Dieci mila minori scomparsi in Italia nel 2018: se ne parla in un convegno a Palermo

Dieci mila minori scomparsi in Italia nel 2018: se ne parla in un convegno a Palermo
15 maggio 2019

Il convegno – promosso dal KIWANIS – si celebrerà nel Palazzo Reale di Palermo il prossimo 18 Maggio. L’occasione per presentare un report, realizzato dal KIWANIS Int. Distr. Italia-S.Marino, nel quale, oltre ad un’analisi del fenomeno e delle sue cause, in Italia e in vari Paesi del mondo, saranno indicate alcune misure “attive” per prevenire il fenomeno e “passive” per intervenire in caso di scomparsa di un minore 

“In Italia il numero dei minori (principalmente stranieri) scomparsi continua ad essere altissimo: l’ultimo Rapporto Semestrale del Commissario dello Stato sulle Persone Scomparse (il XX) parla di oltre 10mila minori scomparsi (dei quali oltre 7900 stranieri), solo nel 2018”.

I dati sono stati diffusi dal KIWANIS , organizzazione internazionale che lavora per migliorare le sorti del mondo.

“In Europa, secondo i dati di Missing Children, citati anche in un documento della Commissione Europea – si legge sempre nel comunicato – sarebbero quasi 250mila i minori scomparsi nel 2018, uno ogni due minuti! I dati forniti da Europol parlano di migliaia di Minori Stranieri Non Accompagnati scomparsi a poche ore dal loro arrivo in Europa e per la maggior parte non più ritrovati…”.

Diverse le cause di queste sparizioni: problemi familiari, maltrattamenti, bullismo e cyberbullismo, rapimenti da parte di uno dei genitori o di una terza persona e molte altre. Ciò che li accomuna è che la maggior parte di loro diventano “IRREPERIBILI”, un eufemismo che, forse, aiuta a nascondere molte responsabilità. Ma anche a far finta di non sapere qual è il futuro che attende molti di questi adolescenti: malavita organizzata, sfruttamento del lavoro minorile, prostituzione e, a volte, peggio.

Per cercare di porre un freno a tutto questo il KIWANIS International Distretto Italia-San Marino, insieme con ANCOS e Confartigianato Sicilia ha deciso di istituire l’I-Day, la giornata degli Irreperibili e dei Minori Scomparsi. Le iniziative prenderanno il via il 18 Maggio, in diverse città italiane.

A Palermo, sede dell’evento principale, i lavori si terranno presso la Sala ‘Piersanti Mattarella’ del Palazzo dei Normanni (o Palazzo Reale), sede dell’Assemblea regionale siciliana, con inizio alle 08,30.

Oltre al Governatore del KIWANIS Int. Distr. Italia S.Marino, F. Gagliardini, è prevista la partecipazione del Presidente dell’Assemblea regionale, Gianfranco Miccichè, dei Garanti dell’Infanzia e dell’Adolescenza di diverse regioni, di rappresentanti delle Forze dell’Ordine e di diverse Scuole, Associazioni ed Enti che hanno sposato l’iniziativa. Tra loro AILA Onlus, ANCI Sicilia, Comune di Palermo, Codacons, Confartigianato, ANCOS, Emergenza 24, Rotary, Lions, Innerwheel, esperti della materia e molti altri.

Nel corso dell’incontro verrà presentato un report, realizzato dal KIWANIS Int. Distr. Italia-S.Marino, nel quale, oltre ad un’analisi del fenomeno e delle sue cause, in Italia e in vari Paesi del mondo, saranno indicate alcune misure “attive” per prevenire il fenomeno e “passive” per intervenire in caso di scomparsa di un minore.

Dopo le relazioni dei partecipanti si lascerà ampio spazio per il dibattito anche in video conferenza con le altre sedi in cui si svolge l’evento e con i relatori all’estero.

Foto tratta da picchionews.it

AVVISO AI NOSTRI LETTORI

Se ti è piaciuto questo articolo e ritieni il sito d'informazione InuoviVespri.it interessante, se vuoi puoi anche sostenerlo con una donazione. I InuoviVespri.it è un sito d'informazione indipendente che risponde soltato ai giornalisti che lo gestiscono. La nostra unica forza sta nei lettori che ci seguono e, possibilmente, che ci sostengono con il loro libero contributo.
-La redazione
Effettua una donazione con paypal


Commenti