In giro per Palermo con gli ‘Angeli della notte’, per assistere i senza dimora

In giro per Palermo con gli ‘Angeli della notte’, per assistere i senza dimora
6 giugno 2019

L’autore di questo articolo racconta un’esperienza che ha vissuto di persona. Ma precisa che, per conoscere il mondo dei senza fissa dimora di Palermo, bisogna esserci di persona: “Scendo ad ogni fermata e sono un Amico che incontra tante persone, tanti sentimenti, tanta umanità. Chi si dimostra schivo e chi, invece, ha parecchia voglia di parlare…”

di Alfio Di Costa

Un’ esperienza toccante! Li chiamano gli Angeli della notte e assistono i senza fissa dimora.

Mi hanno insegnato che se vuoi conoscere che significa devi farlo e per me così è stato.

Mercoledì sera, come da programma, decido di partecipare ad progetto Rotariano portato avanti dall’Associazione ‘Francesca Morvillo’, che conoscevo da anni e che ho sempre ritenuto uno di quei progetti che ci fanno sentire orgogliosi di essere Rotariani.

L’appuntamento è per le 19,45 in Piazza Unità d’Italia, a Palermo. Quando arrivo trovo già il camper dove dovrò salire e dove si metteranno i generi alimentari che verranno distribuiti.

Trovo già alcuni amici rotariani ed un mio omologo Governatore Argentino Horaciò con la moglie Laura che hanno deciso di conoscere il progetto. In cinque minuti arrivano tutti i volontari, ognuno in macchina ha quello che dovrà essere messo nei sacchetti.

Ci mettiamo al lavoro e mettiamo nei sacchetti ciò che verrà distribuito: un primo ed un secondo espressi, frutta di giornata, una merendina, acqua, un succo di frutta e le posate, ci sono anche dei panini con panelle. Vengono così preparati molto velocemente gli 80 pasti che saranno distribuiti; nel frattempo arriva anche il secondo camper dove, chi vorrà, potrà fare una doccia e ricevere indumenti nuovi e tovaglie.

Indossiamo i gilet con la grande ruota del Rotary , saliamo sui camper e si parte verso quei luoghi ove vivono i “ senza fissa dimora” … chi ne è esperto sa bene quanti ne troverà!

Prima fermata sotto i portici di una Chiesa, appena ci vedono si avvicinano e ci salutano affettuosamente come se ci conoscessimo da sempre, eppure io sono alla mia prima volta! Ciò nonostante riconoscono i camper ed il gilet che indossiamo (gialli o bianchi con lo stemma del Rotary), prendono i sacchetti e qualcuno decide di farsi la doccia e prendere i cambi d’abito.

Il camper con le docce rimane un po’ di più, ogni doccia richiede circa 15 minuti e noi andiamo verso altre postazioni, una stazione metropolitana, delle piazze ed anche sotto case abbandonate senza luce e acqua dove abitano famigliole.

E’ un’esperienza toccante. Ci sono uomini e donne giovani, ho visto una ragazza ventenne e gente di mezza età, famiglie, italiani ed extracomunitari.

Ieri sera arriva un uomo che si presenta e ci dice:

“Per me è la prima volta ed ho due figli e mi hanno detto che voi mi darete da mangiare”

Scendo ad ogni fermata e sono un Amico che incontra tante persone, tanti sentimenti, tanta umanità. Chi si dimostra schivo e chi, invece, ha parecchia voglia di parlare.

Ad ogni sosta entro in contatto con uomini e donne diverse con storie diverse. Vedo gente dormire sotto i portici o sotto il cielo nei giardini sui cartoni con coperte che sono state date loro dai volontari.

Terminiamo la distribuzione degli 80 pasti alle 22,30 e siamo tornati a Piazza Unità d’Italia dove riprendo la mia macchina e torno a Nicosia.

Arrivo verso l’una di notte con un velo di tristezza: nel mio viaggio di ritorno non ho fatto altro che ripensare a quelle persone ed ai volontari del Rotary.

Ero certo che l’Associazione ‘Francesca Morvillo’ con i mie i Amici Rotariani svolgessero una splendida azione di Solidarietà, ma se non la si vive non si riesce a capirla!

Grazie a chi mi ha invitato e coinvolto e mi ha fatto fare un’esperienza che mi ha arricchito personalmente.

Grazie a tutti i Volontari: siete persone meravigliose. Grazie all’Associazione ‘Francesca Morvillo’.

Questo è il Rotary che Amo!

 

AVVISO AI NOSTRI LETTORI

Se ti è piaciuto questo articolo e ritieni il sito d'informazione InuoviVespri.it interessante, se vuoi puoi anche sostenerlo con una donazione. I InuoviVespri.it è un sito d'informazione indipendente che risponde soltato ai giornalisti che lo gestiscono. La nostra unica forza sta nei lettori che ci seguono e, possibilmente, che ci sostengono con il loro libero contributo.
-La redazione
Effettua una donazione con paypal


Commenti