A che serve un Governo regionale siciliano che ammette di non sapere governare?/ MATTINALE 249

A che serve un Governo regionale siciliano che ammette di non sapere governare?/ MATTINALE 249
11 gennaio 2019

Gli attuali governanti della Regione ammettono di non essere nelle condizioni di fornire ai cittadini siciliani alcuni importanti servizi, dalla gestione di autostrade e strade provinciali all’agricoltura, dal riscaldamento nelle scuole alla gestione efficiente dei Pronto Soccorso e via continuando. A questo punto perché Musumeci e compagnia bella non ne traggono le logiche conseguenze?  

Dice il presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci:

“Non siamo in grado di affrontare l’emergenza neve“. Emergenza che è stata annunciata dalle previsioni meteorologiche.

Lo stesso Governo regionale siciliano non è in grado di occuparsi delle strade provinciali: tant’è vero che ha chiesto al Governo nazionale di intervenire con un commissario.

Lo stesso Governo regionale siciliano non è in grado di occuparsi delle autostrade, tant’è vero che ha chiesto all’ANAS di acquisire il 50% o giù di lì del CAS, il Consorzio Autostrade siciliane che gestisce le autostrade Palermo-Messina, Messina-Catania e il tratto aperto al traffico della Siracusa-Gela (le altre autostrade e le strade statali sono già gestite dall’ANAS).

Lo stesso Governo regionale siciliano non è in grado di occuparsi dei controlli sulle derrate alimentari che arrivano in Sicilia dall’estero e, segnatamente, non è in grado di effettuare i controlli sulla navi cariche di grano che arrivano nei porti della nostra Isola.

Da quello che ci risulta – e noi l’agricoltura la seguiamo con una certa costanza – l’attuale Governo regionale siciliana non è in grado di dare risposte alla crisi che attanaglia il settore.

Lo stesso Governo regionale siciliano non è in grado di assicurare un efficiente servizio nei Pronto Soccorso della Sicilia. A fronte del caos che si registra nei Pronto Soccorso non ci sono provvedimenti efficaci per migliorare il servizio, che rimane molto carente; l’assessore regionale alla Salute-Sanità, Ruggero Razza, ha potenziato il ‘controllo’ dei cittadini che lamentano lunghe attese prima di essere visitati…

In queste ore il Codacons – dopo le proteste di studenti, genitori e insegnanti chiede l’immediata chiusura degli edifici scolastici privi di riscaldamento: se ne deve dedurre che l’attuale Governo regionale non è in grado di occuparsi del riscaldamento delle scuole!

Si potrebbe continuare con l’elenco di altre disfunzioni. Ma ci fermiamo qui perché, a nostro modesto avviso, quando il Governo di una Regione ‘toppa’ su questioni così importanti – in qualche caso dichiarando papale papale la propria incapacità di gestione di un servizio – qualche domanda è d’obbligo.

Se un Governo regionale non è in grado di occuparsi delle strade, non è in grado di occuparsi delle autostrade, non è in grado di riscaldare le scuole quando fa freddo, non è in grado di affrontare l’emergenza neve, non è in grado di controllare le derrate alimentari che arrivano da chissà dove, non è in grado di rendere efficienti i Pronto Soccorso, insomma, se non è in grado di assicurare questi servizi che ci sta a fare?

Foto tratta da blogsicilia

 

 

 

AVVISO AI NOSTRI LETTORI

Se ti è piaciuto questo articolo e ritieni il sito d'informazione InuoviVespri.it interessante, se vuoi puoi anche sostenerlo con una donazione. I InuoviVespri.it è un sito d'informazione indipendente che risponde soltato ai giornalisti che lo gestiscono. La nostra unica forza sta nei lettori che ci seguono e, possibilmente, che ci sostengono con il loro libero contributo.
-La redazione
Effettua una donazione con paypal


Commenti