Mafia, ministro Minniti: “Lo Stato risponde forte. Il movimento popolare di meno”

Mafia, ministro Minniti: “Lo Stato risponde forte. Il movimento popolare di meno”
16 febbraio 2017

Le mafie hanno subito colpi inimmaginabili. Se noi dovessimo fare un bilancio dell’azione dello Stato, sarebbe straordinario, sia per quanto riguarda gli arresti sia per l’attacco ai beni mafiosi. Se però dovessi dire qual è il punto cruciale oggi, se da un lato abbiamo una risposta molto forte da parte delle istituzioni, dello Stato, della magistratura e delle forze dell’ordine, direi che manca l’incontro tra questa risposta e un forte, credibile e radicato movimento popolare contro le mafie”.

Lo ha detto il ministro dell’Interno Marco Minniti intervenendo all’evento “Contro le mafie: a che punto siamo?”, a Palermo, presso l’aula magna della Scuola delle Scienze Giuridiche ed Economico-Sociali dell’Università.

Per il capo del Viminale è “crucialissimo tenere il livello di attacco che lo Stato italiano sta facendo e contemporaneamente costruire una cultura credibile e radicata antimafia. La sconfitta della mafia, che e’ un obiettivo che si può raggiungere, dipende dalla possibilità di tenere insieme la capacità dello Stato e la reazione della gente. Su questa partita possiamo fare di più”.

(ITALPRESS).

AVVISO AI NOSTRI LETTORI

Se ti è piaciuto questo articolo e ritieni il sito d'informazione InuoviVespri.it interessante, se vuoi puoi anche sostenerlo con una donazione. I InuoviVespri.it è un sito d'informazione indipendente che risponde soltato ai giornalisti che lo gestiscono. La nostra unica forza sta nei lettori che ci seguono e, possibilmente, che ci sostengono con il loro libero contributo.
-La redazione
Effettua una donazione con paypal


Commenti