Prima hanno ammazzato Gheddafi e oggi, chi l’ha ammazzato, dice che in Libia c’è il caos…

Prima hanno ammazzato Gheddafi e oggi, chi l’ha ammazzato, dice che in Libia c’è il caos…
22 luglio 2019

Il filosofo e commentatore marxista, Diego Fusaro, mette a nudo le contraddizioni dei “padroni del capitale”. Sono loro che hanno scatenato il caos in Libia con l’assassinio di Gheddafi. “Non vedevano l’ora di abbatterlo e di favorire la deportazione di schiavi dall’Africa, ora attuata grazie alle navi private”

Riassunto. I padroni del capitale bombardano la Libia di Gheddafi (2011), colpevole di volere una moneta autonoma e l’indipendenza dell’Africa. Ne scaturisce il caos, con fuga incontenibile di migranti, costretti ad abbandonare le loro terre e a morire per mare. E ora i padroni del discorso ci dicono che in Libia c’è l’inferno: gli stessi padroni del discorso che si mobilitavano a favore dell’imperialismo etico contro Gheddafi. E che non vedevano l’ora di abbatterlo e di favorire la deportazione di schiavi dall’Africa, ora attuata grazie alle navi private.

Diego Fusaro, filosofo e commentatore marxista

Foto tratta da contropiano.org

AVVISO AI NOSTRI LETTORI

Se ti è piaciuto questo articolo e ritieni il sito d'informazione InuoviVespri.it interessante, se vuoi puoi anche sostenerlo con una donazione. I InuoviVespri.it è un sito d'informazione indipendente che risponde soltato ai giornalisti che lo gestiscono. La nostra unica forza sta nei lettori che ci seguono e, possibilmente, che ci sostengono con il loro libero contributo.
-La redazione
Effettua una donazione con paypal


Commenti