La ‘preghiera’ di Vincenzo Figuccia: “Santa Rosalia, liberaci da Orlando”

La ‘preghiera’ di Vincenzo Figuccia: “Santa Rosalia, liberaci da Orlando”
15 luglio 2019

Volendo, considerati i danni che stanno facendo gli attuali amministratori comunali di Palermo – con in testa il sindaco Leoluca Orlando – l’ironica ‘preghiera’ di Vincenzo Figuccia ci sembra condivisibile  

E’ vero, Santa Rosalia, che per ora deve essere molto ‘mutriata’, non ha liberato Palermo dall’immondizia. Ma c’è chi spera in un ‘miracolo’ molto più grande: liberare Palermo dal sindaco Leoluca Orlando.

Lo scrive senza mezze misure il parlamentare regionale, Vincenzo Figuccia, leader del Movimento Cambiamo la Sicilia:

“Cara Santa Rosalia – scrive Figuccia – Santuzza patrona della nostra amata città, testimonianza di spiritualità e di tenacia, accorriamo a te, bisognosi di speranza e di prosperità. Ebbene, Orlando potrà pure interpretare delle parti fingendo di credere nell’idea che i problemi si risolvono rimproverando i palermitani i quali, per carità, non saranno degli stinchi di santo, ma credo che il dovere di mantenere pulita la città sia prima di tutto nelle prerogative del primo cittadino”.

“Com’è possibile – prosegue Figuccia – che i palermitani in Svizzera non sporcano? Forse una strada sporca crea incuranza e questo per carità, non è accettabile. Ma molto più imperdonabile è che non si faccia nulla per garantirla pulita e decorosa, questa città, che nonostante tutto continua ad essere bella, che già nei secoli fu gloriosa e ricca di sfarzi e che oggi è ridotta a steppe di marginalità sociale e di degrado”.

“Mi chiedo, o Santuzza, come possiamo presentarla in un giorno cosi importante per la città, quello che onora te quale sua patrona, ai turisti che vengono a visitarla e a noi stessi, costretti a vergognarci? Santa Rosalia, tu che ci hai liberato dalla peste, aiutaci e liberaci da Orlando. A poco varranno le raccolte firme di qualche politico illuminato se questo sindaco non acquisirà consapevolezza che il suo tempo è finito”.

“D’altra parte, ha una maggioranza schiacciante in Consiglio comunale dove, fatte poche eccezioni, l’opposizione è inesistente. Ogni tanto sento levare la voce di mia sorella Sabrina (Sabrina Figuccia, consigliere comunale a palermo ndr) tra i banchi dell’opposizione ma, chiaramente, ci sono poche voci che rischiano di rimanere isolate in una maggioranza che affoga incurante nei mali, nelle cattiverie e nella sporcizia di questa città.
Santa Rosalia, aiutaci tu”.

Foto tratta da twitter.com

AVVISO AI NOSTRI LETTORI

Se ti è piaciuto questo articolo e ritieni il sito d'informazione InuoviVespri.it interessante, se vuoi puoi anche sostenerlo con una donazione. I InuoviVespri.it è un sito d'informazione indipendente che risponde soltato ai giornalisti che lo gestiscono. La nostra unica forza sta nei lettori che ci seguono e, possibilmente, che ci sostengono con il loro libero contributo.
-La redazione
Effettua una donazione con paypal


Commenti