CETA: ecco i nomi dei servi e di chi recita a soggetto (come Giuffrida e Chinnici)

CETA: ecco i nomi dei servi e di chi recita a soggetto (come Giuffrida e Chinnici)
15 febbraio 2017

Cosa hanno votato gli eurodeputati italiani stamattina a Strasburgo? Si sono schierati a favore delle multinazionali o degli agricoltori e dei piccoli produttori? Parliamo ancora del CETA, l’accordo con il Canada. A favore, gli ascari europei Pogliese e La Via da Catania. Contrarie le eurodeputate siciliane del PD Michela Giuffrida e Caterina Chinnici che però restano nel partito che distrugge la nostra agricoltura…

Hanno un nome e cognome i responsabili di quanto accaduto stamattina a Strasburgo dove, con una maggioranza di 408 voti favorevoli contro 254 contrari, il Parlamento Europeo, ha approvato la ratificazione dell’Accordo economico e commerciale globale con il Canada, il cosiddetto CETA.

Potevano mancare i servi siciliani quando si tratta di distruggere l’agricoltura e i piccoli produttori? Certo che no. Eccoli qui, dunque: Salvo Pogliese e Giovanni La Via da Catania a dire sì. Insieme con tutto il resto di Forza Italia e con il PD. Dentro questo partito, due eccezioni cucite su misura: le signore Michela Giuffrida e Caterina Chinnici che, come già hanno fatto in passato, dicono no a trattati palesemente contrari ai nostri interessi, ma restano nel partito che li promuove. Della serie, oggi si recita a soggetto…

Compatto il gruppo del Movimento 5 Stelle capitanato da Ignazio Corrao che ha votato senza indugi NO. 

Ecco alcuni nomi tratti dalla lista ufficiale delle votazioni e i loro gruppi di appartenenza:

A FAVORE

ECR: Fitto, Sernagiotto

NI: Soru

PPE: Cesa, Cicu, Comi, Dorfmann, Gardini, La Via, Mussolini, Patriciello, Pogliese, Salini, Maullu,

S&D: Bettini, Bonafè, Costa, Danti, De Monte, Gualtieri, Kyenge, Morgano, Picierno, Pittella, Sassoli, Toia, Zanonato, Zoffoli.

 

CONTRARI.
EFDD: Adinolfi, Agea, Aiuto, Beghin, Borrelli, Castaldo, Corrao, D’Amato, Evi, Ferrara, Moi, Pedicini, Tamburrano, Valli, Zullo
ENF: Bizzotto, Borghezio, Ciocca, Fontana, Salvini, Zanni
GUE: Forenza, Maltese, Spinelli
S&D: Benifei, Briano, Caputo, Chinnici, Cofferati, Cozzolino, Giuffrida, Panzeri, Schlein, Viotti
Verts/ALE: Affronte

Astenuti
PPE: Cirio
S&D: Gentile

Ripetiamo: il voto contrario di Giuffrida e Chinnici non incanta nessuno: vogliono salvare la faccia davanti agli elettori, cosa impossibile visto che stanno ancora dentro a quel partito che ha votato sì – il PD – insieme con Forza Italia. Un sì ad un trattato commerciale tra Unione Europea e Canada che si configura come uno degli attacchi più virulenti alle nostre produzioni. La stessa farsa l’hanno recitata con l’altra grande fregatura: quella sulle 90 mila tonnellate di olio d’oliva tunisino ‘scaricate’ nei paesi europei e venduto chissà sotto l’egida di quali marchi…

Qui sotto potete leggere la reazione di Slow food al voto di oggi:

CETA: PD e Forza Italia si schierano con le multinazionali contro agricoltori e piccoli produttori

 

AVVISO AI NOSTRI LETTORI

Se ti è piaciuto questo articolo e ritieni il sito d'informazione InuoviVespri.it interessante, se vuoi puoi anche sostenerlo con una donazione. I InuoviVespri.it è un sito d'informazione indipendente che risponde soltato ai giornalisti che lo gestiscono. La nostra unica forza sta nei lettori che ci seguono e, possibilmente, che ci sostengono con il loro libero contributo.
-La redazione
Effettua una donazione con paypal


Commenti