Disastro aereo in Etiopia: tra le vittime c’è anche l’assessore regionale Sebastiano Tusa

Disastro aereo in Etiopia: tra le vittime c’è anche l’assessore regionale Sebastiano Tusa
10 marzo 2019

A confermare che tra i 157 morti del disastro aereo c’è anche l’assessore regionale Sebastiano Tusa è una dichiarazione ufficiale del presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci: “Sono distrutto. E’ una tragedia terribile, alla quale non riesco ancora a credere: rimango ammutolito” 

Tra le 157 vittime del disastro aereo dell’Ethiopian Airlines precipitato oggi in Etiopia c’è anche l’assessore regionale ai Beni culturali della Sicilia, Sebastiano Tusa, archeologo e Sovrintendente del Mare. La notizia la leggiamo su tanti giornali e, purtroppo, sembra confermata.

L’aereo era decollato da Addis Abeba ed era diretto a Nairobi. A bordo c’erano 157 passeggeri di 33 nazionalità diverse. In queste ore, nella capitale del Kenya, sono attese delegazioni da tutto il mondo in occasione dell’assemblea dell’ONU sull’ambiente.

L’assessore Sebastiano Tusa era diretto a Malindi dove avrebbe dovuto prendere parte a una conferenza internazionale promossa dall’Unesco con la partecipazione di archeologi provenienti da tutto il mondo.

Il professore Tusa era una personalità molto nota nel mondo dell’archeologia internazionale. Figlio d’arte (a suo padre, anche lui archeologo e docente universitario a Palermo, si deve l’istituzione del Parco archeologico di Selinunte), Sebastiano Tusa era stato chiamato in virtù della sua competenza nel settore dell’archeologia subacquea. E proprio in virtù di queste sue straordinarie e riconosciute competenze era stato nominato Sovrintendente del mare della Regione siciliana (prima esperienza al mondo).

Tusa era stato nominato assessore regionale ai Beni culturali dal presidente della Regione, Nello Musumeci. Aveva preso il posto di Vittorio Sgarbi.

La conferma della scomparsa dell’assessore Tusa arriva anche da un comunicato del presidente della Regione, Musumeci:

“Ho appena ricevuto la conferma ufficiale dell’Unità di crisi del ministero degli Esteri: l’assessore Sebastiano Tusa era sull’aereo precipitato in Etiopia. Sono distrutto. E’ una tragedia terribile, alla quale non riesco ancora a credere: rimango ammutolito. Perdo un amico, un lavoratore instancabile, un assessore di grande capacità ed equilibrio, che stava andando in Kenya per lavoro. Un uomo onesto e perbene, che amava la Sicilia come pochi. Un indimenticabile protagonista delle migliori politiche culturali dell’Isola”.

Foto tratta da corriereagrigentino.it

Aggiornamento 1

“La tragica morte dell’assessore regionale ai Beni culturali, Sebastiano Tusa che viaggiava a bordo dell’aereo della Ethiopian Airlines precipitato oggi – leggiamo su Grandangolo – ha fatto saltare lo spettacolo conclusivo del Mandorlo in Fiore. La decisione è stata adottata nel corso un vertice in prefettura, d’intesa con il governo regionale e con il Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica della Provincia di Agrigento presieduto dal prefetto Dario Caputo, presenti tutte le autorità ed anche l’assessore regionale Roberto Lagalla”.

AVVISO AI NOSTRI LETTORI

Se ti è piaciuto questo articolo e ritieni il sito d'informazione InuoviVespri.it interessante, se vuoi puoi anche sostenerlo con una donazione. I InuoviVespri.it è un sito d'informazione indipendente che risponde soltato ai giornalisti che lo gestiscono. La nostra unica forza sta nei lettori che ci seguono e, possibilmente, che ci sostengono con il loro libero contributo.
-La redazione
Effettua una donazione con paypal


Commenti