Esiste una tecnologia alternativa al 5G priva di impatto sull’uomo: parla Gunter Pauli (VIDEO)

Esiste una tecnologia alternativa al 5G priva di impatto sull’uomo: parla Gunter Pauli (VIDEO)
2 maggio 2020

La video-intervista all’economista-imprenditore che è considerato il padre della cosiddette “economia blu” è stata realizzata da ‘Oasi-Sana’. Un’intervista importante che fa luce su una delle tecnologie più controverse del nostro tempo e su una possibile alternativa 

Su Oasi Sana va una video-intervista a Gunter Pauli, il fondatore di Zero Emissions Research and Initiatives, “una rete internazionale di scienziati, studiosi ed economisti che si occupano di trovare soluzioni innovative, progettando nuovi modi di produzione e di consumo a minor impatto ambientale”. Pauli, tra le altre cose, è consigliere dell’attuale capo del Governo italiano, Giuseppe Conte.

Il tema affrontato da Gunter Pauli in questa intervista è il contestato 5G.

Di questo argomento – e dei possibili legami con il Coronavirus – ha parlato il senatore Saverio De Bonis.

Federica Picchi intervista Gunter Pauli per Oasi Sana. Pauli invita i Governi a bloccare il 5G:

“Ora Pauli torna sui pericoli del 5G e lo fa affermando che la concentrazione dei campi elettromagnetici sviluppati dall’Internet delle cose ha sicuramente un impatto sulla biologia del corpo umano, ma non è stata ancora studiata l’entità dell’impatto, inesplorate le nuove frequenze del 5G. Questo è il motivo, secondo Pauli, per cui i governanti dovrebbero rifiutarsi di andare avanti”.

Secondo l’imprenditore-economista che è considerato il teorico della cosiddetta “economia blu”, esiste una tecnologia alternativa al 5G, “basata sul codice Morse con la luce, il cosiddetto Light Fidelity.

“Ma – aggiunge Pauli – non vanno avanti sulla ricerca perché il business la blocca”.

Pauli sostiene che il Li-Fi è l’opposto del Wi-Fi che usa wireless onde radio. A suo avviso, con il Light Fidelity “c’è maggiore economicità, con prestazioni migliori del 5G, la luce è più democratica e di minore impatto sulla salute”. Però questa alternativa al 5G non viene portata avanti.

“Il problema – spiega – è che la tecnologia della luce non da introiti. Questa tecnologia può funzionare anche con la fibra ottica. Ma allora perché – si chiede Pauli – col 5G il Governo sostiene poche corporation a discapito dei cittadini?”.

Bella domanda!

MA ASCOLTIAMO INSIEME LA BELLA E INTERESSANTE VIDEO-INTERVISTA AL GUNTER PAULI REALIZZATA DA OASI SANA

Foto tratta da Italia che cambia

AVVISO AI NOSTRI LETTORI

Se ti è piaciuto questo articolo e ritieni il sito d'informazione InuoviVespri.it interessante, se vuoi puoi anche sostenerlo con una donazione. I InuoviVespri.it è un sito d'informazione indipendente che risponde soltato ai giornalisti che lo gestiscono. La nostra unica forza sta nei lettori che ci seguono e, possibilmente, che ci sostengono con il loro libero contributo.
-La redazione
Effettua una donazione con paypal


Commenti