POLITICANDO/ Egregio Ministro Salvini, scherzi con fanti, ma lasci stare i Santi!

POLITICANDO/ Egregio Ministro Salvini, scherzi con fanti, ma lasci stare i Santi!
19 maggio 2019

Invece di pasticciare con la religione cattolica il leader della Lega farebbe bene a dare risposte concrete agli elettori. A cominciare dagli elettori del Sud Italia e, quindi, anche Siciliani. Matteo Salvini è al Governo, ma finora, nella nostra Isola, di concreto, da questo Governo nazionale – e in particolare dai leghisti – non abbiamo visto nulla

di Carmelo Raffa

Caro Matteo Salvini, ieri l’hai commessa grossa. Nel dichiararTi cattolico non solo hai permesso la contestazione del Santo Pontefice che per i credenti rappresenta “Il Cristo in Terra”, ma addirittura mentre contraddicevi le sue affermazioni tenevi in mano una corona per recitare il Santo Rosario alla Madonna.

E no, da cattolico praticante ciò mi ha dato fastidio perché non si può bestemmiare facendo politica.

Spero che nei prossimi giorni non continuerai a fare il Santone e Ti dedicherai seriamente alla Gente e ai propri bisogni.

Tra poco arriverai nella nostra terra e sicuramente il motto sarà:

“Prima i siciliani e gli italiani”.

Ma le parole non bastano, perché da decenni in questa martoriata Regione ne abbiamo ascoltato tante.

La lotta alla mafia è indispensabile, ma per realizzarla pienamente occorre dare impulso all’economia che è quasi morente.

Servono cose concrete che debbono essere fatte da coloro che detengono il potere e Tu ne rappresenti una non indifferente parte.

Nel passato usavi slogan antisiciliani e antimeridionali di cui ha dichiarato di essere pentito, ma il vero pentimento si attua con i fatti e non facendo fessi e illudendo ancora una volta gli elettori.

Fatti e non parole quindi per i Siciliani!

AVVISO AI NOSTRI LETTORI

Se ti è piaciuto questo articolo e ritieni il sito d'informazione InuoviVespri.it interessante, se vuoi puoi anche sostenerlo con una donazione. I InuoviVespri.it è un sito d'informazione indipendente che risponde soltato ai giornalisti che lo gestiscono. La nostra unica forza sta nei lettori che ci seguono e, possibilmente, che ci sostengono con il loro libero contributo.
-La redazione
Effettua una donazione con paypal


Commenti