Torre Macauda, 300 abitazioni senz’acqua da tre anni: alla buon’ora se ne sono accorti all’Ars…

Torre Macauda, 300 abitazioni senz’acqua da tre anni: alla buon’ora se ne sono accorti all’Ars…
14 giugno 2019

Per carità, nulla da dire al problema posto dal parlamentare regionale del Movimento 5 Stelle, Matteo Mangiacavallo. Ci chiediamo soltanto perché, se questa storia va avanti da tre anni, stia venendo a galla – anzi fuori, visto che manca l’acqua – solo adesso 

In un comunicato stampa del parlamentare regionale del Movimento 5 Stelle, Matteo Mangiacavallo, leggiamo:

“Nel residence Torre Macauda di Sciacca ci sono più di 300 abitazioni ancora senza acqua, dopo un calvario di tre anni tra frane, inondazioni, guasti al depuratore e alla conduttura idrica. Un dramma per i proprietari, che sono stati costretti ad abbandonare le loro case. Molti dei problemi sono stati affrontati e superati, ma manca ancora l’intervento di Siciliacque Spa, l’ente che deve ripristinare definitivamente la fornitura idrica”.

Mangiacavallo ha presentato un’interrogazione urgente indirizzata all’assessore dell’Energia e dei Servizi di pubblica utilità.

“Il residence è stato al centro di una complessa vicenda giudiziaria – ricostruisce Mangiacavallo – e ha subito negli ultimi tre anni una frana della falesia agrigentina e due inondazioni, che hanno ripetutamente danneggiato la conduttura idrica e il depuratore. Ben 311 famiglie proprietarie sono state costrette ad abbandonare le villette e, nonostante continuino a pagare Tari e Imu per la seconda casa, bollette della luce, tassa sulla televisione e quote condominiali, ad oggi non hanno un servizio essenziale come l’acqua. Il disagio è evidente e la conferma arriva anche dal nuovo amministratore del residence, con cui sono in contatto”.

“Nell’interrogazione – aggiunge il parlamentare grillino – chiedo come il governo regionale voglia verificare la situazione, in particolare per quanto riguarda l’ultimo passaggio essenziale per il ritorno alla normalità: l’intervento di Siciliacque, che deve ripristinare la fornitura idrica in contrada Salinella. Assurdo che i proprietari non possano rimettere piede da anni nelle proprie case, gravissimi i ritardi che si sono creati. Non si perda neanche un altro giorno”.

Tutto giusto. Solo una domanda: perché, “dopo un calvario di tre anni”, l’onorevole Mangiacavallo ha presentato solo adesso un’interrogazione “urgente”?

AVVISO AI NOSTRI LETTORI

Se ti è piaciuto questo articolo e ritieni il sito d'informazione InuoviVespri.it interessante, se vuoi puoi anche sostenerlo con una donazione. I InuoviVespri.it è un sito d'informazione indipendente che risponde soltato ai giornalisti che lo gestiscono. La nostra unica forza sta nei lettori che ci seguono e, possibilmente, che ci sostengono con il loro libero contributo.
-La redazione
Effettua una donazione con paypal


Commenti