Ars/ Il ‘disavanzo’ di 5,9 miliardi? ‘Risanato’. Le Sovrintendenze? Da abolire (parola di Vittorio Sgarbi)…

Ars/ Il ‘disavanzo’ di 5,9 miliardi? ‘Risanato’. Le Sovrintendenze? Da abolire (parola di Vittorio Sgarbi)…
26 marzo 2018

Stiamo cominciando a capire perché la Regione definanzia i Teatri della Sicilia: perché il vero Teatro – tra le cifre ‘ballerine’ del Bilancio e le iniziative ‘pregoldoniane’ dell’assessore ai Beni culturali Vittorio Sgarbi – è in Assemblea regionale siciliana… E poi si lamentano del neo-melodico in scena al Teatro Biondo Stabile di Palermo! 

Tra un deputato della maggioranza di centrodestra che scappava di qua e un altro deputato – sempre di centrodestra – che scappava di là, l’Assemblea regionale siciliana, oggi, ha approvato il Bilancio consolidato e il Rendiconto consolidato. Che cosa abbiamo ‘consolidato’ con questi documenti, se dobbiamo essere sinceri, non l’abbiamo capito, se è vero che, tra 160 tra enti e società della Regione ne hanno inserito quattro o cinque. Contenti loro…

Ma la vera notizia non è questa. La notizia – che stranamente non leggiamo su giornali e blog d’informazione – è il ‘risanamento’ finanziario operato in meno di tre mesi dall’attuale Governo regionale.

Chi ha un po’ di memoria ricorderà che, lo scorso gennaio, nel corso di una conferenza stampa, il presidente della Regione, Nello Musumeci, e l’assessore all’Economia, Gaetano Armao, annunciarono di aver trovato i conti della Regione molto, ma molto disastrati.

In conferenza stampa hanno detto che c’era un disavanzo di 5 miliardi e 900 milioni di euro. In quei giorni a cavallo tra Capodanno e l’Epifania quasi tutti hanno dato la notizia di questo disavanzo di 5,9 miliardi di euro.

Noi, in verità, ci siamo permessi di dubitare di questo disavanzo, a nostro avviso più che eccessivo (QUI IL NOSTRO ARTICOLO DEL 5 DICEMBRE). Ma noi siamo nulla.

Oggi, nei documenti finanziari presentati dal Governo, leggiamo che il disavanzo della Regione siciliana ammonta a circa 400 milioni di euro.

Dando per scontato che il 5 gennaio ci siamo sbagliati noi – che evidentemente non sappiamo leggere il Bilancio della Regione siciliana – se ne deve dedurre che, in meno di tre mesi, il presidente Musumeci e l’assessore Armao, nel silenzio operoso che in questi casi si richiede, hanno ‘risanato’ più del 90% del ‘disavanzo’ che hanno trovato!

Ci chiediamo è chiediamo: perché tengono nascosto un risultato così importante? Sono riusciti a ‘risanare’ un ‘buco’ finanziario pari a 5 miliardi e 500 milioni di euro in meno di tre mesi e non ne danno notizia?

Vero è che non bisogna mai auto-celebrarsi: però, vivaddio, un risultato così importante si comunica all’universo mondo! Renzi, per molto meno si presentava in Tv e nei canali di Berlusconi a reti quasi unificate!

Magari dalla Sicilia possiamo spiegare al nuovo Governo nazionale il metodo che abbiamo-hanno seguito, così si abbatte il debito pubblico italiano…

Un’altra bella notizia è l’abolizione delle Sovrintendenze prevista dal disegno di legge sulla Finanziaria regionale 2018.

Il Governo regionale ha detto che si tratta di un refuso. Ma Emanuele Lauria, giornalista de La Repubblica, sulla propria pagina facebook scrive:

“Il Governo cancella per sbaglio le Soprintendenze dei Beni culturali, non esattamente organi irrilevanti. Dicendo che si è trattato di un refuso. Proprio così, un refuso: la Giunta voleva abolire un’altra legge ma qualcuno, nella fretta, ha sbagliato anno e numero. Alè. A quel punto arriva il pirotecnico assessore Sgarbi, ospite non gradito del Governo, che non sapeva nulla dell’errore, e non lo stigmatizza ma lo difende: ‘Meglio così, le Soprintendenze vanno soppresse’. E lo dice così, senza avvertire prima né Musumeci né altri. Questo accade in Sicilia, annus Domini 2018. Su www.palermo.repubblica.it“.

Insomma: il Bilancio e il Rendiconto ‘consolidati’ che non consolidano una mazza, il ‘risanamento’ di 5,5 miliardi di euro tenuto ‘nascosto’ per pudore, l’abolizione delle Sovrintendenze: siamo su ‘Scherzi a parte’?

No, siamo nella Regione siciliana governata dal del centrodestra!

E meno male che gli ‘incompetenti’ sono i grillini…

AVVISO AI NOSTRI LETTORI

Se ti è piaciuto questo articolo e ritieni il sito d'informazione InuoviVespri.it interessante, se vuoi puoi anche sostenerlo con una donazione. I InuoviVespri.it è un sito d'informazione indipendente che risponde soltato ai giornalisti che lo gestiscono. La nostra unica forza sta nei lettori che ci seguono e, possibilmente, che ci sostengono con il loro libero contributo.
-La redazione
Effettua una donazione con paypal


Commenti


In Promo a Palermo

Honda HR-V in promo a Palermo


di I Nuovi Vespri

L’Honda HR-V è il SUV compatto della Casa giapponese: spazioso, versatile, sportivo e dinamico, ma soprattutto sofisticato. Dal design esterno […]