La tragedia del dottor Liotta, appello della famiglia: “Non pubblicate nostre foto e no ad iniziative non gradite”

La tragedia del dottor Liotta, appello della famiglia: “Non pubblicate nostre foto e no ad iniziative non gradite”
9 novembre 2018
 La moglie di Giuseppe Liotta invita tutti ad evitare sciacallaggio mediatico e rifiuta intitolazioni di strade e reparti…Vogliono vivere il loro dolore in intimità, come è giusto che sia

Ieri mattina, come potete leggere qui, abbiamo letto sull’agenzia di stampa ANSA, una notizia che non avremmo voluto leggere: il ritrovamento del corpo di Giuseppe Liotta, il pediatra che era disperso da sabato, in seguito al nubifragio che si è abbattuto sulla provincia di Palermo.
Momenti terribili, come potete immaginare, per la famiglia che oggi chiede rispetto per il proprio dolore e rifiuta ogni iniziativa. Il movimento TerraeLiberazione ci gira questo appello che volentieri pubblichiamo:
“La moglie di Giuseppe Liotta ha fatto arrivare a noi colleghi dell’ospedale dei bambini, che in questi giorni ha definito ‘la famiglia di Giuseppe’, un messaggio…ci chiede di aiutarla in una missione: ‘Rispondere a quanti più post possibile dicendo di non pubblicare immagini della famiglia, di evitare qualsiasi forma di sciacallaggio e di non condividere in alcun modo le iniziative a loro non gradite, di intitolazione strade o reparti né tanto meno di raccolta fondi, di cui la famiglia non ha bisogno”. Stringiamoci silenziosi …di fronte ad un dolore impossibile da comprendere …e rispettiamo la volontà della famiglia”.
Divulghiamo questo appello nella speranza che i colleghi della stampa, ma anche tutti i social network, si adeguino alla richiesta.

AVVISO AI NOSTRI LETTORI

Se ti è piaciuto questo articolo e ritieni il sito d'informazione InuoviVespri.it interessante, se vuoi puoi anche sostenerlo con una donazione. I InuoviVespri.it è un sito d'informazione indipendente che risponde soltato ai giornalisti che lo gestiscono. La nostra unica forza sta nei lettori che ci seguono e, possibilmente, che ci sostengono con il loro libero contributo.
-La redazione
Effettua una donazione con paypal


Commenti