Casellanti-Paperoni del CAS: intervengono i grillini e i vertici del Consorzio Autostrade

Casellanti-Paperoni del CAS: intervengono i grillini e i vertici del Consorzio Autostrade
30 maggio 2018

Brutte notizie per i sindacati tradizionali che avrebbero voluto mettere la ‘mordacchia’ al sindacato ORSA sull’incredibile vicenda dei casellanti-Paperoni del Consorzio Autostrade Siciliane. Il direttore del CAS dà ragione ai lavoratori precari esclusi e, all’Ars, il deputato regionale Antonio De Luca scoperchia il ‘pentolone’…

Ricordate l’incredibile storia del lavoro straordinario al Consorzio Autostrade Siciliano (CAS)? dal 2010 hanno sbattuto fuori i lavoratori precari per ‘ammuccarsi’ tutto lo straordinario possibile e immaginabile. Si sono fatti i classici ‘bagni’ con il consenso silenzioso dei sindacati tradizionali. (in calce a questo articolo trovate allegati gli articoli). Dopo di che è arrivato il sindacato autonomo dei trasporti, ORSA, e li ha sputtanati tutti: ammucca-straordinario e sindacati che reggevano il gioco. La notizia, adesso, è che i vertici del CAS sono tornati a dare ragione al sindacato ORSA.

Il direttore del CAS, Leonardo Santoro, è andato in una Tv per dire che, in effetti, non solo i lavoratori precari sono stati tagliati fuori, ma al CAS c’è carena di personale. Ed è anche logico: senza la carenza di personale non ci sarebbero stati i casellanti-Paperoni…

Non solo. La vicenda è approdata in Assemblea regionale siciliana, con il Movimento 5 Stelle che chiede conto e ragione del blocco delle assunzioni al CAS.

Insomma, i sindacato tradizionali – che hanno tentato in tutti i modi di mettere i bastoni tra le ruote all’ORSA, provando a fare escludere questo sindacato autonomo dalle trattative con il Governo regionale – come si usa dire in Sicilia, si misiru l’acqua rintra e ‘u rubinettu ‘i fora… (traduzione della metafora: si sono dati la zappa sui piedi, perché tutti gli danno torto).

Intanto i lavoratori trimestrali del CAS esclusi che aderiscono al sindacato ORSA hanno scritto una nota per ringraziare “il dott. Leonardo Santoro, Direttore Generale, che in trasmissione video su Onda TV del 28 maggio scorso, ha rappresentato tra le tante problematiche, anche quella dei lavoratori tagliati fuori dal circuito lavorativo, a fronte di una grave carenza di organico dell’ente siciliano. Altrettanto ringraziamento va all’indirizzo del gruppo parlamentare del Movimento 5 Stelle ed in particolare, dell’Onorevole Antonio De Luca (foto sopra, a sinistra), che ha rappresentato la questione del vincolo al blocco delle assunzioni del CAS in sede di seduta parlamentare dell’Assemblea regionale siciliana di oggi, 29 maggio 2018 (ieri per chi legge ndr), sottolineando al signor Presidente Nello Musumeci e a tutti gli onorevoli parlamentari, che tale vincolo, al contrario di un contenimento della spesa per il personale, ha sortito invece una lievitazione esorbitante della stessa”.

Insomma, lo sputtanamento dello straordinario a ‘tignitè’ del CAS è arrivato anche a Sala d’Ercole. E si è pure scoperto che, oltre ad aver sacrificato i lavoratori precari, ha fatto anche aumentare la spesa!

“Per la trattazione della delicata situazione – prosegue la nota dei lavoratori precari che aderiscono al sindacato ORSA – i lavoratori sono da mesi in attesa della convocazione del dott. Marco Falcone presso l’assessorato alle infrastrutture e alla mobilità”.

Di fatto, l’assessore regionale alle Infrastrutture, lungi dal tenere fuori dalla porta il sindacato ORSA e i suoi iscritti, si accinge e riceverli.

“Il sindacato ORSA – dicono gli esponenti dell’ORSA Giuseppe Prestigiacomo, Piero Garozzo e Salvatore Costanzo  – resta in attesa della risposta che il signor Presidente della Regione vorrà dare, a soluzione della grave condizione di questi lavoratori, con lo sblocco delle assunzioni al CAS, che ricordiamo, non ha goduto e non gode di trasferimenti regionali per spese correnti e, in particolare, non gode di trasferimenti per spese di gestione del personale”.

Bisognerà capire cosa pensa di questa storia l’attuale ‘padre-padrone’ della Regione siciliana, il presidente dell’Ars, Gianfranco Miccichè…

Un casellante del CAS delle autostrade Pa-Me e Me-Ct guadagna 4 mila e 500 euro al mese!

Autostrade del CAS e straordinario a tignitè: così è se vi pare (e se non vi pare è così lo stesso)

Straordinario in eccesso al CAS: il direttore Santoro dà ragione al sindacato ORSA

CAS, bloccato il rientro dei precari che porrebbe fine agli ‘straordinari’ a ruota libera…

 

 

AVVISO AI NOSTRI LETTORI

Se ti è piaciuto questo articolo e ritieni il sito d'informazione InuoviVespri.it interessante, se vuoi puoi anche sostenerlo con una donazione. I InuoviVespri.it è un sito d'informazione indipendente che risponde soltato ai giornalisti che lo gestiscono. La nostra unica forza sta nei lettori che ci seguono e, possibilmente, che ci sostengono con il loro libero contributo.
-La redazione
Effettua una donazione con paypal


Commenti


In Promo a Palermo

Honda HR-V in promo a Palermo


di I Nuovi Vespri

L’Honda HR-V è il SUV compatto della Casa giapponese: spazioso, versatile, sportivo e dinamico, ma soprattutto sofisticato. Dal design esterno […]