Da Caltanissetta l’allarme terrorismo: “C’è un forte rischio attentati nel territorio”

Da Caltanissetta l’allarme terrorismo: “C’è un forte rischio attentati nel territorio”
29 gennaio 2017

Il procuratore generale, Sergio Lari, ne ha parlato nel corso dell’inaugurazione dell’anno giudiziario. Ponendo l’accento su indagini in corso a carico di extra comunitari ospiti del centro d’accoglienza e su episodi passati

Se a dirlo è il Procuratore generale di Caltanissetta, l’allarme non va sottovalutato. Sergio Lari, ieri, nel corso della cerimonia d’inaugurazione dell’anno giudiziario, è stato chiarissimo: “Temiamo che appartenente ad organizzazioni terroristiche possano trovarsi qui e che vi sia il pericolo di attentati terrorostici”. La notizia, approfondita oggi dal Giornale di Sicilia, è ben spiegata: “Vi sono indagini in corso a carico di extracomunitari che si trovano nei centri di accoglienza. Nei loro confronti ci sono in itinere accertamenti perché vi è il sospetto che facciano parte di organizzazioni terroristiche”. 

Lari non può aggiungere altro, ma non nega che “nel distretto c’è molta preoccupazione”, e ricorda che c’è un procedimento in corso a carico di un cittadino pakistano “risultato fare parte di una organizzazione terroristica Sunnita che ha tra i suoi scopo l’uccisione di Sciiti e Cristiani”

Non solo. Il Procuratore generale ha esortato a non dimenticare che l’attentatore di Berlino era arrivato in Sicilia – passando proprio per il centro di identificazione di Caltanissetta- e  qui era stato per diversi anni (in carcere, perlopiù).

Lo scenario è delicato, insomma. Perché è ovvio che chi è passato da qui ha intessuto relazioni e contatti.

Ricordiamo che già l’Agenzia europea Frontex aveva lanciato un allarme di possibili infiltrazioni di terroristi tra i migranti e ancora prima l’aveva fatto un ministro francese.

Poi non se ne è più parlato. Perché in Italia sembra in voga la moda del buonismo radical chic a tutti i costi.

Certo se dovesse succedere qualcosa in Sicilia- con tutti gli scongiuri del caso- i Siciliani non potrebbe fare altro che ringraziare quei Governo nazionali che, oltre a depredare la Sicilia, hanno scaricato su di essa tutto il peso dell’immigrazione e i suoi rischi.

Migranti, Frontex lancia l’allarme terrorismo

 

AVVISO AI NOSTRI LETTORI

Se ti è piaciuto questo articolo e ritieni il sito d'informazione InuoviVespri.it interessante, se vuoi puoi anche sostenerlo con una donazione. I InuoviVespri.it è un sito d'informazione indipendente che risponde soltato ai giornalisti che lo gestiscono. La nostra unica forza sta nei lettori che ci seguono e, possibilmente, che ci sostengono con il loro libero contributo.
-La redazione
Effettua una donazione con paypal


Commenti