Non sappiamo se il Palermo Calcio meriti la serie C, ma Palermo-città la merita di certo

Non sappiamo se il Palermo Calcio meriti la serie C, ma Palermo-città la merita di certo
13 maggio 2019

In fondo la retrocessione in serie C della squadra di Calcio è la metafora di una città a perdere, dove gli appalti milionari per opere pubbliche che rimangono incompiute sono la vera ‘cifra’ della crisi. Ragazzi, ammettiamolo: Palermo-città la serie C la merita tutta… 

Il Tribunale federale nazionale della Figc ha deciso: il Palermo Calcio va in serie C. Per la precisione, la squadra di calcio del capoluogo siciliano è stata retrocessa all’ultimo posto della classifica del campionato di serie B che si è appena concluso: questo significa la retrocessione in serie C.

Alla base del pronunciamento della sentenza ci sarebbe l’illecito amministrativo avvenuto tra il 2014 e il 2017.

Il Tribunale di primo grado ha accolto la richiesta della procura Figc guidata da Giuseppe Pecoraro. Un colpo durissimo per il club rosanero che si preparava ai play-off per provare a conquistare la serie A. Invece se ne va dritta in serie C, anche se si spera nel ricorso.

Il Tribunale federale ha invece dichiarato inammissibile il procedimento nei  dell’ex presidente della squadra di Calcio del Palermo, Maurizio Zamparini. la procura, per lui, aveva chiesto 5 anni di inibizione con richiesta di radiazione.

Il nuovo presidente della Palermo Calcio, Alessandro Albanese, si è detto stupito della decisione e ha annunciato il ricorso.

In festa, invece la squadra di Calcio del Venezia, che resterà in serie B senza bisogno di giocare i play-aut.

Che dire? Che se dobbiamo essere sinceri Palermo città è già ultima in classifica in quasi tutto.

L’immondizia per le strade è la regola.

Le strade sono tutte buche.

I sevizi offerti dal Comune sono scadenti, mentre tasse e imposte comunali sono alte.

Hanno inventato una Zona a Traffico Limitato (ZTL) che non serve a ridurre l’inquinamento, ma a fare ‘cassa’.

Il trasporto pubblico  delle persone è un delirio: i bus si fanno vedere alle fermate quando capita e le periferie sono servite malissimo, o non sono servite affatto.

Quanto al Tram, costa una barca di soldi – oltre 10 milioni di euro all’anno –  ne incassa pochissimi e, spesso, gira vuoto.

Invece di puntare sui bus elettrici – che fornirebbero servizi anche alle periferie – l’amministrazione comunale vorrebbe realizzare altre sette tratte di Tram che costerebbero una barca di soldi continuando a lasciare prive di servizi di trasporto le periferie.

Gli appalti ferroviari hanno massacrato la città, ‘inghiottendo’ un fiume impressionante di denaro pubblico. Per avere cosa, in cambio? Opere incompiute che ‘cercano’ altro denaro pubblico e disagi incredibili per cittadini e imprese.

Interi tratti di costa della città sono inquinati.

Certo, la serie C del Palermo Calcio non ha nulla a che vedere con una città a perdere. Ma questo è vero fino a un certo punto…

Detto questo, ci dispiace tantissimo per i tifosi, che non meritano certo questo epilogo. Anzi.

 

AVVISO AI NOSTRI LETTORI

Se ti è piaciuto questo articolo e ritieni il sito d'informazione InuoviVespri.it interessante, se vuoi puoi anche sostenerlo con una donazione. I InuoviVespri.it è un sito d'informazione indipendente che risponde soltato ai giornalisti che lo gestiscono. La nostra unica forza sta nei lettori che ci seguono e, possibilmente, che ci sostengono con il loro libero contributo.
-La redazione
Effettua una donazione con paypal


Commenti