Il cancello della discordia: l’assessore Giusto Catania replica a ‘Le Iene’

Il cancello della discordia: l’assessore Giusto Catania replica a ‘Le Iene’
30 novembre 2019

E lo fa con una denuncia e con un video nel quale replica punto per punto al servizio de Le Iene. E’ evidente che all’assessore Giusto Catania la piega che ha preso questa storia non è andata a genio  

Il cancello della discordia atto secondo. Dopo il servizio de Le Iene, che ha ‘strapazzato’ un po’ l’assessore del Comune di Palermo, Giusto Catania, arriva la replica dello stesso Catania. Con una denuncia e un video (che trovate alla fine dell’articolo).

Cominciamo con il comunicato dell’assessore Giusto Catania che fa seguito a una conferenza stampa dello stesso Catania con l’avvocato Marco Manno:

“È stata depositata una denuncia alla Procura della Repubblica di Palermo affinché sia accertata la violazione di legge in merito alla fuga di notizie e all’esplicita volontà di diffamazione nei confronti di Giusto Catania sulla famigerata “vicenda del cancello”.

“Il mio è un atto d’amore nei confronti della città – ha dichiarato Catania – un gesto di rispetto per il lavoro della polizia municipale di Palermo e per gli organi di informazione che operano per accertare i reati e le notizie e non per fare sensazionalismo. Adesso mi sento libero di raccontare la verità dei fatti perché si è chiusa la vicenda amministrativa, che ha sancito irregolarità del cancello; si è chiusa l’indagine penale che è stata archiviata; e ieri ho denunciato alla magistratura abusi e reati.”

“Chiediamo a tutti gli organi di informazione che hanno diffuso il filmato de Le Iene di fare la stessa cosa con questo documento, per rendere onore alla libertà di informazione e al diritto dei cittadini di essere informati.
“Da oggi non parlerò più di questo cancello – ha concluso Catania – attendo di essere convocato da un magistrato”.

IL VIDEO DELL’ASSESSORE DEL COMUNE DI PALERMO GIUSTO CATANIA

Ma in tutti questi anni i condomini di questo stabile hanno utilizzato un cancello del quale non conoscevano l’origine?

Detto questo, una nota positiva va sottolineata: dopo tutto il bailamme il cancello che non avrebbe dovuto esserci non c’è più. Almeno questo è quello che abbiamo capito.

AVVISO AI NOSTRI LETTORI

Se ti è piaciuto questo articolo e ritieni il sito d'informazione InuoviVespri.it interessante, se vuoi puoi anche sostenerlo con una donazione. I InuoviVespri.it è un sito d'informazione indipendente che risponde soltato ai giornalisti che lo gestiscono. La nostra unica forza sta nei lettori che ci seguono e, possibilmente, che ci sostengono con il loro libero contributo.
-La redazione
Effettua una donazione con paypal


Commenti