Agricoltura, l’assessore Bandiera si impegna ad accelerare i pagamenti del PSR

Agricoltura, l’assessore Bandiera si impegna ad accelerare i pagamenti del PSR
23 febbraio 2018

Le intenzioni sono buone e vanno apprezzate. Adesso bisognerà passare dalle parole ai fatti. Per il resto, nelle parole dell’assessore Bandiera non c’è traccia di critica a un sistema di pagamenti che penalizza la Sicilia. Perché i fondi europei destinati all’agricoltura della nostra Isola debbono passare da Roma?

Fondi europei in agricoltura: l’assessore regionale, Edy Bandiera, prova a darsi una mossa:

“Abbiamo piena consapevolezza dell’emergenza. Siamo dinanzi ad un agricoltura al collasso, la pazienza è finita”.

Parole pronunciate nel corso dell’incontro con sindaci, agricoltori e rappresentanti delle associazioni di categoria. tema: per il mancato pagamento, da parte di Agea, di diverse Misure del PSR (Programma di Sviluppo Rurale).

Agea, per la cronaca, è l’Agenzia dello Stato che si occupa dei pagamenti in agricoltura. In realtà, la Regione siciliana dovrebbe avere una propria agenzia: ma nella passata legislatura l’agenzia regionale – che non era mai stata messa nelle condizioni di funzionare – è stata sbaraccata.

Il nostro dubbio è che sia stato fatto apposta per ritardare i pagamenti: obiettivo centrato, se è vero che i ritardi nei pagamenti agli agricoltori siciliani vanno da un anno a tre anni!

Con responsabilità che si dividono tra Roma e gli uffici dell’assessorato regionale all’Agricoltura (COME ABBIAMO RACCONTATO QUI).

Poi c’è anche la gestione fallimentare del Programma di Sviluppo Rurale (PSR) della Sicilia (COME ABBIAMO RACCONTATO IN UN’INCHIESTA PUBBLICATA IERI E CHE POTETE LEGGERE QUI).

Sul PSR interviene l’assessore Bandiera:

“Il fatto che nelle passate settimane siano stati sbloccati 40 milioni di euro, che interessano circa 4.300 aziende – dice – non ha indotto ad un rilassamento del Governo regionale, anzi, è stata l’ulteriore conferma che è tempo di agire e di porre in essere ogni iniziativa utile per dirimere questa problematica”.

“Nei giorni scorsi – si legge in un comunicato – l’assessore Bandiera si è infatti recato a Roma per
incontrare il direttore generale di Agea, Gabriele Papa Pagliardini, unitamente allo staff del Sian (Sistema Informativo Agricolo Nazionale ) e Sin (società che gestisce il Sistema Agricolo Nazionale), che si sono impegnati, già dalla prossima settimana, a rispettare un calendario di pagamenti automatizzati”.

“Per quanto attiene invece i pagamenti manuali – prosegue il comunicato – l’assessore ha chiesto e ottenuto che vengano direttamente in assessorato i tecnici di Agea, per avviare un necessario raccordo tra gli stessi tecnici di Agea e i funzionari dell’assessorato, con l’obiettivo di porre fine ai perduranti problemi di procedure e di comunicazione che, troppo spesso, hanno finito per lasciare inevase molte delle richieste avanzate nel corso degli anni dagli Uffici dell’assessorato”.

C’è infine una parte di questi ritardi da attribuire ai “pesanti adempimenti
ereditati dalle scelte precedenti afferenti il PSR, che oggi non ci consentono
di tornare indietro”, ha dichiarato Bandiera che il 13 marzo si recherà a
Bruxelles, insieme al neo Dirigente Generale del Dipartimento Agricoltura,
Carmelo Frittitta, per chiedere la possibilità di alleggerire quanto più
possibile l’intera vicenda PSR (programma di Sviluppo Rurale).

Nello specifico Agea si è impegnata a sbloccare:

Entro fine febbraio la Misura 10.1.d “Pagamenti per impegni agro-climatico-ambientali – salvaguardia del paesaggio tradizionale e delle superfici terrazzate per il contrasto dell’erosione e del dissesto” (annualità 2016);

tra la 1° e la 2° settimana di marzo la Misura 13 “Indennità compensativa a
favore delle zone soggette a vincoli naturali o ad altri vincoli specifici”
(annualità 2017);

entro metà marzo la Misura 12 “Indennità Natura 2000 e indennità connesse
alla direttiva quadro sulle acque” (annualità 2016);

ed entro fine marzo l’annualità 2017.

“Sono inoltre state avviate le procedure per stilare una convenzione con Agea – prosegue il comunicato – per la quale è già disponibile una dotazione finanziaria, che riporti in assessorato l’Assistenza Tecnica”.

“Vogliamo dotare anche gli Uffici provinciali di alcune unità – afferma Bandiera – dobbiamo mettere in campo, in tempi brevi, una task force che ci consenta di intensificare il lavoro e superare questa vera e propria emergenza pagamenti, che abbiamo ereditato”.

 

Viste le richieste pervenute nel corso dell’incontro, l’assessore ha inoltre
avuto modo di chiarire che, per quanto attiene la Misura 6.4.C “Sostegno per la creazione o sviluppo di imprese extra agricole nei settori commercio-
artigianale-turistico-servizi-innovazione tecnologica”, è stata concessa una
proroga totale di 60 giorni, fino al 18 aprile 2018; mentre per la Misura 4.1
“Sostegno agli investimenti nelle aziende agricole” gli Uffici dell’assessorato
stanno accertando le motivazioni tecniche di una possibile e necessaria
proroga.

Nel corso dell’incontro è stato affrontato anche il tema siccità.

“Siamo al lavoro perché si possa dichiarare lo stato di calamità – ha dichiarato l’assessore – gli Uffici stanno lavorando per censire l’evento e partire con sopralluoghi e controlli, in maniera tale che il prima possibile le Imprese potranno fare le pertinenti segnalazioni”.

“Sono moderatamente soddisfatto ma non abbasseremo la guardia – ha concluso Bandiera -. E’ mia intenzione aggredire il problema, vigilando costantemente sull’osservanza di questa calendarizzazione e sull’impegno di tutte le parti in causa”.

Che dire? Per ora sono parole. Importanti, ma parole. Vedremo se si passerà dalle parole ai fatti.

Non c’è, da parte dell’assessore bandiera, una critica a un sistema di pagamenti, centralizzato, che penalizza sistematicamente l’agricoltura e, in particolare, l’agricoltura siciliana. Perché i fondi per l’agricoltura della nostra Isola debbono passare da Roma?

 

AVVISO AI NOSTRI LETTORI

Se ti è piaciuto questo articolo e ritieni il sito d'informazione InuoviVespri.it interessante, se vuoi puoi anche sostenerlo con una donazione. I InuoviVespri.it è un sito d'informazione indipendente che risponde soltato ai giornalisti che lo gestiscono. La nostra unica forza sta nei lettori che ci seguono e, possibilmente, che ci sostengono con il loro libero contributo.
-La redazione
Effettua una donazione con paypal


Commenti