano il parlamentare Vincenzo Figuccia. “Siamo davanti a un diritto negato: quello alla cura per tanti bambini che in questi mesi di piena emergenza sanitaria non hanno potuto beneficiare di importanti prestazioni sanitarie”

Non c’è solo il Coroinavirus. Giusto occuparsi del virus, ma ci sono anche altre priorità. Lo ricorda il parlamentare regionale dell’UDC, Vincenzo Figuccia, che è anche leader del Movimento Cambiamo la Sicilia. Che, in un’interrogazione al Governo della Sicilia, punta i riflettori sul reparto Malattie metaboliche dei bambini ancora chiuso.

“Che fine ha fatto – scrive Figuccia – la riapertura del reparto di malattie metaboliche all’ospedale dei Bambini di Palermo? Il deputato denuncia “un diritto negato: quello alla cura per tanti bambini che in questi mesi di piena emergenza sanitaria non hanno potuto beneficiare delle prestazioni erogate al terzo Piano ‘Maggiore’ del plesso ospedaliero palermitano”.

“Mi giungono tante segnalazioni da parte di genitori indignati – sottolinea Figuccia – che portano il fardello di un calvario che non dovrebbe ammettere silenzi, ma solo soluzioni e risposte. Va ricordato come il reparto in questione, inaugurato dopo lunghe attese cinque anni or sono, garantisce il ricovero ordinario ed in day hospital per malattie reumatiche e autoimmunitarie, diabete, malattie metaboliche, obesità, altre malattie della coagulazione ed endocrine. Pertanto, nella nota inoltrata all’assessore alla Sanità, ho voluto sottolineare come, nel bilanciamento dei diritti verso il ripristino della funzionalità dei reparti, risulti quantomai preminente che dette prestazioni si svolgano sì in piena sicurezza senza che a tale diritto, tuttavia, venga meno quello altrettanto inviolabile alla cura e all’assistenza”.

Qui di seguito il testo dell’interrogazione parlamentare di Figuccia:

“Chiarimenti circa il progressivo ripristino delle prestazioni sanitarie per la fase 2 all’Ospedale Pediatrico “G. Di Cristina” di Palermo”

Al Presidente della Regione
All’Assessore alla Sanità

Premesso che:
– Con nota Prot. 23608 del 21.05.2020, il Dipartimento per la Pianificazione Strategica ha sottolineato come l’attuale andamento dell’epidemia da Covid-19 nella Regione siciliana consenta di programmare l’uscita dalla fase emergenziale per riprendere con gradualità la dovuta assistenza per tutte quelle patologie, acute e croniche, che negli ultimi due mesi è stata erogata solo in regime di emergenza-urgenza ritenendo necessario procrastinare ogni prestazione differibile per ridurre il rischio di contagio, che l’accesso ad un ambulatorio o ad una struttura sanitaria inevitabilmente avrebbe comportato;

– Le ordinanze regionali e i decreti del presidente del Consiglio dei Ministri che si sono
susseguiti, ovvero il DPCM del 23 Febbraio 2020, del 25 Febbraio 2020, del 1Marzo 2020, del 4 Marzo 2020, del 10 Aprile 2020 e del 26 Aprile 2020 recanti “Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19”, disciplinano in modo unitario il quadro degli interventi e a garantire uniformità su tutto il territorio nazionale circa l’attuazione dei programmi di profilassi per il contenimento e la gestione dell’emergenza epidemiologica daCOVID-19;

Rilevato che:
– A far data dal 25 maggio 2020, e per i successivi 30 giorni, ha preso avvio la fase della
progressiva riapertura delle strutture sanitarie per le ordinarie prestazioni di ricovero ed ambulatoriali, ivi comprese quelle erogate in regime di intramoenia ed extramoenia;

– In via preliminare, a sostegno della determinazione così assunta, va evidenziato come il graduale ripristino della normale attività di cura imponga all’Assessorato in indirizzo, il monitoraggio attivo della situazione epidemiologica, secondo quanto disposto dal Decreto del Ministro della Salute del 30 aprile 2020 e altresì la predisposizione di azioni che in ottemperanza ai criteri definiti dalla summenzionata nota, consentano un rapido ripristino in piena sicurezza delle prestazioni erogate presso le strutture ospedaliere;

– particolare attenzione desta il ritorno alla piena funzionalità dei reparti pediatrici dell’ospedale Di Cristina”, sede del Dipartimento di Pediatria nelle sue diverse unità operative: Anestesia e Rianimazione Pediatrica, Cardiologia Pediatrica, Chirurgia Pediatrica, Farmacia Nefrologia Pediatrica, Neuropsichiatria Infantile, Patologia Clinica Pediatrica, Pediatria 1° (Gastroenterologia) Pediatria 2° (Fibrosi Cistica e Malattie Respiratorie) Pediatria 4° (Clinica Pediatrica) Pediatria d’Urgenza e Pronto Soccorso Pediatrico, Psicologia clinica e Radiodiagnostica Pediatrica;

– in particolare, si ravvisa come l’accesso al terzo piano “Maggiore” dell’ospedale di che
trattasi, i cui locali ospitano il reparto di Malattie Metaboliche, pare continui ad essere
interdetto, una discontinuità che in fatto di assistenza sta recando seri pregiudizi ai piccoli pazienti affetti da patologie metaboliche rare che vivono in città e più in generale sul territorio regionale;

considerate che:

– va ricordato come il reparto de quo, inaugurato dopo lunghe attese cinque anni or sono, garantisce il ricovero ordinario ed in day hospital per: malattie reumatiche e autoimmunitarie, diabete malattie metaboliche e obesità, altre malattie della coagulazione endocrinologia;

– risulta quantomai preminente che dette prestazioni si svolgano in piena sicurezza per
assicurare l’incolumità dei minori senza che a tale diritto venga men o il diritto alla cura e all’assistenza;

SI INTERROGANO LE SS.LL.
Per sapere:
– se e quali iniziative di competenza il Governo e per esso, l’Assessore interrogato, intenda urgentemente adottare in merito a quanto esposto in premessa, per porre fine a questa palese violazione di diritto.

Foto ospedale dei bambini di Palermo tratta da Blog Sicilia

 

AVVISO AI NOSTRI LETTORI

Se ti è piaciuto questo articolo e ritieni il sito d'informazione InuoviVespri.it interessante, se vuoi puoi anche sostenerlo con una donazione. I InuoviVespri.it è un sito d'informazione indipendente che risponde soltato ai giornalisti che lo gestiscono. La nostra unica forza sta nei lettori che ci seguono e, possibilmente, che ci sostengono con il loro libero contributo.
-La redazione
Effettua una donazione con paypal


Commenti