Nemmeno lo scorso Natale Palermo è stata sporca come lo è oggi

Nemmeno lo scorso Natale Palermo è stata sporca come lo è oggi
14 giugno 2019

Lo scorso Natale, quando, come in questi giorni, l’immondizia restava non raccolta per strade e marciapiedi, il Comune si era impegnato a risolvere il problema. E’ arrivata l’estate e il problema non è stato risolto. Anzi, si è aggravato, perché il caldo rende critica la situazione. Ma nessuna ‘autorità’ interviene? 

Palermo: le ‘autorità’ stiano monitorando il carente servizio di raccolta dei rifiuti? La domanda non ci sembra campata in aria, perché è arrivata l’estate e abbiamo la sensazione che quello che vediamo ogni giorno, dallo scorso Natale ad oggi, tra alti e bassi, lungo le strade e nei marciapiedi di una sempre più disastrata città proseguirà anche con il caldo. A noi risulta che, con il caldo, potrebbero insorgere problemi, anche seri. O ci sbagliamo?

Noi ci rendiamo conto che il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, come ha affermato in un’intervista di qualche giorno fa, sogna di fare di Palermo “la città del Teatro”.

Il problema è che, al posto del Teatro, per ora c’è il teatrino dell’immondizia non raccolta che rimane per giorni e giorni per le strade e sui marciapiedi.

L’immondizia – soprattutto la frazione umida – puzza sempre. Ma con il caldo il fetore diventa insopportabile.

Ribadiamo: noi siamo contenti che il sindaco sia impegnato a costruire “la città del Teatro”; e siamo felici che l’assessore comunale al Traffico, Giusto Catania, sia impegnatissimo a chiudere al traffico nuove strade.

Il problema è che, come si usa dire dalle nostre parti, quacchirunu ‘a munniza l’avi a livari. O ce la dobbiamo tenere a futura memoria?

Ogni giorno, su Facebook, i cittadini di Palermo infastiditi postano foto di vie e marciapiedi della città piene di rifiuti di tutti i tipi.

Tremende le foto pubblicate sulla propria pagina Facebook dal consigliere comunale del Movimento 5 Stelle, Antonino Randazzo. 

Già in alcune zone di Palermo sono cominciati i roghi di rifiuti.

Ci chiediamo e chiediamo: l’attuale amministrazione comunale è in grado di liberare la città dall’immondizia?

Ricordiamo che qualche mese fa il Consiglio comunale di Palermo ha deliberato un incremento della TARI, la tassa sull’immondizia. Di questo aumento dobbiamo ringraziare il centrosinistra della città, sempre solerte nell’infilare le mani nella tasche dei cittadini.

La TARI è aumentata, ma il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti carente era e carente è rimasto.

Qualche ‘autorità’ interverrà, o dobbiamo vivere in mezzo l’immondizia non raccolta in piena estate?

 

 

AVVISO AI NOSTRI LETTORI

Se ti è piaciuto questo articolo e ritieni il sito d'informazione InuoviVespri.it interessante, se vuoi puoi anche sostenerlo con una donazione. I InuoviVespri.it è un sito d'informazione indipendente che risponde soltato ai giornalisti che lo gestiscono. La nostra unica forza sta nei lettori che ci seguono e, possibilmente, che ci sostengono con il loro libero contributo.
-La redazione
Effettua una donazione con paypal


Commenti