Anche l’ANCI Sicilia alla manifestazione del 30 Marzo a Palermo

Anche l’ANCI Sicilia alla manifestazione del 30 Marzo a Palermo
18 marzo 2016

Anche l’Associazione dei Comuni siciliani sarà in piazza per protestare contro le trivelle e contro le politiche dissennate che hanno massacrato i siciliani e gli stessi Comuni. Un’iniziativa nata spontaneamente che si annuncia imponente…

Anche l’ANCI Sicilia aderisce alla manifestazione di protesta indetta dai comitati No Triv per il 30 Marzo a Palermo. Lo conferma Paolo Amenta, che dell’associazione dei Comuni è vicepresidente: “Certo che ci saremo – dice – per dire no alle trivelle e per protestare contro quella politica che ha portato i Comuni siciliani sull’orlo del default”.

La manifestazione, come abbiamo già avuto modo di dire, è stata pensate per difendere la Sicilia, anzi il mare della Sicilia, dalle trivelle. ‘U mari ‘un si spirtusa, questo lo slogan che, già da qualche anno, si ripete in tutte le contrade della nostra Isola. Una protesta corale in vista del referendum del 17 Aprile prossimo per bloccare le trivelle e sul quale si registra troppo silenzio. 30 Marzo

Ma, nel corso delle settimane, il tema della protesta si è ampliato: non solo trivelle, ma anche la politica del Governo Crocetta: Tutti in piazza contro Crocetta, Popolo Siciliano alza la testa” recitano i manifesti appesi sui muri del centro di Palermo. Il concentramento è previsto per le 15 in Piazza Verdi (Teatro Massimo).

Non a caso hanno dato la loro adesione diverse associazioni e movimenti: dai No Muos, agli studenti, agli indipendentisti di Siciliani Liberi, fino a comitati civici e disoccupati.

Il 30 Marzo tutti a Palermo: No Triv, No Crocetta. Appuntamento con la libertà!

I Consigli comunali non debbono parlare delle trivelle! Parola dei Prefetti del Ministro Alfano

AVVISO AI NOSTRI LETTORI

Se ti è piaciuto questo articolo e ritieni il sito d'informazione InuoviVespri.it interessante, se vuoi puoi anche sostenerlo con una donazione. I InuoviVespri.it è un sito d'informazione indipendente che risponde soltato ai giornalisti che lo gestiscono. La nostra unica forza sta nei lettori che ci seguono e, possibilmente, che ci sostengono con il loro libero contributo.
-La redazione
Effettua una donazione con paypal


Commenti