Egregio on Gianfranco Miccichè, i numeri dicono che Forza Italia in Sicilia ha perso

Egregio on Gianfranco Miccichè, i numeri dicono che Forza Italia in Sicilia ha perso
28 maggio 2019

Il coordinatore di Forza Italia in Sicilia, nonché presidente del Parlamento dell’Isola, Gianfranco Miccichè, commentando i risultati elettorali, parla di una vittoria di Forza Italia. Ma è una vittoria che vede solo lui, forse perché conteggia come voti forzisti i consensi dei Popolari e Autonomisti e dell’UDC. La realtà è che il partito di Miccichè ha perso. Mentre nel centrodestra i voti si sono spostati a destra   

di Adriana Vitale

La Sicilia di nuovo al centrodestra con un incremento di due punti in percentuale rispetto alle elezioni regionali del 2017 e tredici punti in percentuale in più rispetto alle elezioni politiche 2018, con uno spostamento deciso a destra. I numeri – che nell’analisi del voto sono le cose che contano veramente – raccontano che, nel centrodestra siciliano, i centristi passano dal 30% al 17%, mentre Lega e Fratelli d’Italia passano dal 5,65% al 28%. Una vera e propria rivoluzione della geografia politica. Avrà i suoi effetti in un già precario rapporto tra le forze politiche dentro la maggioranza del centrodestra siciliano?

In Sicilia tutti hanno vinto, affermazione apparentemente vera, anche se, ad onor del vero, l’unico vincitore è stato l’astensionismo che rappresenta circa i due terzi degli aventi diritto al voto.

Il Movimento 5 Stelle è passato dal 22% al 31% rispetto alle regionali 2017, ma ha perso circa 17 punti in percentuale rispetto alle politiche 2018.

Il centrosinistra, che si era fermato al 14% nelle politiche 2018, registra circa 4 punti di incremento in percentuale, recuperando terreno rispetto alle ultime competizioni elettorali, ma perde circa il 50% dei voti rispetto alle elezioni europee del 2014, quando ‘viaggiava’ al 40%.

Il dato sul quale vale la pena soffermarsi è il risultato del centrodestra, che aveva subito una importante flessione nelle elezioni politiche 2018 rispetto alle regionali 2017: flessione recuperata alle elezioni europee di domenica scorsa, ma cambiando radicalmente la geografia politica all’interno della stessa coalizione.

Attraverso un’attenta analisi dei dati, facendo un raffronto tra le elezioni regionali 2017 e le elezioni europee 2019, viene fuori, più che altro, uno spostamento interno tra le varie anime di questa parte politica: un incremento di appena due punti in percentuale, assolutamente insufficienti visti i risultati della Lega e Fratelli d’Italia.

Il centrodestra siciliano, nelle elezioni regionali 2017, ha ottenuto un totale del 42,04% dei voti così suddivisi:

Forza Italia 16,37%;

Popolari e Autonomisti 7,09%;

UDC 6,97%;

Fratelli d’Italia e Lega 5,65%;

Diventeràbellissima 5,96%.

Il centrodestra siciliano alle elezioni europee di domenica scorsa ha ottenuto un totale di 44,6% di voti così suddivisi:

Forza Italia/Popolari e Autonomisti/UDC 17%;

Lega e Fratelli d’Italia (che rispetto alle elezioni regionali di due anni fa si sono presentati alle europee ognuno per proprio conto) 27,6%.

Se alle elezioni regionali Forza Italia insieme a Popolari Autonomisti e UDC hanno ottenuto, messi insieme, il 30, 43% dei voti, nelle elezioni europee di domenica scorsa (dove si sono presentati uniti nella lista di Forza Italia) hanno ottenuto il 17%.

Ebbene, come può il coordinatore di Forza Italia dell’Isola, Gianfranco Miccichè, dichiarare che Forza Italia ha ottenuto il doppio dei voti nazionali in Sicilia? Quanti voti avrebbe preso la lista di Forza Italia senza il contributo dei Popolari e Autonomisti e dell’UDC, posto che Saverio Romano e Dafne Musolino, a parte altri, hanno ottenuto moltissimi consensi?

Miccichè può solo attestarsi la vittoria del suo pupillo Giuseppe Milazzo, ma non può vantare di avere in Sicilia percentuali a due cifre del suo partito.

Il coordinatore dei berlusconiani siciliani è solo un abile giocoliere, capace, con un bluff, di intestarsi furbamente consensi non suoi che, invece, appartengono ai Popolari e Autonomisti e all’UDC: tre forze politiche che, insieme, non proprio appassionatamente, hanno fatto un mezzo tonfo, visto che rispetto alle elezioni regionali hanno perso una barca di voti!

Non tutti quindi in Sicilia hanno vinto. Hanno perso i partiti collocati al centro, compresa Forza Italia, con uno spostamento impressionante di voti a destra. Hanno perso anche i grillini, che però festeggiano…

AVVISO AI NOSTRI LETTORI

Se ti è piaciuto questo articolo e ritieni il sito d'informazione InuoviVespri.it interessante, se vuoi puoi anche sostenerlo con una donazione. I InuoviVespri.it è un sito d'informazione indipendente che risponde soltato ai giornalisti che lo gestiscono. La nostra unica forza sta nei lettori che ci seguono e, possibilmente, che ci sostengono con il loro libero contributo.
-La redazione
Effettua una donazione con paypal


Commenti