Iss: rischio seconda ondata di Coronavirus. Intanto a Giugno vogliono IMU e TARI!

Iss: rischio seconda ondata di Coronavirus. Intanto a Giugno vogliono IMU e TARI!
29 maggio 2020

Ricordate quando a Marzo, in piena emergenza Coronavirus, i governanti ci dicevano che “tutti i pagamenti erano sospesi”? L’emergenza è finita, anzi tornerà in Autunno, dice l’Iss. Per ora non c’è, l’emergenza: quindi così come abbiamo pagato luce, acqua, gas e telefono paghiamo anche IMU e TAR! Ringraziamo il Governo Conte bis di PD, grillini, renziani e Liberi e Uguali! E ringraziamo la Ue dell’euro!

Il Governo di PD, Movimento 5 Stelle, di Italia Viva di Renzi e di Liberi e Uguali. Il Governo di Giuseppe Conte, il Presidente del Consiglio gradito dagli italiani, ci racconta la televisione. Ebbene, ecco a voi due notizie apparentemente slegate. Da una parte l’Istituto superiore della sanità (Iss) ci dice che, in Autunno, dovremo fare i conti con una seconda ondata di Coronavirus; dall’altra parte abbiamo il Governo Conte – quello che ha lasciato milioni di italiani senza soldi nei mesi della chiusura – che ci invita, a fine Giugno, a fare i conti con IMU e TARI: cioè a pagare queste imposte.

Ecco perché hanno riaperto quasi tutto: cari italiani, prima di richiudere tutto in Autunno, mettete mano al portafoglio e vedete di pagare entro Giugno IMU e TARI. Pensate un po’: in Germania – lo abbiamo scritto ieri riprendendo un servizio di Radio Cusano Campus – per aiutare i cittadini colpiti dal Coronavirus, hanno rinviato il pagamento di tasse e imposte al 31 Dicembre; hanno aiutato e continuano ad aiutare famiglie e imprese; ai titolari dei ristoranti con 5 dipendenti hanno erogato 12 mila euro a fondo perduto; e hanno ridotto l’IVA dal 19% al 7%.

In Italia uno dei peggiori Governi della storia della Repubblica italiana – il Governo Conte bis di PD, grillini, renziani e ‘comunisti’ di Liberi e Uguali – ha varato non sappiamo più quanti Decreti presidenziali per erogare, alla fine, 600 euro per professionisti e titolari di partite IVA che a tanti cittadini non sono ancora arrivati; e la Cassa integrazione che tanti cittadini non hanno ancora percepito.

Poi, in fretta e furia hanno riaperto, non senza pararsi il c… dicendo di stare attenti, di non esagerare. Della serie: se succede qualcosa è colpa vostra, noi ve l’avevamo detto…

Però ci fanno sapere che, a Giugno, bisogna pagare IMU e TARI. Chi prenderà i 600 euro riuscirà a pagare entrambi i balzelli? Forse sì, magari se non è proprietario di una grande casa gli restano pure un centinaio di euro…

Ecco l’Italia del Governo Conte bis, il presidente del Consiglio “gradito” dagli italiani, come ci racconta la televisione.

Così, tra un ‘gradimento’ e l’altro, arriva anche la notizia che in Autunno – dopo aver pagato IMU e TARI – arriverà una seconda ondata di Coronavirus.

L’Istituto superiore di sanità (Iss), per bocca del suo presidente, Silvio Brusaferro, avverte il Parlamento italiano – per la precisione durante un’audizione in Commissione Bilancio – che il rischio seconda ondata c’è ed è oggettivo.

“Per gli scenari che immaginiamo – dice il presidente dell’Istituto superiore di sanità – in Autunno, una patologia come il Sars-Cov2, trasmessa da droplet si può maggiormente diffondere e si può confondere con altre sintomatologie di tipo respiratorio”.

Insomma, dal punto di vista scientifico, dire Silvio Blusaferro, “la famosa ipotesi della seconda ondata è un dato obiettivo… In autunno si diffondono le infezioni respiratorie perché abbiamo meno ore di sole e attività all’aperto”.

Per fortuna che a fine Giugno è previsto bel tempo: almeno avremo il piacere di pagare IMU e TARI con il sole…

Del resto, anche in piena emergenza Coronavirus, siamo usciti da casa con guanti e mascherina per pagare le bollette di luce, acqua, telefono e gas. perché non dovremmo pagare IMU e TARI? Perché c’è la pandemia? Ragazzi, siamo in Italia, non in Germania. Nell’Italia ‘impiccata’ all’Europa dell’euro e agli strozzini che la controllano!

Foto tratta da Comune di Desio 

 

AVVISO AI NOSTRI LETTORI

Se ti è piaciuto questo articolo e ritieni il sito d'informazione InuoviVespri.it interessante, se vuoi puoi anche sostenerlo con una donazione. I InuoviVespri.it è un sito d'informazione indipendente che risponde soltato ai giornalisti che lo gestiscono. La nostra unica forza sta nei lettori che ci seguono e, possibilmente, che ci sostengono con il loro libero contributo.
-La redazione
Effettua una donazione con paypal


Commenti