Palermo: ZTL ‘bocciate’? Ecco gli autovelox notturni per ‘pelare’ i palermitani!

Palermo: ZTL ‘bocciate’? Ecco gli autovelox notturni per ‘pelare’ i palermitani!
18 maggio 2016

Palermitani: lo sapevate che, di notte, lungo il tratto di Circonvallazione che ve verso l’imbocco dell’autostrada per Catania e Messina funzionano a pieno ritmo gli autovelox con il flash con contravvenzioni da 300 Euro al colpo? Ecco a voi la nuova trovata di “Leoluca Orlando il sindaco lo sa fare” e degli assessori comunali Giusto Catania e Luciano Abbonato. Notevole, no? Renzi scippa i soldi al Comune e i cittadini palermitani pagano!

Qual è la prima regola dell’amministratore comunale renziano? ‘Pelare’ a più non posso i cittadini, massacrarli con le tasse, anche a costo di renderli poveri in canna. Tasse, tasse, tasse per recuperare i soldi che il Governo Renzi scippa ai Comuni.

E’ a questa regola che si ispira l’Amministrazione comunale di Palermo di Leoluca Orlando. Ci ha provato con le ZTL, le Zone a Traffico Limitato ‘bocciate’ dal TAR Sicilia.

Con le ZTL inventate dalla Giunta comunale e approvate da 24 consiglieri comunali in cerca d’autore (che potete leggere qui), Palermo avrebbe sperimentato un nuovo ‘istituto’: ‘Inquina e paga’. Ma i giudici amministrativi, come già ricordato, hanno bloccato tutto (Comune e AMAT hanno presentato ricorso al Consiglio di Giustizia Amministrativa, in Sicilia organo di appello del TAR, Tribunale Amministrativo Regionale: vedremo come finirà).

Dopo la batosta sulle ZTL il Comune ha rispolverato le targhe alterne introdotte dalla precedente amministrazione comunale di Diego Cammarata. Ma non è da escludere che anche il tentativo del Comune di fare ‘cassa’ con questo strumento sia illegittimo (come potete leggere qui).

A questo punto il Comune, per far pagare ai cittadini di Palermo i soldi che si è preso il Governo Renzi, ha deciso di andare sul sicuro, puntando sul ‘festival’ degli autovelox. Anche notturni.

Leggiamo assieme cosa scrive sulla propria pagina facebook Gianluca Colombino:

“Da circa tre ore ininterrottamente (il post è stato scritto ieri sera ndr) nel tratto di Circonvallazione (viale Regione siciliana) adiacente casa mia il buio della notte è squarciato da un continuo susseguirsi di flash che riprendono ad intermittenza non regolare pressoché tutte le auto che vanno in direzione Catania. Mi chiedo: se già in viale Regione siciliana sono presenti, a distanza di circa 1 km l’uno dall’altro, circa 4 o 5 autovelox fissi, per quale motivo si decide di installarne degli altri nei tratti intermedi? Capisco che la velocità uccide. Capisco che è bene darsi una regolata in una strada che purtroppo ha fatto piangere numerosi, anzi troppi morti. Ma… non capisco un’Amministrazione comunale che, piuttosto che educare i cittadini al rispetto delle regole e, quindi per carità, anche del codice stradale, posiziona autovelox in continuazione per fare ‘cassa’, estorcendo nei fatti diverse centinaia di Euro a una città già devastata da uno dei tassi di disoccupazione più alti d’Italia, da stipendi che la nostra nazione oramai ha deciso di rendere pressoché da fame e da un’economia degli esercizi commerciali al collasso”.

“Sarò un sognatore – prosegue Gianluca Colombino – ma gli atteggiamenti repressivi andrebbero usati per ben altre situazioni (vedo pedofili e omicidi con i pasti pagati nelle patrie galere che a mio avviso potrebbero tranquillamente essere lasciati a marcire ai lavori forzati all’equatore) e non in questi casi. In questi casi anche le multe dovrebbero essere commisurate all’infrazione commessa. E 300 Euro (che spesso sono la somma rimanente da uno stipendio tolte le spese per il mutuo) non lo sono per nulla. Sono un furto, una vera e propria estorsione che andrebbe punita nei riguardi di chi ci marcia su queste somme da noi cittadini in altro modo. Forse anche con la matita in mano e con la giusta scelta il giorno del voto“.

E bravo il nostro “Leoluca Orlando il sindaco lo sa fare”!

Ma lo sa fare veramente il sindaco di Palermo, Orlando? Oggi togliere dalle tasche di un padre di famiglia 300 Euro solo perché, di notte, quando le strade sono deserte, percorre la Circonvallazione a 80 chilometri orari è serio?

Complimenti anche all’assessore rifondarolo, Giusto Catania. E complimenti anche all’assessore al Bilancio sempre del Comune di Palermo, Luciano Abbonato. Bravi: invece di chiedere al Governo nazionale i soldi che ci spettano ‘pelate’ i cittadini.

Ben sapendo che, oggi, 300 Euro tolti a una famiglia potrebbero far saltare il bilancio familiare. Ma alla fine, di questi problemi, che cosa pensate gliene possa fregare al sindaco Orlando e agli assessori Catania e Abbonato?

Solo una domanda a tutt’e tre, sindaco e assessori:

pensate di essere intelligenti?

AVVISO AI NOSTRI LETTORI

Se ti è piaciuto questo articolo e ritieni il sito d'informazione InuoviVespri.it interessante, se vuoi puoi anche sostenerlo con una donazione. I InuoviVespri.it è un sito d'informazione indipendente che risponde soltato ai giornalisti che lo gestiscono. La nostra unica forza sta nei lettori che ci seguono e, possibilmente, che ci sostengono con il loro libero contributo.
-La redazione
Effettua una donazione con paypal


Commenti