Il nostro tempo tra società dei veleni e gogna medievale, qualche volta alimentate anche dal web

Il nostro tempo tra società dei veleni e gogna medievale, qualche volta alimentate anche dal web
9 aprile 2019

Una società malata finisce col respirare aria malsana. Si nutre di veleni e beve l’amaro calice della ripugnanza verso l’altro. Offese e umiliazioni che oltrepassano finanche campi inviolabili dell’intimità. Per distruggere fiducia e affetti, senza individuare i veri colpevoli, scaricando odio e frustrazione verso tutto e tutti

di Adriana Vitale

Ogni qualvolta si istiga mediaticamente il popolo, la folla rancorosa e avvelenata contro un qualsiasi soggetto, si affida il giudizio al pubblico ludibrio, si opera la becera gogna medioevale. Ogni insulto, ogni vomito, ogni veleno, ogni scurrilità, ogni odio, ogni diarrea lessicale corrisponde ad una pietra lanciata che pesa più di un macigno.

Società malata che respira aria malsana si nutre di veleno e beve l’amaro calice della ripugnanza verso l’altro, che offende e umilia, che oltrepassa finanche campi inviolabili nella loro intimità, che distrugge fiducia e affetti, che non individua i veri colpevoli e scarica odio e frustrazione verso tutto e tutti.

Parole d’ordine, il disprezzo, la volgarità dei toni, la violenza delle parole, l’invidia mista al sessismo verso tutto ciò che ha a che fare con un ruolo, una forma di bullismo adulto tanto pericoloso quanto misero che si spinge quotidianamente a mettere alla gogna chi osa contrastare pensieri o chiunque è preso di mira.

Basta una frase, uno slogan comprensibile e come untori tutti a caccia della strega, al tiro al bersaglio. Uno stile di comunicazione martellante, infarcito di qualunquismo spicciolo che non consente di distinguere la gente perbene, che fa di tutta l’erba un fascio.

Fomentatori del popolo che cavalcano la disperazione, l’ignoranza, la ‘pancia’ della gente per spargere come un mantra verbo e violenza verbale che alla prima occasione si trasforma in violenza fisica.

Un deplorevole clima di odio che si respira, alimentato da porzioni di fango giornaliero spruzzati a iosa verso il malcapitato di turno. Società venefica che genera istigatori del popolo in una giostra continua e incessante, un uso distorto e pericoloso del web che ne facilita divulgazione e pessimi esempi.

AVVISO AI NOSTRI LETTORI

Se ti è piaciuto questo articolo e ritieni il sito d'informazione InuoviVespri.it interessante, se vuoi puoi anche sostenerlo con una donazione. I InuoviVespri.it è un sito d'informazione indipendente che risponde soltato ai giornalisti che lo gestiscono. La nostra unica forza sta nei lettori che ci seguono e, possibilmente, che ci sostengono con il loro libero contributo.
-La redazione
Effettua una donazione con paypal


Commenti