Domani a Palermo il congresso fondativo del Partito di Unità siciliana-Le Api

Domani a Palermo il congresso fondativo del  Partito di Unità siciliana-Le Api
14 febbraio 2020

Piano piano la politica siciliana prova a creare ‘qualcosa’ al di fuori dei partiti nazionali che fino ad oggi hanno affossato la nostra Isola e il Sud. Dopo la nascita del Movimento 24 Agosto di Pino Aprile domani, a Palermo, al via il congresso di un nuovo soggetto politico che mette al centro del proprio programma la Sicilia  

Si aprirà domani a Palermo, presso l’Hotel Astoria Palace (via Montepellegrino 62) il congresso fondativo del Partito di Unità siciliana-Le Api.

“Saranno i giovanissimi Ludovica e Samuele ad aprire i lavori – si legge in un comunicato -. I ragazzi, rispettivamente 14 e 17 anni , hanno scelto di assentarsi per un giorno dai banchi del liceo per poter finalmente far sentire agli adulti cosa pensano della politica, del mondo in cui stanno vivendo e di come si aspettano che lo cambino per loro, insieme a loro. La politica li interessa, leggono i giornali e seguono i notiziari, come spesso fanno molti più coetanei di quanti i grandi non credano, ma fino ad ora non era mai capitato loro che un partito, invece che parlare dei giovani, chiedesse ai giovani di parlare”.

“La decisione di affidare l’apertura a due ragazzi, fuori dagli schemi di un congresso politico – prosegue il comunicato – è perfettamente in linea con l’idea intorno a cui si sta costituendo il partito di unità siciliana, che nei mesi scorsi ha radunato attorno ad un tavolo blu molti movimenti, enti e associazioni di persone che hanno a cuore la Sicilia. Pur provenendo da storie personali, professionali e politiche differenti, i presenti al tavolo blu hanno trovato fortissimi punti comuni, presto trasformati in strada maestra per questo nuovo soggetto politico”.

L’obiettivo di questa iniziativa politica, si legge nella mozione che verrà discussa dall’assemblea del congresso, “è quella di organizzare un soggetto alternativo all’attuale assetto politico che si candidi a divenire portavoce di istanze di rinnovamento della società civile e di drastiche riforme legislative nel Parlamento regionale, nazionale ed europeo”.

“Ludovica e Samuele non ci hanno anticipato il contenuto dei propri interventi, ci hanno solo detto che da tempo speravano di incontrare degli adulti che intendessero fare politica in maniera comprensibile e tangibilmente utile alla gente, senza quegli accordi e quelle riunioni romani di cui leggono e che non li interessano affatto – dice Salvo Fleres, tra i fondatori del tavolo blu dei siciliani -. La scelta di affidare a due ragazzi un momento importante come l’apertura dei lavori del congresso sta a testimoniare la realtà dell’interesse che noi tutti del partito di Unità siciliana- Le Api nutriamo per i giovani siciliani, a cui risponderemo delle nostre azioni politiche e a cui offriremo ogni aiuto per imparare a confrontarsi e a “fare” politica”.

Da quello che sappiamo, questo partito si propone di mettere insieme chi è interessato al rilancio della Sicilia. Operazione non facile in una realtà nella quale, dopo la stagione del Separatismo siciliano, con l’eccezione dei ‘fuochi fatui’ del milazzismo, è sempre stato difficile mettere insieme autonomisti, regionalisti, federalisti, sicilianisti indipendentisti e via continuando con le tante sigle.

In ogni caso, oggi ci sono due novità: il Movimento 24 Agosto per l’Equità Territoriale, che piano piano si va radicando nel Sud e anche in Sicilia, e questo partito che domani celebrerà a Palermo il proprio congresso fondativo.

Insomma: qualcosa si comincia a muovere anche in Sicilia. E questo è importante.

Il congresso si articolerà in due giorni di lavori: domani e dopodomani.

AVVISO AI NOSTRI LETTORI

Se ti è piaciuto questo articolo e ritieni il sito d'informazione InuoviVespri.it interessante, se vuoi puoi anche sostenerlo con una donazione. I InuoviVespri.it è un sito d'informazione indipendente che risponde soltato ai giornalisti che lo gestiscono. La nostra unica forza sta nei lettori che ci seguono e, possibilmente, che ci sostengono con il loro libero contributo.
-La redazione
Effettua una donazione con paypal


Commenti